La costruzione di 120 KF-21 Boramae per l'aeronautica sudcoreana inizierà nel 2024.

Il contratto tra DAPA, l'agenzia sudcoreana per gli armamenti, e il produttore di aerei KAI, per la produzione in serie del caccia KF-21 Boramae, sarà firmato presto, secondo un comunicato stampa ufficiale sudcoreano.

Ciò consentirà di iniziare la produzione dei 120 caccia attesi dall'aeronautica sudcoreana entro la fine della prima metà del 2024, mentre la consegna dell'ultimo aereo è prevista per il 2032.

Sotto molti aspetti, il programma di caccia di mezza generazione KF-21 Boramae della Corea del Sud è notevole. Destinato a sostituire l'F-4 Phantom II e l'F-5 Tiger dell'aeronautica sudcoreana, questo caccia medio bimotore, che flirta con la quinta generazione, sarà costato poco più di 5 miliardi di dollari per la progettazione, appena l'6% di quanto lo sviluppo del costo dell'F-1,5 americano.

Lo sviluppo del caccia KF-21 Boramae impressiona per il controllo dei costi e dei tempi

Lanciato nel 2015, il programma avrà consentito di progettare il dispositivo, ma anche di effettuare la fase di test con sei prototipi, tra cui due biposto, in soli dieci anni. Un'impresa tanto più notevole in quanto si tratta del primo vero caccia progettato da KAI, dopo il fortunato velivolo da addestramento e d'attacco T-50 Golden Eagle e la sua versione da combattimento leggero F/A-50.

KAI T-50 Aquila reale
Il T-50 Golden Eagle sudcoreano ha dimostrato di essere un aereo da addestramento e da attacco capace e affidabile.

Anche se il Boramae fa affidamento su alcune tecnologie importate, come il turbogetto F414 dell'americana General Electric, lo stesso che equipaggia i Super Hornet o i Gripen E/F, o come certe munizioni, come il missile europeo Meteor, l'impresa raggiunto dagli ingegneri sudcoreani incute rispetto.

Se lo sviluppo del combattente è stato effettuato a pieno ritmo, lo è stato anche il caso delle prove di volo, prevista per durare solo 43 mesi, ovvero poco più di tre anni e mezzo, essendo il primo volo del dispositivo avvenuto nel luglio 2023. C'è quindi fiducia per DAPA, che non aspetterà la fine della campagna di test nel 2026, per ordinare i dispositivi standard, e soddisfare così le crescenti esigenze delle forze aeree sudcoreane.

Caratteristiche e prestazioni del KF-21 Boramae

Con una massa a vuoto di 11,8 tonnellate, una lunghezza di 16,9 metri per un'apertura alare di 11,2 metri ed una superficie alare di 46,5 m², il KF-21 opera nella stessa categoria del Rafale français.

I suoi due turbogetti GE414 sviluppano ciascuno 6 tonnellate di spinta a secco e 10 tonnellate con postcombustore, permettendogli di raggiungere una massa massima al decollo di 25,6 tonnellate, con 7,7 tonnellate di munizioni e contenitori esterni sotto le ali e 6 tonnellate di carburante interno.

come Rafale, il Boramae può raggiungere una velocità massima di mach 1,8 e un raggio di combattimento di circa 1000 km. Se le sue forme ricordano quelle dell'F-35, non è però un caccia stealth, ma semplicemente discreto.

Prototipo KF-21 Boramae
A differenza dell'F-35, il KAI KF-21 Boramae non dispone di un vano munizioni, e quindi trasporta le sue munizioni sotto la cellula e le ali, il che deteriora la sua discrezione radar.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Costruzione aeronautica militare | Notizie sulla difesa | Aerei da caccia

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

2 Commenti

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli