Abbiamo sopravvalutato gli eserciti russi?

Dall'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, gli eserciti del Cremlino sono stati attentamente osservati da specialisti militari. Questo è, infatti, il primo massiccio dispiegamento di questi eserciti dall'invasione della Georgia nel 2008, un'operazione che ha rivelato molte gravi carenze al loro interno. Tuttavia, come nel 2008, sembra che gli eserciti russi siano oggetto di notevoli difficoltà, anche se le riforme del 2008 e del 2012 sono state pensate proprio per correggerle e portare gli eserciti russi a uno standard operativo molto più elevato di quello osservato sul campo . A queste condizioni, e alla luce delle osservazioni fatte su...

Leggi l'articolo

I 5 fallimenti critici delle forze russe in Ucraina

Dire che al 7° giorno della guerra russo-ucraina le operazioni non sono andate come previsto dallo Stato Maggiore russo, è ovviamente un eufemismo, al punto che ora Mosca sta ristrutturando le sue offensive per rispettare una strategia molto più classica sulla straordinaria potenza di fuoco dell'artiglieria russa e dell'aviazione da bombardamento. Tuttavia, questi primi giorni di combattimento hanno permesso, attraverso numerose osservazioni ampiamente analizzate dalla comunità OSINT, di identificare diversi guasti critici che interessano le forze russe impegnate in questa operazione. Sorprendentemente, alcuni di questi fallimenti colpiscono precisamente aree di eccellenza rinomate dell'esercito russo, e in effetti sollevano domande su ...

Leggi l'articolo

Verso il fallimento dei negoziati Russia-NATO?

I negoziati che si stanno svolgendo questa settimana a Ginevra tra i rappresentanti della Federazione Russa e quelli del campo occidentale, compresi Stati Uniti e NATO, hanno subito da ieri sera un forte inasprimento dopo il rigetto, tutto sommato prevedibile, del Occidentali delle rivendicazioni sotto forma di ultimatum messo sul tavolo dal Cremlino. Da allora, la situazione ha continuato a deteriorarsi; e le dichiarazioni, provenienti in gran parte dalla parte russa, fanno temere un inasprimento molto severo delle relazioni tra i due campi, che potrebbe sfociare anche in un conflitto armato, in Ucraina o anche oltre. Ricordiamo che la Russia chiede diverse concessioni alla NATO...

Leggi l'articolo

Come nel 2021, la Marina russa riceverà 3 nuovi sottomarini nucleari nel 2022

Per più di 2 decenni, la Marina russa è stata il parente povero delle forze armate del paese, incapace nemmeno di finanziare il mantenimento in condizioni operative della sua flotta ereditata dall'Unione Sovietica. Dal 2012, però, gli orientamenti politici sono cambiati con il ritorno di Vladimir Putin al Cremlino e l'arrivo di Sergei Shoigu al Ministero della Difesa, ed è stato attuato un vasto piano di finanziamento e ammodernamento dei mezzi ma anche delle infrastrutture navali russe . Questo piano sta ora dando i suoi frutti, poiché nonostante un'economia traballante e un PIL nominale appena superiore a quello della Spagna, il...

Leggi l'articolo

Con l'S-550, la Russia completa la futura difesa antiaerea e balistica del suo spazio aereo

La difesa antiaerea e antibalistica russa è oggi universalmente riconosciuta come una delle migliori al mondo, se non la migliore. La sua composizione cooperativa multistrato e multisistema gli consente già di rispondere a quasi tutte le minacce, compresi gli aerei stealth di quinta generazione, costituendo di fatto un baluardo particolarmente dissuasivo per qualsiasi potenziale avversario del Paese. Se i famosi S-5, Buk, Tor, Pantsir e il futuro sistema S-400 Prometei erano già ben noti agli specialisti in materia, l'annuncio fatto il 500 novembre dal ministro della Difesa Sergei Shoigu circa un nuovo sistema S-9, spodestato …

Leggi l'articolo

La prontezza strategica della Russia raggiunge i suoi obiettivi

Il 3 luglio Vladimir Putin, Presidente della Federazione Russa, ha promulgato una nuova versione del Piano di Dottrina Militare e di Difesa per la Federazione Russa, per il periodo dal 2021 al 2025. Questa nuova dottrina riconosce il successo della dottrina precedente, dal 2016 al 2020, che prevedeva un importante sforzo di ammodernamento delle forze armate, ma anche la loro prontezza e disponibilità operativa, nonché la preparazione e la resilienza delle istituzioni e della società civile a possibili aggressioni. In futuro, e secondo questa dottrina, Mosca intende usare la forza armata ovunque sarà...

Leggi l'articolo

La Russia creerà 20 unità militari in risposta alle "provocazioni occidentali"

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha annunciato lunedì che 20 nuove unità militari sarebbero state formate nella parte occidentale del Paese per rispondere alle "provocazioni" dell'Occidente, concentrando sull'Europa e sul Regno la responsabilità di questa decisione che non mancherà di aumentare le tensioni tra i due blocchi. La natura di queste unità, né il calendario non sono stati rivelati, rendendo impossibile valutare con precisione le conseguenze di tali annunci, che arrivano in un momento in cui le relazioni tra Occidente e Russia si sono nuovamente deteriorate dopo che Mosca ha fornito supporto...

Leggi l'articolo

V. Putin: l'85% dei capi unità russi ha acquisito esperienza di combattimento in Siria

Le gravi battute d'arresto subite dalle forze armate russe in Cecenia nel 1995, nonché i fallimenti rilevati durante l'offensiva in Georgia nel 2008, hanno portato i leader militari e politici del paese a riformare profondamente l'organizzazione delle forze e ad intraprendere importanti ammodernamenti di le unità. Dal 2012, con l'arrivo del ministro della Difesa Sergei Shoigu e del capo di stato maggiore, il generale Valery Gerasimov, è stato dedicato uno sforzo particolare alla preparazione operativa delle unità e dei loro leader. Questo sforzo si è concretizzato con l'intervento russo in Siria del 2015, al fine di proteggere il regime dell'alleato Bashar...

Leggi l'articolo

In un discorso apparentemente banale, V. Putin conferma la sua supremazia militare sull'Europa

Infine, la montagna avrà partorito un topo? Nel suo discorso annuale davanti al parlamento russo, atteso con ansia da russi, ucraini e bielorussi, Vladimir Putin non ha infine fatto alcun annuncio clamoroso sul possibile attaccamento delle province ucraine secessioniste del Donbass o della Bielorussia alla Federazione russa. Tuttavia, le tensioni rimangono ai massimi livelli nei due paesi, mentre il raduno delle forze russe ai confini dell'Ucraina e il dispiegamento delle forze di sicurezza in Bielorussia rimangono molto elevati. Senza pregiudicare le conseguenze future di questi due file, Vladimir Putin ha una conferenza...

Leggi l'articolo

Il T14 Armata sarà consegnato con un anno di ritardo ... Di nuovo!

Presentato nel 2015 durante la parata celebrativa della vittoria nella Grande Guerra Patriottica, il carro pesante di nuova generazione T14 Armata ha sbalordito molti osservatori. È vero che nessun nuovo carro armato moderno aveva visto la luce in Russia come in Occidente dalla fine della guerra fredda, e che molti strateghi hanno poi ritenuto che il carro armato fosse diventato uno strumento obsoleto di fronte alla precisione e gamma di moderni missili anticarro. Le guerre in Donbass, Siria e Nagorno-Karabakh hanno dimostrato che non era così, e che se il carro armato fosse davvero...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE