Taiwan sta inoltre sviluppando un nuovo caccia ispirato all'F-35 americano

Che ti piaccia o meno il caccia stealth F-35 Lighting II della Lockheed Martin, è chiaro che l'aereo americano ha ispirato molti programmi in tutto il mondo da quando è entrato in servizio. Conoscevamo già il programma K-FX sudcoreano con il KF-21 Boramae presentato lo scorso anno, il Programma turco TF-X che oggi incontra notevoli difficoltà a seguito di sanzioni occidentali, o addirittura il giapponese FX, che oggi sembra avvicinarsi al British Tempest. Al di là della sfera occidentale, ci sono pochi dubbi che il Lighting II abbia ispirato il futuro J-35 cinese che equipaggerà le portaerei di PechinoMentre il programma di scacco matto russo Su-75 con un futuro incerto è stato chiaramente concepito per rispondere all'offerta americana in questo settore. Un nuovo programma si è appena unito a questa lista di caccia ispirati all'F-35, questa volta sull'isola di Taiwan, il Next Generation Main Fighter Development Project.

Taipei non aveva nascosto la sua intenzione di sviluppare un nuovo dispositivo di combattimento, dopo l'F-CK-1 Ching-Kuo derivato dall'F-16. Ma fino ad ora non sapevamo quali assi sarebbero stati seguiti dagli ingegneri taiwanesi. Ora sappiamo di più dalla pubblicazione di diverse informazioni da parte di il sito Web Up Media, ed in particolare sulla volontà delle autorità taiwanesi di dotarsi di un apparato che offra capacità simili a quelle dell'aereo della Lockheed, al quale si sarebbe ispirato almeno quanto il KF-21 sudcoreano. Inoltre, il programma sarà in gran parte basato su tecnologie importate (anche americane), in particolare per quanto riguarda i suoi turbojet e la sua avionica. Infine, Taipei intende che il prototipo del dispositivo effettui il suo primo taxi prima della fine del mandato del presidente Tsai Ing-Wen, nel maggio 2024, e il suo primo volo l'anno successivo.

L'affiliazione tra il sudcoreano KF-21 Boramae e l'americano F-35 Lighting II è ovvia

Secondo il sito, se inizialmente gli ingegneri taiwanesi pensavano di utilizzare una soluzione basata su un'evoluzione del turbogetto Honeywell/ITEC F125-GA-100 che equipaggia l'F-CK-1, ora sembra che il General Electric F-414, che spinge già il Super Hornet americano, e che ha ottenuto un notevole successo internazionale per equipaggiare molti programmi come lo svedese Gripen E, il sudcoreano KF-21 Boramae o anche il Tejas Mk2 e l'indiano AMCA, è privilegiato. Ciò suggerisce che come per il KF-21 e il T-FX, anche il nuovo caccia taiwanese sarà bimotore, proprio come già lo è l'F-CK-1, configurazione più adatta alle missioni aeree navali, e soprattutto imposta per spingere un caccia medio mentre il turbogetto F-135 sopraffatto ma fragile dell'F-35 non è nemmeno offerto per l'esportazione. L'avionica sarebbe principalmente fornita da L3 Harris e BAE, mentre il modello radar AESA e l'interfaccia uomo-macchina nella cabina di pilotaggio saranno annunciati entro la fine del mese.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE