In che modo la guerra in Ucraina rimescola le carte su Coscrizione e Riserva?

Come molti eserciti occidentali, la Francia ha posto fine alla coscrizione nel 1997, per passare a un esercito interamente professionale, su un modello ispirato alla Gran Bretagna. Questa decisione si basava sia sulla riduzione della minaccia a seguito della caduta del blocco sovietico, sia su una ristrutturazione imposta dalle nuove missioni affidate agli eserciti francesi, in gran parte basate su operazioni esterne alle quali i coscritti non potevano partecipare. Quanto alla tutela della Nazione, essa era infatti affidata all'unico deterrente, ritenuto necessario e sufficiente a garantire la tutela dello spazio nazionale ma anche di...

Leggi l'articolo

Germania, Polonia, Slovacchia: presto i carri armati europei in Ucraina?

Fino a che punto siamo arrivati ​​dal giorno dopo l'inizio dell'offensiva russa in Ucraina, un diplomatico tedesco avrebbe risposto al suo omologo ucraino che non aveva senso inviare equipaggiamento militare agli eserciti ucraini, poiché questi ultimi sarebbero stati spazzati via in un pochi giorni. In questi giorni, infatti, si sono moltiplicate le dichiarazioni in Europa, e più in generale in tutto il campo occidentale, a favore di un sostegno molto più sostenuto dato all'Ucraina in termini di equipaggiamento di difesa, compreso il pesante equipaggiamento richiesto per diverse settimane da Kiev per resistere alle ondate d'assalto lanciate da Mosca. Già, la scorsa settimana, Praga aveva confermato...

Leggi l'articolo

Gli abusi russi in Ucraina servono a un obiettivo militare?

Dall'inizio del ritiro delle forze russe intorno ea nord di Kiev, le testimonianze e le prove di numerosi abusi perpetrati dai soldati russi contro la popolazione civile si sono rapidamente moltiplicate. Se c'è ancora tempo oggi per le indagini, ora sembra che queste non siano state opera di soldati isolati, ma di un'azione coordinata svolta con l'approvazione del comando russo. Allo stesso tempo, nelle ultime settimane sono aumentati in modo significativo anche gli attacchi diretti contro la popolazione civile, oltre a qualsiasi obiettivo militare, in particolare nel Donbass e dintorni. Se il dibattito di oggi ruota principalmente intorno alle responsabilità in materia...

Leggi l'articolo

Il sostegno militare europeo all'Ucraina dovrebbe essere aumentato?

Pochissimi, anche tra i più informati, avevano immaginato che dopo 5 settimane di combattimento, l'operazione militare speciale russa sarebbe stata così contenuta dai difensori ucraini, e che anche gli eserciti russi avrebbero subito perdite materiali e umane importanti. Tuttavia, oggi, nonostante la sua straordinaria potenza di fuoco e aviazione, è l'esercito russo a mettersi in posizione difensiva su molti fronti, e persino a ritirarsi di fronte ad alcuni contrattacchi ucraini, soprattutto intorno a Kiev. Tuttavia, questa percezione data sia dai media occidentali che dall'efficientissima comunicazione di guerra ucraina, non consente...

Leggi l'articolo

Le lezioni in Ucraina contraddicono i paradigmi militari ereditati dalla Guerra del Golfo

Pochissimi, la sera del 24 febbraio 2022, data dell'inizio dell'offensiva russa in Ucraina, avevano immaginato che dopo 3 settimane di guerra le forze russe avrebbero compiuto così pochi progressi nel Paese, a costo di perdite così pesanti... Così, un articolo pubblicato di nascosto sul cosiddetto tabloid filo-Cremlino Komsokolskaja pravda ieri, riportava quasi 10.000 morti e oltre 16.000 feriti all'interno dell'esercito russo secondo il suo staff, questo non tenendo conto delle perdite dei suoi ausiliari Wagner e ceceni . Sebbene tali accuse possano essere discutibili, va riconosciuto che questo livello di...

Leggi l'articolo

La Russia si sta dirigendo verso una guerra di logoramento in Ucraina?

Dall'inizio della sua invasione dell'Ucraina, gli eserciti russi hanno incontrato molte difficoltà, in parte legate all'evidente mancanza di prestazioni ed efficacia delle proprie forze, ma anche all'eccezionale combattività e intelligence tattica degli stessi ucraini. Infatti, nonostante un vantaggio molto marcato in termini di potenza di fuoco, tecnologia e capacità aeree, le prime 3 settimane di questa guerra in Ucraina sono state segnate da una difficile avanzata degli eserciti russi nel Paese, e perdite di un'intensità dimenticate dal Secondo Guerra Mondiale o Guerra di Corea. Quindi, in 24 giorni...

Leggi l'articolo

La Russia può ancora imporsi militarmente in Ucraina?

"L'operazione militare speciale in Ucraina procede secondo i piani". Così il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, ha presentato il suo briefing quotidiano ieri, giovedì 10 marzo, dopo 15 giorni di guerra. Tuttavia, molte informazioni contraddicono radicalmente questa affermazione e sembra, al contrario, che questa operazione militare, che doveva essere solo una formalità per il superpotente esercito russo, si stia trasformando in un vero e proprio pantano per Vladimir Putin. Di fronte a terribili perdite di uomini e materiali, una progressione difficile, linee dilatate, una resistenza ucraina molto più efficiente e determinata del previsto, nonché una risposta e mobilitazione...

Leggi l'articolo

In che modo la guerra in Ucraina trasformerà la pianificazione strategica in Europa?

Solo 3 settimane fa, pochissimi in Occidente credevano che la Russia avrebbe davvero intrapreso una guerra globale di aggressione contro l'Ucraina. Per molti, il dispiegamento delle forze russe intorno all'Ucraina aveva lo scopo di far piegare il presidente Zelensky sulla sua appartenenza alla NATO e sullo status delle repubbliche separatiste del Donbass. Per i più informati, come lo Stato maggiore degli eserciti francesi, e come abbiamo discusso in un articolo del 23 febbraio, i rischi militari e politici associati a tale offensiva non superavano i potenziali benefici, sicché tale decisione appariva irrazionale e quindi poco...

Leggi l'articolo

Cacofonia all'interno della NATO sui MiG-29 polacchi

Ieri sera abbiamo pubblicato un articolo (per evitare confusione, è stato cancellato ed è consultabile per informazioni alla fine di questo articolo) riguardante l'annunciata decisione di Varsavia di trasferire i suoi caccia Mig-29 nella base americana di Rammstein in Germania , suggerendo che gli Stati Uniti assicurerebbero la consegna di questi caccia all'aviazione ucraina per sostenere lo sforzo di difesa contro l'aggressione russa. Nello stesso comunicato stampa, le autorità polacche hanno annunciato che avrebbero sostituito l'aereo offerto indirettamente all'Ucraina, acquistando aerei da combattimento di seconda mano con le stesse capacità di quelli dei suoi Mig-29, suggerendo che ...

Leggi l'articolo

In che modo la guerra russo-ucraina ha ridisegnato la mappa geopolitica globale in pochi giorni?

Al di là dell'eroica resistenza degli ucraini e del loro presidente contro le forze russe, e dell'evidente cambio di strategia nel piano di attacco del Cremlino che torna a una strategia più convenzionale ma anche molto più violenta nei confronti delle popolazioni civili, la decisione di Vladimir Putin di lanciare questa offensiva contro l'Ucraina ha provocato, su scala internazionale, un'ondata geopolitica di portata senza precedenti dalla caduta del muro di Berlino. Perché se i soldati russi hanno seriamente sottovalutato la capacità di resistenza dei soldati ma anche dei civili ucraini, il Cremlino, dal canto suo, ha profondamente sottovalutato l'unità e la risposta che sarà dimostrata...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE