L'esercito russo fa esperimenti con il campo magnetico per "demoralizzare l'avversario"

Gli eserciti russi hanno sperimentato, secondo l'agenzia TASS, gli effetti di un'arma elettromagnetica volta a "demoralizzare" gli avversari mediante l'esposizione a intense radiazioni elettromagnetiche, privandoli della loro voglia di combattere, e facendoli ritirare. Secondo la concisa dichiarazione pubblicata, l'esperimento, condotto nel distretto di Udmurtia sul Volga a Kazan e Perm dagli uomini degli Ingegneri, ha permesso di evidenziare gli effetti di un potente campo elettromagnetico sulle apparecchiature elettriche e sui corpi, in quanto oltre che sulla volontà dei volontari, l'esercitazione avendo riunito 600 soldati secondo l'articolo. Questa non è la prima volta che la Russia ha segnalato...

Leggi l'articolo

PILUM: l'Agenzia europea per la difesa lancia il suo programma di fucili elettrici

Era giunto il momento, si potrebbe dire... L'Agenzia Europea della Difesa ha annunciato di aver selezionato i partner che parteciperanno al programma PILUM, for Projectiles for Increased Long-range effects Using Electro-Magnetics (un po' capitolato come acronimo ), un programma volto a studiare e sviluppare un prototipo di cannone elettrico, o Railgun, nei prossimi due anni. Il consorzio europeo così creato riunisce i francesi Nexter Systems, Nexter Munitions and Naval Group, il belga Von Karman Research Institute, la tedesca Diehl Defence, la polacca Explomet e l'italiana ICAR. Sarà pilotato dall'Istituto franco-tedesco Saint-Louis, che ha già sviluppato competenze iniziali nel campo, e sarà finanziato dal...

Leggi l'articolo

La portaerei USS Gerald R. Ford completa la certificazione del suo ponte di volo dotato di catapulte e scaricatori elettromagnetici

Mentre la questione dell'utilità delle super portaerei si pone ancora all'interno della Marina degli Stati Uniti, la nuova generazione di portaerei nucleari (CVN) continua a essere sviluppata. Rispetto alle attuali Nimitze, la classe Ford è dotata di nuovi reattori nucleari e di un sistema di combattimento di nuova generazione. Ma, soprattutto, ha sostituito le tradizionali catapulte a vapore con sistemi elettromagnetici di nuova generazione. È anche attraverso General Atomics – Electromagnetic Systems che abbiamo appreso che l'USS Gerald R. Ford (CVN 78) aveva completato la sua certificazione Flight Desk, in particolare utilizzando catapulte elettromagnetiche (EMALS) e i filamenti di fermate...

Leggi l'articolo

USAF inizia a testare il sistema di guerra elettronica EPAWSS sui suoi cacciabombardieri Strike Eagle F-15E

Il 14 aprile, l'USAF ha annunciato che erano iniziati i test in camera anecoica per un F-15E Strike Eagle equipaggiato con la nuova suite di guerra elettronica EPAWSS (Eagle Passive/Active Warning and Survivability System) progettata da BAE Systems. Per il momento, gli F-15C da superiorità aerea e gli F-15E da attacco al suolo dell'USAF sono equipaggiati con il sistema TEWS (Tactical Electronic Warfare Suite) progettato negli anni '1980 per le difese aeree della stessa epoca, ma è ormai superato di fronte alle ultime generazione di radar, missili e contromisure. Completamente digitale, l'EPAWSS offrirà capacità di rilevamento elettronico...

Leggi l'articolo

Il cacciatorpediniere DDG-1000 USS Zumwalt sarà presto operativo, o quasi ...

Il cacciatorpediniere stealth di nuova generazione Zumwalt, la prima unità dell'omonima classe della US Navy, finalizzerà presto l'installazione del suo sistema di combattimento, secondo una fonte citata dal sito Defensenews.com, consentendo alla nave di essere finalmente dichiarata operativa, quasi 4 anni dopo la sua entrata in servizio. Ordinato nel 2016 da BAe per 192 milioni di dollari, questo sistema di combattimento consentirà all'equipaggio di unire i dati dei sensori con i dati dei sistemi d'arma e dei sistemi di comunicazione, in modo da rendere la nave autonoma ed efficiente in combattimento. Ma lo Zumwalt, come la classe di cacciatorpediniere che porta il suo nome, non è...

Leggi l'articolo

Queste 10 tecnologie che stanno rivoluzionando o rivoluzioneranno l'azione militare (parte 1)

Il periodo successivo alla Guerra Fredda, iniziato con la scomparsa dell'Unione Sovietica e caratterizzato da un'indiscussa supremazia americana, si è concluso alcuni anni fa, anche se la percezione di questo cambio di epoca comincia solo ora ad essere accettata dalle autorità politiche mondiali . Una nuova era, che non possiamo ancora nominare, è arrivata gradualmente, ed è caratterizzata dal notevole aumento delle ambizioni tecnologiche delle maggiori potenze mondiali, e in particolare dall'accelerazione dei programmi tecnologici legati a La Défense. Che si tratti o meno di una nuova corsa agli armamenti, sta di fatto che in pochi anni diverse tecnologie si sono imposte nel cuore di...

Leggi l'articolo

L'elettromagnetismo sarà la polvere nera del XNUMX ° secolo?

L'arrivo dall'Europa della polvere nera, una miscela altamente esplosiva ed esotermica di zolfo, salnitro (nitrato di potassio) e carbone introdotta dai Mongoli nel XIII secolo ma utilizzata in Cina dal VII secolo, portò ad un rapido e profondo sconvolgimento militare tecnologie, nonché in tattiche e strategie. Balliste e Scorpioni furono rapidamente sostituiti da cannoni e bombarde, poiché i soldati scambiarono le loro balestre e archi con le prime armi da fuoco individuali, portando in soli due secoli la fine di oltre 2000 anni di tecnologia militare. 800 anni dopo...

Leggi l'articolo

Le catapulte elettromagnetiche della nuova portaerei USS Gerald R. Ford sono state infine convalidate

Lo scorso 11 febbraio il costruttore americano General Atomics ha annunciato di aver validato l'utilizzo delle sue catapulte elettromagnetiche (EMALS – ElectroMagnetic Aircraft Launch System) e della sua nuova generazione di ingranaggi di arresto (AAG – Advanced Arresting Gear) a bordo della portaerei USS Gerald R. Ford a fine gennaio. Per fare ciò, è stata condotta una campagna di test di compatibilità con la US Navy, che ha proceduto a bordo della USS Ford per catapultare e far atterrare tutta la sua attuale flotta di aerei di bordo. Al largo delle coste americane, è quindi una vera e propria piccola armata che è partita verso la portaerei...

Leggi l'articolo

L'industria della difesa cinese ha chiuso a seguito dell'epidemia di coronavirus

Al di là degli aspetti sanitari, le epidemie sono storicamente riconosciute per il loro innegabile impatto economico. Se le stesse contaminazioni mettono fuori combattimento i lavoratori fino a quando non sono guariti (nel migliore dei casi), i sistemi di quarantena più o meno generalizzati contribuiscono ancora di più le aziende a rallentare o interrompere temporaneamente la loro attività. Oggi, in Cina, il settore della difesa non è certo risparmiato da questo fenomeno causato dalla recente epidemia di coronavirus, la cui evoluzione sembra ancora a dir poco incerta. La stampa francese non ha mancato di riportare la chiusura della catena di montaggio –civile– dell'Airbus a Tianjin, vicino a Pechino. Egli…

Leggi l'articolo

La Russia sceglie Tu-204 come futuro velivolo di pattuglia marittimo

Il pattugliamento marittimo è un'area relativamente sconosciuta al pubblico. Il più delle volte dipendente dalle forze aeree navali, è costituito da velivoli a lungo raggio, attrezzati per rilevare, monitorare e potenzialmente ingaggiare navi e sottomarini presenti in una vasta area marittima, a volte molto lontana dalla costa. I pattugliatori marittimi, come il francese Atlantic 2, l'americano P3 Orion, o il russo Tu-142, erano tradizionalmente dispositivi dotati di turboelica, progettati per operare a bassissima quota ea bassa velocità, in particolare per utilizzare il rivelatore di anomalia che permette di rilevare le variazioni dei campi magnetici terrestri in presenza di una massa significativa…

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE