L'americano Raytheon sta sviluppando un drone "cacciatore di droni"

Impegni recenti, come nel Nagorno-Karabakh nel 2020, in Siria o nello Yemen, hanno mostrato l'onnipresenza dei droni sul campo di battaglia, così come la difficoltà che i sistemi antiaerei incontrano nell'eliminarli. Tuttavia, siano essi utilizzati per attacchi diretti di artiglieria, per lanciare munizioni aria-terra leggere o sotto forma di munizioni erranti, i droni leggeri si sono rivelati anche estremamente efficaci, al punto da diventare la principale minaccia individuata dai combattenti in questi teatri operativi. Da allora è stata lanciata la corsa per trovare una contromisura efficace contro questa minaccia e molti eserciti, così come molti industriali, stanno provando...

Leggi l'articolo

Thales e Raytheon hanno chiesto di dotare le fregate taiwanesi di un radar AESA

Sebbene la Marina della Repubblica Cinese, sull'isola di Taiwan, sia una delle più dotate del teatro del Pacifico, con 4 cacciatorpediniere e 22 fregate, tutte le sue navi hanno tra i 25 e i quasi 50 anni, a causa del "de facto" embargo imposto dalla metà degli anni '90 da Pechino sulla vendita di armi all'isola indipendente dal 1949, ma ancora ardentemente rivendicato come territorio nazionale dalle autorità della Repubblica popolare cinese. Non solo nessuno dei tradizionali fornitori degli eserciti taiwanesi, come la Francia o gli Stati Uniti, ha accettato di vendere nuove navi da combattimento a Taipei,...

Leggi l'articolo

Dassault Aviation e Safran guidano le società di difesa con la crescita più forte nel 2019

Come ogni anno, il sito di informazione della Difesa americano Defensenews.com ha pubblicato la sua classifica delle 100 società di difesa più importanti al mondo. La classifica 2020 (sui dati 2019) offre relativamente pochi grandi cambiamenti rispetto alla classifica dell'anno precedente, e gli Stati Uniti restano il leader indiscusso del settore, con 7 aziende tra le 10 più importanti e 41 aziende presenti nella classifica . Le prime 5 compagnie di difesa del mondo sono, ovviamente, ancora americane, guidate da Lockheed-Martin, seguita da Boeing, General Dynamics, Northon-Grumman e Raytheon. La Cina consolida il suo secondo posto con 2 società inserite nella Top 10, e 7 società...

Leggi l'articolo

Raytheon progetterà un micromissile di autodifesa per l'aviazione americana entro il 2023

Per far fronte alla crescente minaccia rappresentata dai missili anticarro e dai razzi alle loro armature, diverse forze armate, comprese quelle di Israele e Russia, si sono impegnate negli anni '80 e '90 a sviluppare sistemi anticarro. il missile, ma per intercettarlo prima che colpisca la sua favola. Il primo di questi sistemi ad entrare in servizio fu il Soviet Drozd, che all'inizio degli anni '80 fu schierato su 250 T-55A della fanteria marina sovietica. Questi sistemi, come l'Israeli Trophy o il Russian Afghanit, sono indicati come Hard-Kill. Tuttavia, l'aumento di...

Leggi l'articolo

Nivotà per i sensori dei futuri sistemi di allarme rapido americani

Negli ultimi mesi, il rinnovamento delle capacità di allerta balistica americane è stato oggetto di aperto volontarismo. Programma importante della nuova "US Space Force", viste le nuove minacce, il "Next-gen Overhead Persistent Infrared" (OPIR) ha superato nei giorni scorsi un importante traguardo attraverso la validazione delle revisioni progettuali preliminari dei satelliti payload a infrarossi. Principale effettore del futuro sistema satellitare in orbita geosincrona, la progettazione quindi lo sviluppo dei sensori a infrarossi (IR) è oggetto di particolare cura. Progettati e sviluppati in modo competitivo da Raytheon Space and Airborne Systems e Ball Aerospace, supereranno la revisione critica entro l'autunno 2021. Il...

Leggi l'articolo

Con un anno di anticipo, la US Air Force seleziona Raytheon per il futuro missile nucleare a bordo dei suoi bombardieri

Nel 2012, a causa degli accordi di disarmo siglati tra USA e Russia, l'USAF ha ritirato dal servizio il suo missile nucleare più moderno ma anche il più complesso e costoso da mantenere: l'AGM-129 ACM. Ancora oggi, ad eccezione delle bombe nucleari non guidate trasportate dai caccia americani e dei bombardieri stealth B-2A, gli unici missili da crociera nucleari USAF sono gli AGM-86 ALCM trasportati esclusivamente a bordo del venerabile B-52H. Tuttavia, la situazione delle forze aeree strategiche americane dovrebbe cambiare rapidamente negli anni a venire. Da un lato, la US Air Force dovrebbe iniziare a raccogliere i suoi nuovi bombardieri stealth B-21 Raider non appena...

Leggi l'articolo

Il Corpo dei Marines degli Stati Uniti vuole acquisire rapidamente missili anti-nave di nuova generazione

Come spesso ricordiamo nelle nostre righe, sembra che l'iniziativa strategica abbia cambiato schieramento, dopo tre decenni di superiorità americana negli affari militari. In Cina, Russia e con i loro principali clienti, la generalizzazione dei sistemi antiaerei e anti-nave di negazione dell'accesso (A2/AD) ha progressivamente ridotto la superiorità aerea e navale occidentale. Allo stesso tempo, l'emergere di una marina d'alto mare cinese ha rappresentato, per la US Navy, una sfida senza precedenti dalla fine della Guerra Fredda, spingendo le forze armate americane ad adattare la loro strategia di mezzi a queste nuove minacce che aleggiano le loro forze di spedizione. Come abbiamo spiegato...

Leggi l'articolo

Le principali industrie della difesa europee minacciate dai prezzi delle azioni

La combinazione di timori per la pandemia di coronavirus Covid-19, il disastroso intervento unilaterale del presidente Donald Trump per vietare agli europei di entrare negli Stati Uniti per 30 giorni e la minaccia strutturale del debito societario, ha innescato un crollo del mercato azionario oggi 12 marzo, a sua volta un primo forte calo l'11 marzo in seguito all'esplosione del numero di casi di coronavirus in Italia e alla quarantena nel Paese. Questo calo, che supera il 12% a Parigi e il 10% a Francoforte e Londra, sta colpendo pesantemente le grandi società quotate nel settore della difesa europea, con prezzi...

Leggi l'articolo

La Polonia sceglie il fornitore americano per i nuovi missili anticarro

Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato di aver concesso la vendita di 180 missili anticarro Javelin e circa 80 punti di tiro per la Polonia. Di per sé, questa vendita non è una sorpresa, dal momento che la Polonia aveva fatto lo scorso settembre una richiesta per l'acquisizione dal Pentagono di 185 missili FGM-148 Javelin, sessanta stazioni di tiro e cinque aerei da trasporto tattico C-130H. Questa nuova vendita di equipaggiamento militare americano in Polonia si inserisce nella logica del riarmo e della modernizzazione delle forze armate polacche, in particolare delle forze corazzate e anticarro, che ora costituiscono la prima linea di difesa della NATO in caso di attacco...

Leggi l'articolo

Il ritorno a favore dell'artiglieria navale

Dall'inizio degli anni '90 e dall'avvento dei missili a guida di precisione, l'artiglieria navale aveva gradualmente perso il suo predominio nella progettazione delle navi da combattimento. Il numero delle stanze era già stato ridotto negli anni precedenti alle loro porzioni minime, fu poi la volta della potenza delle stanze a diminuire. Mentre i pezzi da 5 pollici (127 mm) erano lo standard di riferimento degli anni '80, abbiamo visto la comparsa di calibri più piccoli, come 3 pollici (76 mm) e persino 2 pollici (57 mm), sulle principali unità di combattimento di superficie. In Francia, il...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE