Dopo il Giappone, la Corea del Sud sceglie l'americano SM-6 per contrastare la minaccia ipersonica

Mentre gli occhi del mondo rimangono puntati sulla guerra in Ucraina, le tensioni nel teatro del Pacifico rimangono molto alte e le principali nazioni coinvolte stanno raddoppiando i loro investimenti e innovazione nel tentativo di avere il sopravvento sui loro potenziali avversari. Così, negli ultimi mesi, le due Coree si sono impegnate in un tiro alla fune sulle rispettive capacità di attacco a lungo raggio, dimostrando successivamente l'efficacia dei loro nuovi missili balistici e da crociera, mentre la Cina ha anche implementato nuove capacità in questo settore, tra cui armi a traiettoria ipersoniche e semibalistiche. Quelli…

Leggi l'articolo

Portaerei, sistemi antimissili, aerei da combattimento: Seoul svela le sue ambizioni per il prossimo decennio

A differenza degli europei, la Corea del Sud non ha mai trascurato i suoi investimenti nella difesa, anche nel periodo successivo al crollo del blocco sovietico e caratterizzato da un riavvicinamento tra Occidente e Cina. C'è da dire che con un vicino come la Corea del Nord accusato di aver sviluppato un programma nucleare militare già nel 1989, Seoul, anche nel raggio dell'artiglieria nordcoreana, non ha mai conosciuto davvero un periodo di calma, per approfittare dei “Benefits of Peace” caro ai leader europei negli anni '90 e 2000. E infatti, la Corea del Sud oggi ha una forza armata di...

Leggi l'articolo

Portaerei, sottomarini nucleari, navi da arsenale, la Marina sudcoreana ha grandi ambizioni

La Marina della Corea del Sud è impegnata, da vent'anni, in un profondo cambiamento volto ad acquisire capacità di alto mare e di proiezione, in concomitanza con lo sviluppo della sua industria della difesa navale, che oggi riesce addirittura a prevalere nelle competizioni internazionali. Ora ha 20 sottomarini d'attacco, 12 cacciatorpediniere, altrettante fregate e 10 navi d'assalto di cui 2 LHD della classe Doko (più uno in produzione), del peso di 18.000 tonnellate e in grado di proiettare 700 uomini e 200 veicoli. È anche impegnata in diversi programmi avanzati di navi da combattimento, come i sottomarini d'attacco Dosan Ahn Changho...

Leggi l'articolo

La modernizzazione della marina sudcoreana

La Repubblica di Corea del Sud ha intrapreso, da diversi anni, un'approfondita modernizzazione del proprio strumento di difesa, basata in particolare sul rapido sviluppo della propria industria della difesa. Questa modernizzazione interessa anche i veicoli corazzati, con in particolare il carro armato Black Panther, l'aviazione da combattimento, con il programma KFX, e la Marina, con uno sforzo senza precedenti per trasformare la Marina sudcoreana in un mare della Marina di alto livello, e renderlo uno dei principali attori del teatro pacifico. Dopo aver acquisito le tecnologie necessarie per sviluppare i propri edifici e i propri sistemi, la Corea del Sud sta ora sviluppando...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud convalida il design dei suoi nuovi cacciatorpediniere pesanti Aegis 3

Le autorità sudcoreane hanno annunciato la convalida finale del progetto dei 3 nuovi cacciatorpediniere di classe Sejong le Grand per la sua marina, che ha già 3 unità di questo tipo consegnate nel 2008 e nel 2012, aprendo la strada all'inizio della costruzione dei 3 edifici. I cacciatorpediniere Sejon the Great di classe Aegis, del progetto KDX-III, sono tra le navi di superficie più potenti fino ad oggi, cedendo solo agli incrociatori russi Kirov e all'americana Ticonderoga. Con un peso di quasi 11.000 tonnellate caricate e 165 m di lunghezza, trasportano 80 missili antiaerei SM2 Block III/IV in silos Mk41...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE