La Russia ha testato il carro armato pesante T14 Armata in Siria

Dal 2015 e dai primi schieramenti di forze in Siria, gli eserciti russi hanno schierato numerosi materiali in fase di sviluppo e prototipi in questo teatro, per valutare il loro comportamento in una zona di guerra. A volte questo ha avuto successo, come nel caso dell'ingaggio di fanteria corazzata Terminator 2 o dei missili da crociera Kalibr. A volte i risultati sono stati molto deludenti, come nel caso del robot da combattimento di terra Uran, portando a profonde modifiche del sistema per superare i numerosi guasti osservati. I prototipi T-50 del programma PAK-FA del futuro aereo da combattimento di nuova generazione Su-57 sono stati schierati su ...

Leggi l'articolo

I programmi di difesa europei hanno il giusto ritmo tecnologico?

Mentre le 3 maggiori potenze militari mondiali, Stati Uniti, Cina e Russia, sembrano essere entrate in una nuova corsa agli armamenti tecnologici, le industrie europee rimangono impegnate in programmi il cui calendario sembra fuori tempo rispetto alla tecnologia data da queste superpotenze. Tuttavia, se la controprogrammazione può essere uno strumento efficace per conquistare il mercato, può anche rivelarsi, in determinate circostanze, conseguenze molto dannose per la sopravvivenza stessa dell'industria europea della difesa. Come analizzare quindi la strategia europea, le sue origini ei suoi prevedibili effetti a medio e lungo termine? Programmi europei fuori tempo Da quando...

Leggi l'articolo

La Russia schiererà 900 carri armati T14 e T90M entro il 2027

Durante la presentazione ufficiale del carro armato da combattimento di nuova generazione T14 Armata, il 9 maggio 2015 in occasione della parata militare per la celebrazione del 70° anniversario della vittoria nella Grande Guerra Patriottica contro il nazismo, le autorità russe avevano annunciato che il le forze nazionali schiereranno 2000 carri armati "moderni" entro il 2020. In un piccolo gioco del telefono arabo, aggiunte approssimative traduzioni, questa informazione è stata interpretata in Occidente come l'ambizione di schierare 2000 di questi carri armati di nuova generazione alla fine del decennio, che però sembrava irrilevante rispetto alla legge di programmazione…

Leggi l'articolo

I veicoli corazzati russi di nuova generazione entrano in servizio con 2020

Dopo la guerra in Afghanistan, la prima guerra del Golfo e la guerra in Cecenia, i carri armati russi avevano perso gran parte del loro prestigio sulla scena militare internazionale. Consapevoli dei limiti dei modelli esistenti, le autorità del Paese hanno avviato, a partire dagli anni 2010, la progettazione di una nuova generazione di veicoli blindati per riprendere il sopravvento sulla produzione occidentale, così come i veicoli corazzati russi del dopoguerra. la guerra fredda. Cos'è questa nuova attrezzatura e cosa possiamo dire a riguardo allo stato delle nostre conoscenze? Il carro armato T-14 Armata Heir...

Leggi l'articolo

Quando il ministro della Difesa russo fa il punto della sua azione

Il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigou, ha presentato, durante un discorso al Comitato di difesa della camera bassa della Duma, una valutazione degli sviluppi intrapresi ed efficaci negli eserciti russi dal 2012, cioè al momento del suo insediamento. E questa valutazione è a dir poco positiva, per non dire lusinghiera. Così, mentre nel 2012 le forze di combattimento russe erano limitate a 16 brigate, a loro volta spesso parzialmente equipaggiate, oggi conta 136 battaglioni su 200 composti da personale militare sotto contratto, ovvero più di 65 brigate e reggimenti. Nello stesso periodo, gli eserciti avranno percepito...

Leggi l'articolo

T14 e T90M arrivano nelle forze russe

Se negli ultimi anni le forze russe hanno percepito massicciamente i nuovi carri armati da combattimento, si trattava soprattutto di T72B3M e T80BVM, nonché di alcuni T-90A. Nel 2019 e nel 2020, nuove armature pesanti si uniranno alle unità russe. Pertanto, quest'anno, 12 demolitori di carri armati T14 Armata e 4 T16 saranno consegnati all'esercito russo. Saranno queste le prime unità produttive del carro di nuova generazione che fece notizia quando fu presentato ufficialmente alla Victory Parade nel 2015. I nuovi carri armati saranno destinati alla valutazione delle autorità militari, così da pianificare l'ingresso al...

Leggi l'articolo

La Russia si sta preparando per un grande conflitto?

L'Agenzia svedese per la ricerca sulla difesa, o FOI, ha pubblicato un rapporto dettagliato che studia l'evoluzione delle esercitazioni strategiche in Russia, per dedurre gli obiettivi e le capacità delle forze armate russe. Diversi aspetti sono particolarmente degni di nota in questo rapporto. Innanzitutto, c'è stato un aumento molto significativo del formato delle esercitazioni in cui sono impegnate le forze russe. Pertanto, se nel 2010 gli esercizi hanno riunito da 5 a 10.000 uomini, ora ne riuniscono tra 100.000 e 150.000. Lo stesso vale per la Marina Militare, che passa da 10 a 40 navi impegnate per esercitazione, e le Forze aeree, che passano da poche decine a diverse centinaia...

Leggi l'articolo

Nuovo dispositivo Soft-kill per proteggere i veicoli corazzati russi dai missili guidati

L'industria russa svilupperebbe, secondo l'agenzia TASS, un nuovo sistema di protezione dei veicoli blindati contro le munizioni di precisione. Sarebbe un sistema di rilevamento laser e IR per identificare le minacce, accoppiato con un lanciatore di capsule che genera una nuvola di aerosol che disturba la radiazione luminosa visibile, infrarossa ed elettromagnetica. I veicoli corazzati russi come il T-14 Armata hanno già un sistema di protezione attiva/passiva Afganit, che combina contromisure e proiettili distruttivi di minacce. Questo nuovo sistema, che sarà inizialmente montato sul nuovo cannone semovente Lotos da 120 mm destinato alle forze aviotrasportate, è un sistema più leggero, e probabilmente molto meno...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE