Le simulazioni mostrano che gli sciami di droni sarebbero una soluzione per difendere Taiwan

Se il sostegno all'Ucraina è al centro delle preoccupazioni strategiche dell'esecutivo americano, è proprio la difesa di Taiwan che, da diversi anni, regala incubi a strateghi e pianificatori delle forze armate americane. Infatti, la maggior parte delle simulazioni e dei wargames effettuati negli ultimi anni mostrano che proteggere l'isola indipendente dal 1949 da un massiccio assalto lanciato dall'Esercito popolare di liberazione nel giro di pochi anni sarà un compito che è insieme uno dei più difficili e più pericoloso per le forze americane. Tra le ipotesi di massicci attacchi preventivi contro l'isola e contro le basi militari americane presenti in questo teatro (Giappone, Guam, ecc.), le capacità...

Leggi l'articolo

Taiwan sta inoltre sviluppando un nuovo caccia ispirato all'F-35 americano

Che ti piaccia o meno il caccia stealth F-35 Lighting II della Lockheed Martin, è chiaro che l'aereo americano ha ispirato molti programmi in tutto il mondo da quando è entrato in servizio. Conoscevamo già il programma K-FX sudcoreano con il KF-21 Boramae presentato lo scorso anno, il programma turco TF-X che oggi incontra grosse difficoltà a seguito delle sanzioni occidentali, o anche il FX giapponese, che oggi sembra avvicinarsi alla tempesta britannica. Al di là della sfera occidentale, non c'è dubbio che il Lighting II abbia ispirato il futuro J-35 cinese che equipaggerà le portaerei di Pechino, mentre il programma...

Leggi l'articolo

L'esercito cinese simula un massiccio assalto anfibio all'isola di Hainan, replica di Taiwan

L'isola cinese di Hainan, con i suoi 34.000 km2 e i suoi 1.500 km di costa, è di per sé una provincia del Paese che ospita 8 milioni di abitanti e dispone di numerose infrastrutture di difesa, in particolare la base sottomarina nucleare di Longpo vicino alla città di Yulin, è per molti aspetti una replica a grandezza naturale dell'isola di Taiwan, con i suoi 36.000 km2 ei suoi 1550 km di costa. Ovviamente, la cosa non è sfuggita agli strateghi dell'Esercito popolare di liberazione, che hanno organizzato, questo fine settimana, un'enorme esercitazione navale e anfibia, in corso proprio il...

Leggi l'articolo

I bombardieri cinesi H-6J si addestrano per sganciare mine navali

Se la Marina cinese è ormai solida in termini di flotta di superficie, con nei prossimi mesi una flotta composta da 5 incrociatori Tipo 055 e 25 cacciatorpediniere Tipo 052D in linea, più un centinaio di fregate e corvette, resta minacciata americana ma anche giapponese , sottomarini sudcoreani o addirittura australiani (in un lontano, molto lontano futuro...), come dimostra l'incidente della USS Connecticut nel Mar Cinese due mesi fa. Nonostante siano state adottate misure a medio termine, come il graduale arrivo di nuovi sottomarini Tipo 039C o la possibile sostituzione dei primi 20...

Leggi l'articolo

L'aeronautica cinese mostra capacità estese intorno a Taiwan

Le incursioni dell'aviazione cinese nella zona di identificazione aerea di Taiwan sono all'ordine del giorno da diversi mesi. Ma dalla dimostrazione di forza del 10 aprile con 52 aerei in volo contemporaneamente, queste missioni sono state finora limitate in volume e ambizione. La missione del 28 novembre è stata notevole in più di un modo. Infatti, non solo ha coinvolto contemporaneamente 27 velivoli, il maggior numero di velivoli dallo scorso aprile, ma per la prima volta una delle nuove petroliere Y-20U dell'aviazione cinese ha accompagnato i cinque bombardieri H 6 e la sua scorta di quattro J Combattenti -10C e...

Leggi l'articolo

La Cina prenderà il sopravvento tecnologico militare sugli Stati Uniti?

Quando il 4 ottobre 1957 un razzo R-7 Semiorka lanciato dal sito di Baikonur in Kazakistan mise in orbita il primo satellite artificiale Sputnik 1, la fiducia degli Stati Uniti nella loro superiorità tecnologica, fino ad allora considerata indiscutibile, fu largamente scosso. Questo episodio è stato, insieme alla guerra di Corea, alla crisi dei missili cubani e alla crisi degli euromissili, uno dei momenti più alti della Guerra Fredda, e ha generato una forte reazione americana. E per il generale Mark Milley, capo di stato maggiore delle forze armate americane, il test di un sistema di bombardamento orbitale frazionato ipersonico effettuato da Pechino qualche giorno fa, potrebbe ben costituire un evento...

Leggi l'articolo

Pechino, Mosca si rafforzano nel Pacifico con dimostrazione di forza navale in giro per il Giappone

Negli ultimi mesi, gli Stati Uniti ei loro alleati hanno moltiplicato le esercitazioni navali su larga scala nel Pacifico, a volte vicino al Mar Cinese oa Taiwan, cosa che in più occasioni ha fatto arrabbiare Pechino. Finora, le risposte navali cinesi si sono limitate al dispiegamento di piccole flottiglie, il più delle volte costituite da un cacciatorpediniere di tipo 052D e una fregata da guerra anti-sottomarino di tipo 054A, accompagnate da una nave da rifornimento. Pertanto, la massiccia esercitazione che ha riunito 5 navi cinesi, tra cui un incrociatore Tipo 055, e 5 navi russe, tra cui due cacciatorpediniere anti-sottomarini di classe Udaloy, in giro per il Giappone negli ultimi giorni,...

Leggi l'articolo

L'aeronautica cinese schiera ex combattenti trasformati in droni contro Taiwan

La Repubblica Popolare Cinese ha prodotto, tra gli anni Cinquanta e Ottanta, quasi 50 aerei da combattimento derivati ​​da modelli sovietici, come lo Shenyang J-80 derivato dal Mig-8500 prodotto in 5 esemplari, lo Shenyang J-17 e il Nanchang Q- 1800 derivato dal Mig-6 prodotti rispettivamente in 5 e 19 esemplari, nonché il Chengdu J-4500 derivato dal Mig-1300 e prodotto in più di 7 esemplari

Leggi l'articolo

Pechino rafforza le capacità delle sue basi aeree contro Taiwan

Nelle ultime settimane la stampa cinese, compresi i siti di informazione in lingua inglese controllati da Pechino, ha moltiplicato minacce più o meno dirette e dettagliate contro l'isola di Taiwan e le sue autorità presentate come "secessioniste". Se non dobbiamo dare molta importanza agli editoriali bellicosi e alle posizioni esacerbate di Globaltimes.cn, è ben diverso dalle informazioni che indicano che Pechino aveva intrapreso un importante lavoro sui 3 aeroporti militari di fronte al passo di Taiwan, al fine di aumentare significativamente la sua capacità operative, di accoglienza e di difesa. Infatti, secondo recenti osservazioni satellitari, gli aeroporti di Longtian, Huian e Zhangzhou, tutti e tre...

Leggi l'articolo

I soldati statunitensi sono dispiegati da più di un anno nell'isola di Taiwan

Dal 1979, e dallo scioglimento del Comando di difesa statunitense di Taiwan sull'altare della normalizzazione dei rapporti tra Washington e Pechino, gli Stati Uniti avevano ufficialmente ritirato tutte le loro forze presenti sull'isola di Taiwan dalla rottura tra le autorità dell'isola e la Repubblica popolare cinese nel 1949. E se gli Stati Uniti avevano sempre rispettato, più o meno zelante, l'impegno preso a Taipei per garantire la sicurezza dell'isola, nessun esercito americano vi era stato dispiegato da allora, per rispettare le impegni presi con le autorità cinesi. Almeno ufficialmente, poiché secondo un articolo di Wall Street...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE