La Marina cinese avrà ricevuto 8 nuovi cacciatorpediniere solo nel 2021

Come sappiamo, l'industria navale militare cinese ha avuto un enorme successo per diversi anni. Pertanto, dal 2017 al 2020, aveva consentito alla Marina cinese di accettare non meno di 21 cacciatorpediniere in servizio attivo, vale a dire. 3 volte più navi di questo tipo rispetto a quelle entrate in servizio con la US Navy, la marina sudcoreana, la marina reale australiana e le forze di autodifesa navali giapponesi nello stesso periodo. Lungi dal rallentare, stabilisce un nuovo record nel 2021 con non meno di 8 cacciatorpediniere consegnati alle Forze Navali dell'Esercito Popolare di Liberazione, o più esattamente, 3 incrociatori tipo 055 e 5 cacciatorpediniere antiaerei Tipo 052DL, due classi di navi che non hanno assolutamente nulla da invidiare alle più potenti unità navali occidentali. Questo è il maggior numero di cacciatorpediniere mai consegnati in un solo anno negli ultimi 50 anni, il record precedente è stato nel 1994, quando la Marina degli Stati Uniti ha visto contemporaneamente 6 cacciatorpediniere di classe Arleigh Burke.

Il ritmo più che sostenuto dei cantieri cinesi non sembra destinato a diminuire nei mesi e negli anni a venire. Così, secondo i media cinesi, a fine anno sarebbe stato notificato ai cantieri del Paese un nuovo ordine per 8 incrociatori Type 055 e 16 cacciatorpediniere Type 056DL, così da mantenere il ritmo delle consegne attuali. Inoltre, l'anno scorso è stato ordinato anche un nuovo lotto di fregate Tipo 054A, e le consegne sono iniziate quest'anno, mentre 20 corvette tipo 056 in servizio con la marina cinese sono state trasferite alla guardia costiera alla fine dell'anno, in modo da liberare gli equipaggi per armare le nuove navi oceaniche in costruzione.

I cacciatorpediniere antiaerei Tipo 052DL hanno un hangar per elicotteri allungato per ospitare il nuovo elicottero navale Z-20 e un nuovo radar di sorveglianza aerea a bassa frequenza progettato per rilevare velivoli invisibili

Se questo ritmo viene mantenuto fino al 2026, e non c'è motivo di credere che non sarà così, la Marina cinese avrà allora, in termini di navi di superficie combattenti, 16 incrociatori Tipo 055, di 42 cacciatorpediniere antiaerei Tipo 052 di tutti i tipi, inclusi 24 Type 052DL in versione estesa e 50 fRegate Tipo 054A, o una forza navale più o meno equivalente a quella a disposizione della Marina degli Stati Uniti e dei suoi alleati australiani, neozelandesi, giapponesi e sudcoreani nel Pacifico. L'equivalenza di forza sarà raggiunta, o quasi, anche nel campo delle navi anfibie. Le forze navali occidentali avranno poco più dei loro sottomarini e della flotta aerea navale per mantenere l'ascesa sulla marina cinese, anche se quest'ultima non rappresentava 1/5 delle forze di questi stessi alleati nel 2000.

Al di là delle ineguagliabili capacità industriali di cui dispone Pechino, vediamo, e l'episodio del trasferimento delle corvette Tipo 056 è lì a dimostrarlo, che l'espansione della Marina cinese comincia a scontrarsi con altri fattori, in particolare quello delle risorse umane. Con "soli" 225.000 uomini e donne nei suoi ranghi, contro i 350.000 della US Navy, la Marina cinese raggiungerà ora rapidamente un tetto di vetro in termini di formato, non espandibile se non aumentando i numeri stessi. , che, per il momento , non sembra rilevante per le autorità cinesi, né aumentando drasticamente l'automazione all'interno delle navi in ​​modo da ridurre le dimensioni degli equipaggi. Così, un cacciatorpediniere Tipo 052D conta ancora su un equipaggio di 270 marinai, mentre una fregata FREMM dello stesso tonnellaggio ne richiede solo 130. Inoltre, l'estrema velocità con cui vengono prodotte nuove unità, armate di nuovi sistemi ed equipaggi, permette librarsi, soprattutto per gli esperti del Pentagono, un certo dubbio sulle reali capacità di combattimento che hanno oggi, e che avranno durante tutta la fase di ascesa al potere.

Le fregate antisommergibile Type 054A sono la spina dorsale della guerra antisommergibile in alto mare della Marina cinese. Avrà più di 50 di queste navi entro il 2027.

Resta il fatto che, in questo settore, la Marina cinese ha mostrato, negli ultimi anni, notevoli capacità di adattamento, progresso e coordinamento, con in particolare statistiche di incidenti in mare paragonabili a quelle di marine di grande esperienza come la Marina francese». US Navy o Royal Navy, e attività fisica molto intensa, il più delle volte accompagnato da proiettili veri. Inoltre, ha saputo tener conto molto rapidamente dei vincoli legati all'uso delle sue portaerei ma anche delle sue nuove navi d'assalto, adattando l'addestramento dei suoi equipaggi e del personale, con notevole efficienza. Sembra quindi ragionevole non sopravvalutare questo criterio nella valutazione comparativa dell'effettiva potenza militare della Marina cinese, presente e in divenire, tanto più che tutto lascia pensare che sia ancora lontana dall'aver raggiunto il livello della Marina cinese. suoi obiettivi, sia in termini di formato che di efficienza.

Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE