Rafale, Caesar, FDI, Scorpene...: quali sono questi articoli di equipaggiamento per la difesa francese che esportano così bene oggi?

L'acquisizione di ordini per le esportazioni francesi di attrezzature per la difesa ha raggiunto 11,7 miliardi di euro nel 2021, il terzo miglior anno mai registrato da questo settore, mentre il 2022 promette di essere l'anno di tutti i record, più di 20 miliardi di euro, in particolare per l'ordine di 80 Rafale aerei degli Emirati Arabi Uniti per oltre 14 miliardi di euro. Dal 1950, infatti, la Francia si è evoluta tra il 3° ed il 4° posto nella classifica mondiale degli esportatori di armi, dietro a Stati Uniti, Unione Sovietica/Russia, e in questo settore alla pari della Gran Bretagna. Le esportazioni francesi oggi rappresentano più di...

Leggi l'articolo

LPM 2023: una traiettoria già tracciata per l'Air and Space Force?

Durante gli anni 2000 e fino al 2015, l'Aeronautica Militare francese, che da allora è diventata l'Aeronautica Militare e Spaziale, è stata in gran parte privilegiata, e talvolta invidiata, rispetto agli altri eserciti. Di fatto, ha catturato, da solo, quasi la metà dei crediti per equipaggiamenti dedicati ai Programmi con effetti maggiori, costringendo sia l'Esercito che la Marina a rivedere alcuni dei loro programmi riducendone i volumi e dispiegando i calendari. Questa situazione non era tanto dovuta alla preferenza del governo oa una forma di lobbying, quanto a forti vincoli industriali. Infatti, era allora necessario per mantenere in attività...

Leggi l'articolo

La Germania vuole una difesa antiaerea europea integrata, ma senza la Francia...

È passato molto tempo da quando Emmanuel Macron e Angela Merkel hanno ripetuto più e più volte i vantaggi della cooperazione franco-tedesca per costruire "l'Europa della Difesa", e che tutti i soggetti sono stati considerati nello spettro di questa cooperazione, anche quando era né adatto né efficace. Oggi, la maggior parte dei programmi di co-sviluppo dell'equipaggiamento di difesa franco-tedesco, come SCAF, MGCS, MAWS o CIFS, sono fermi o gravemente ostacolati, quando non vengono abbandonati puramente e semplicemente come Tiger III dalla parte tedesca. Quello che potrebbe apparire come l'emergere di differenze tecniche che ostacolano il progresso di questi programmi industriali, potrebbe in realtà essere...

Leggi l'articolo

La Turchia è nuovamente interessata al sistema antiaereo e antimissilistico franco-italiano SAMP/T

Le relazioni tra l'Europa, e in particolare la Francia, e la Turchia sono state tumultuose negli ultimi anni, per non dire altro. Tra l'intervento turco nel nord della Siria contro gli alleati curdi di Francia e Stati Uniti, il supporto militare fornito da Ankara al regime di Tripoli in Libia, e le tensioni nel Mediterraneo orientale, nel Mar Egeo e intorno a Cipro, i punti di gli attriti tra Ankara e Parigi non sono mancati, ei rapporti tra i due Paesi, come tra i due capi di Stato, erano diventati molto difficili. Allo stesso tempo, la decisione turca di acquisire il sistema antiaereo a...

Leggi l'articolo

Quali sono i punti di forza e di debolezza dell'Air and Space Force?

Nella notte dal 13 al 14 aprile 2017, 5 aerei Rafale della base di Saint-Dizier scortati da 4 Mirage-2000-5, 2 aerei Awacs e 6 aerei cisterna KC-135, hanno effettuato un raid della durata di 10 ore e 7000 km colpire e distruggere utilizzando i 2 missili da crociera SCALP portati da ciascuno dei Rafale, gli impianti chimici siriani utilizzati dal regime del presidente Bashar El Assad, nel quadro di una coalizione tripartita che riunisce Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. Nonostante le significative difese antiaeree siriane implementate, tutti gli obiettivi presi di mira dalla coalizione colpiscono in...

Leggi l'articolo

La Turchia afferma di voler acquistare i sistemi terra-aria SAMP / T Mamba dalla Francia

Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha dichiarato oggi che il suo Paese sta valutando l'acquisizione di batterie dei sistemi terra-aria a medio e lungo raggio SAMP/T Mamba per completare la sua difesa antiaerea. Tuttavia, questo sistema è progettato dal consorzio Eurosam, che riunisce l'italiana Aliena e le francesi Thales e MBDA, e se i rapporti tra Ankara e Roma possono ancora salvare la faccia, questo non è affatto il caso dei rapporti con Parigi, che per alcuni mesi sono stati molto tesi, sullo sfondo della crisi siriana, libica e cipriota, e su cui le forze turche e francesi si sono avvicinate pericolosamente...

Leggi l'articolo

La Svizzera mantiene a malapena la sua flotta di caccia

Nonostante i sondaggi che hanno dato un chiaro vantaggio ai sostenitori della modernizzazione della flotta da caccia della Confederazione Svizzera, il referendum svoltosi questa domenica 27 settembre ha quasi messo fine alle speranze dell'aviazione del Paese. Infatti, se il "sì" è stato finalmente mantenuto, è solo con una maggioranza molto ristretta del 50,1%, avendo la mozione favorevole ottenuto solo 8.670 voti in più, su 3,2 milioni di voti espressi, che la mozione è contraria. A causa di questo divario particolarmente ridotto, è probabile che gli oppositori di questa misura, in primis la...

Leggi l'articolo

Verso una sostituzione dei missili Crotale-NG nell'aeronautica militare francese?

In un precedente articolo, siamo tornati alle dichiarazioni del 6 maggio del generale Lavigne, Capo di Stato Maggiore dell'Esercito dell'Assemblea Nazionale. Nel contesto dell'attuale crisi sanitaria ed economica, gli eserciti francesi saranno mobilitati per partecipare alla ripresa economica del Paese. Per l'Air Force, ciò comporterà principalmente l'ordinazione di nuovi elicotteri utilitari e l'accelerazione delle consegne di aerei da combattimento e di trasporto e rifornimento di carburante. Tuttavia, il generale Lavigne ha anche menzionato la possibilità di modernizzare alcune altre apparecchiature dell'aeronautica. I sistemi di difesa terra-aria a corto raggio (SHORAD) di...

Leggi l'articolo

La Turchia denuncia l'ostruzione francese al suo programma di difesa antimissile

All'inizio del 2018 le autorità turche hanno firmato una lettera di accordo con il consorzio Eurosam che riunisce Francia e Italia attorno al programma Aster, al fine di studiare l'implementazione di un avanzato sistema missilistico antibalistico derivato dal sistema SAMP-T ( Sol Air Moyenne Portée – Terre) in servizio negli eserciti dei due paesi. Quando Ankara ha iniziato a raccogliere le sue batterie di sistemi S-400 nell'estate del 2019, questo contratto è apparso come un'alternativa consentendo alla NATO di mantenere un punto d'appoggio nella difesa antiaerea e antimissilistica sulla Turchia. Ma da allora i rapporti tra Parigi e Ankara si sono molto deteriorati, in particolare a seguito...

Leggi l'articolo

Maggiori informazioni su ASTER 30 Bock1NT

OCCAR ha annunciato che il programma ASTER 30 Block1NT ha superato la fase di progettazione preliminare alla fine del 2018, definendo le caratteristiche, gli obiettivi e le tecnologie che saranno utilizzate per il suo sviluppo. Pertanto, il missile avrà un cercatore di banda Ka ad alta frequenza, aumentandone la precisione e la portata, consentendo al nuovo sistema di ingaggiare e intercettare missili balistici a distanze intermedie fino a 1500 km. L'Aster 30 Block1NT rappresenta l'evoluzione di mezza età del sistema Aster. Questa modernizzazione integra la modernizzazione del missile stesso, ma anche dell'unità di controllo del fuoco e dei silos di trasporto, nonché la capacità del sistema di integrarsi in...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE