Perché uno sforzo di difesa del 2% del PIL è insufficiente per la Francia?

Al suo arrivo all'Eliseo nel 2017, il nuovo presidente Emmanuel Macron ha compiuto un grande sforzo per portare lo sforzo di difesa della Francia al 2% del suo prodotto interno lordo, come la Francia si era impegnata nel 2014 durante il vertice della NATO a Cardiff. Per raggiungere questo obiettivo, il nuovo esecutivo ha attuato una nuova legge di programmazione militare dal 2019 al 2025 volta a raggiungere questo obiettivo, nonché a riparare le numerose e talvolta drammatiche carenze di cui soffrivano gli eserciti francesi dopo 20 anni di sottoinvestimenti di un attività operativa particolarmente pesante. Questo era un paradosso per questo periodo designato...

Leggi l'articolo

L'esercito degli Stati Uniti abbandona il suo programma di super-cannoni strategici a lungo raggio

Di fronte al probabile ritorno delle tensioni internazionali e al rischio di un conflitto ad alta intensità, l'esercito americano si è impegnato, nel 2017, a lanciare un nuovo super programma denominato BIG 6, in riferimento al super programma BIG 5 dei primi anni '70 che diede vita al Bradley, al Patriot e all'elicottero UH-60 Black Hawk, tra le altre cose. Tra i pilastri critici del BIG 6, accanto al programma Futur Vertical Lift per sostituire gli elicotteri da combattimento e al programma Optionally Manned Fighting Vehicle per sostituire i Bradley, c'è il pilastro Long Range Precision Fire, volto a fornire all'esercito americano artiglieria di nuova generazione. …

Leggi l'articolo

Il dimostratore di elicotteri europeo super veloce Racer volerà entro la fine dell'anno!

Tra le tante lezioni emerse dalla guerra in Ucraina, è stata particolarmente evidenziata la vulnerabilità degli elicotteri da combattimento, al punto che, nonostante l'evidente superiorità materiale in quest'area, le capacità di combattimento aereo russe sono state ampiamente sottoutilizzate dopo il disastro dell'attacco all'aeroporto di Hostomel . A causa della loro bassa velocità, gli aerei russi furono facilmente presi di mira dai sistemi antiaerei ucraini, e in particolare dai missili di fanteria MANPADS. Inoltre, la distruzione a terra di quasi 40 aerei sulla base di Kherson da parte di attacchi di artiglieria ha anche evidenziato l'obbligo di schierare questi aerei per...

Leggi l'articolo

La Repubblica Ceca negozia l'acquisizione di 50 carri pesanti Leopard 2A7+

Dall'inizio del conflitto in Ucraina, la Repubblica Ceca è stata uno dei paesi più coinvolti nel fornire supporto militare ai combattenti ucraini. Nonostante una forza armata ridotta di soli 25.000 soldati e riservisti e un budget per la difesa limitato a 4 miliardi di euro all'anno, Praga non ha esitato a trasferire parte del suo stock di carri armati T-72M1 alle riserve di Kiev, ma anche artiglieria, anti- sistemi di difesa aerea e munizioni e intende continuare questo sforzo fino alla fine del conflitto. Il Paese ha ottenuto, in questa prospettiva, il sostegno di Berlino, che ha annunciato il trasferimento di...

Leggi l'articolo

Dopo il Belgio, la Colombia si prepara a ordinare il cannone montato CAESAR dal francese Nexter

Da quando è entrata in servizio nel 2008, la Canon Equipaggiato con un sistema di artiglieria Nexter, o CAESAR, ha riscosso un notevole successo operativo e commerciale. Impiegato con successo dai cannonieri francesi in Afghanistan, Iraq, Libano e Mali, e dai suoi utilizzatori internazionali in Cambogia (Thailandia) e Yemen (Arabia Saudita), il sistema francese ha dimostrato eccellenti qualità operative, combinando un'elevata mobilità ad alto raggio (fino a 40 km con proiettili ERFB, più di 50 km con proiettili di propulsione aggiunti), nonché un'elevata precisione anche con proiettili non guidati. Queste qualità furono sfruttate dall'artiglieria francese...

Leggi l'articolo

La Francia ha perso la sua audacia nell'innovazione della Difesa?

All'inizio della settimana, l'Agenzia francese per l'innovazione della difesa ha lanciato due inviti a presentare progetti per la progettazione di modelli di munizioni vagabondi. Queste armi, a volte impropriamente chiamate droni suicidi, segnano le novità nel conflitto ucraino, con l'arrivo dei modelli Switchblade 300 e 600 e del misterioso Phoenix Ghost appositamente progettato dall'industria della difesa statunitense su richiesta degli ucraini. Tuttavia, l'efficacia delle munizioni vagabonde non è emersa durante questo conflitto, né durante la guerra del Nagorno Karabakh nel 2020 durante la quale gli Harops e gli Orbiters di fabbricazione israeliana hanno saturato le difese armene. In effetti, questo tipo di munizioni esiste...

Leggi l'articolo

La Grecia è pronta a spendere 2 miliardi di euro per modernizzare i suoi carri pesanti Leopard 1 e 2

Se gli Stati Uniti e alcuni europei tendono ad ammorbidire le loro posizioni nei confronti della Turchia, le autorità greche e militari, dal canto loro, sono ben lungi dal condividere questa speranza su un possibile cambio di metodo e obiettivi da parte di il presidente turco, R. T Erdogan, e una normalizzazione dei rapporti con Ankara. Mentre la Grecia può contare su una solida crescita dell'8,1% nel 2021 e oltre il 7% previsto nel 2022, e le sue finanze pubbliche sono di nuovo in verde, Atene può ora concentrarsi sulla modernizzazione delle sue forze di terra, dopo aver dedicato...

Leggi l'articolo

La Colombia diventa un "grande alleato" degli Stati Uniti

La guerra in Ucraina ha generato una certa radicalizzazione a livello delle relazioni internazionali, in Europa ovviamente, ma anche sull'intero pianeta. In questo contesto, il Venezuela del presidente Maduro non ha mancato di giocare una carta importante, dimostrando immancabile sostegno a Mosca fin dall'inizio del conflitto, e votando sistematicamente contro i testi rivolti alla Federazione Russa alle Nazioni Unite. Per Caracas si tratta di assicurarsi le grazie del Cremlino, il cui supporto militare e in termini di esportazioni di armi sono essenziali per mantenere il regime in vigore. Se il riavvicinamento con Mosca e Pechino risale a...

Leggi l'articolo

Le forze russe hanno perso il primo carro pesante T-90M in Ucraina

Con l'eccezione del T-14 Armata che attualmente non è in personale operativo negli eserciti russi, il T-90M Proryv-3 (Breakthrough-3) è senza dubbio il carro armato più moderno, il meglio armato e il meglio protetto in servizio con unità russe. Tuttavia, il carro armato presentato come un T-90 che incorpora molti elementi del T-14 Armata, in particolare il cannone 125А2-82М da 1 mm e il sistema di controllo del fuoco Kalina, è stato impegnato in Ucraina solo alla fine di aprile 2022. Pur entrando servizio nel 2019, il T-90M è davvero una merce rara all'interno delle forze armate russe,...

Leggi l'articolo

Quali soluzioni per affrontare la minaccia dei droni leggeri e delle munizioni vaganti?

All'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, l'equilibrio delle forze, in particolare in termini di potenza di fuoco disponibile, era così tanto favorevole alle forze russe che sembrava molto difficile, se non impossibile, perché le forze ucraine potevano resistere a più di un poche settimane di fronte all'assalto di fuoco e acciaio che doveva venire. Tuttavia, il comando ucraino è riuscito a utilizzare al meglio i mezzi a sua disposizione per sfruttare le debolezze dell'avversario, come la necessità di rimanere su strade e strade asfaltate, per vessare con unità di fanteria mobili e determinate, le linee logistiche russe, mentre bloccando le offensive meccanizzate di...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE