La Repubblica Ceca negozia l'acquisizione di 50 carri pesanti Leopard 2A7+

Dall'inizio del conflitto in Ucraina, la Repubblica Ceca è stata uno dei paesi più coinvolti nel fornire supporto militare ai combattenti ucraini. Nonostante una forza armata ridotta di soli 25.000 soldati e riservisti e un budget per la difesa limitato a 4 miliardi di euro all'anno, Praga non ha esitato a trasferire parte del suo stock di carri armati T-72M1 alle riserve di Kiev, ma anche artiglieria, anti- sistemi di difesa aerea e munizioni e intende continuare questo sforzo fino alla fine del conflitto. Il Paese ha ottenuto, in questa prospettiva, il sostegno di Berlino, che ha annunciato il trasferimento di...

Leggi l'articolo

La Grecia è pronta a spendere 2 miliardi di euro per modernizzare i suoi carri pesanti Leopard 1 e 2

Se gli Stati Uniti e alcuni europei tendono ad ammorbidire le loro posizioni nei confronti della Turchia, le autorità greche e militari, dal canto loro, sono ben lungi dal condividere questa speranza su un possibile cambio di metodo e obiettivi da parte di il presidente turco, R. T Erdogan, e una normalizzazione dei rapporti con Ankara. Mentre la Grecia può contare su una solida crescita dell'8,1% nel 2021 e oltre il 7% previsto nel 2022, e le sue finanze pubbliche sono di nuovo in verde, Atene può ora concentrarsi sulla modernizzazione delle sue forze di terra, dopo aver dedicato...

Leggi l'articolo

MGCS: Italia, Polonia, Norvegia e Gran Bretagna potrebbero aderire al programma dal 2023

Risultato di uno studio preliminare lanciato congiuntamente da Francia e Germania nel 2012, il programma Main Ground Combat System, o MGCS, è stato lanciato ufficialmente nel 2017 da Emmanuel Macron e Angela Merkel per sostituire nel 2035 i carri armati francesi Leclerc e i tedeschi Leopard 2, insieme a 3 altri programmi emblematici della cooperazione franco-tedesca nel settore della difesa, il Future Air Combat System o SCAF per sostituire il Rafale e il Typhoon nel 2040, il Common Indect Fire System o CIFS per sostituire i cannoni semoventi e lanciarazzi multipli nel 2035, e il Maritime Airborne Warfare System o MAWS per...

Leggi l'articolo

Il sistema di protezione attiva Israel Trophy dimostra il suo valore sul Leopard 2s tedesco

Lo scorso febbraio, Berlino ha annunciato di aver ordinato al sistema di protezione attiva Trophy dall'israeliano Rafael di equipaggiare l'equivalente di una compagnia di carri armati Leopard 2A7. Questo sistema Hard-Kill, che equipaggia in particolare i carri armati Merkava e i veicoli da combattimento della fanteria Namer, aveva già ampiamente dimostrato la sua efficacia operativa durante gli scontri israeliani in Medio Oriente dal 2011, mostrando un'eccezionale capacità di intercettare razzi e missili anticarro contro i carri armati israeliani . Questo sistema è stato meticolosamente testato anche dall'esercito americano, che ha deciso di equipaggiarne parte dei suoi carri armati pesanti M1A2 Abrams come soluzione provvisoria, in...

Leggi l'articolo

Nuovi partner, nuove capacità: Berlino ha grandi ambizioni per il programma MGCS

Se le prime discussioni sul programma Main Ground Combat System, o MGCS, risalgono al 2012, questo programma destinato a sostituire la componente corazzata pesante in Francia (Char Leclerc) e Germania (carro Leopard 2) è venuto alla ribalta dal 2017 e l'elezione del presidente francese Emmanuel Macron, quando lo integrò con una serie di altri programmi franco-tedeschi tra cui lo SCAF destinato a sostituire i velivoli Rafale e Typhoon, e il MAWS destinato a sostituire i velivoli Maritime Patrol Atlantic 2 e P3C Orion. La coppia franco-tedesca, stimolata dalle tensioni tra Berlino e Washington in seguito all'arrivo di Donald...

Leggi l'articolo

Nexter sfida Rheinmetall con il suo cannone ASCALON per il programma MGCS

Per la tedesca Rheinmetall il caso era chiaro: l'esperienza e la reputazione acquisite dal progettista del cannone Rh-120 L44 da 120 mm che equipaggia il Leopard 2 giustificavano, secondo il gruppo di Düsseldorf, da sole, che il design del cannone principale a lui è attribuita la pistola del programma franco-tedesco MGCS. Per questo Rheinmetall intendeva affidarsi al suo nuovo cannone da 130 mm L/51, presentato 5 anni fa, nonostante i test effettuati dal francese Nexter, che nel 140 aveva sperimentato un nuovo cannone da 2019 mm su telaio Leclerc, come parte del programma Future Tank Main Armament,...

Leggi l'articolo

Il carro armato KNDS EMBT sarà molto più di un dimostratore industriale

Il carro armato E-MBT della società franco-tedesca KNDS ha fatto scalpore a EuroSatory 2018, orgogliosamente intronizzato nel cuore della mostra come simbolo della cooperazione franco-tedesca nel campo dell'equipaggiamento per la difesa, istituito nel 2015 quando lo specialista tedesco di armature Krauss Maffei Wegman e il francese Nexter, rispettivamente all'origine del carro Leopard 2 e del Leclerc, crearono con pari potenza la joint venture KNDS. E l'E-MBT, per Enhanced Main Battle Tank, rifletteva perfettamente questo equilibrio, con una torretta Leclerc appollaiata su uno scafo Leopard 2. Tuttavia, nulla suggeriva che questo carro armato potesse effettivamente vedere la luce del giorno oltre...

Leggi l'articolo

L'esercito britannico si interessa al programma di carri armati MGCS franco-tedesco

I programmi di cooperazione europea sembrano essere al centro delle novità della Difesa all'inizio dell'anno. Infatti, dopo Italia e Polonia, tocca alla Gran Bretagna interessarsi al programma franco-tedesco MGCS, che prevede di progettare e realizzare entro il 2035 un nuovo carro pesante da combattimento in sostituzione del Leopards.2 della Bundeswehr e del Leclerc di l'esercito. Secondo il sito Defensenews.com, le autorità britanniche hanno infatti aperto discussioni con le loro controparti tedesche e francesi su questo argomento, al fine di trovare un sostituto per i suoi carri armati Challenger 2 che rimarranno in servizio all'interno degli inglesi...

Leggi l'articolo

Il Qatar si rivolge al pugile tedesco di KMW e lascia il VBCI di Nexter

Esattamente 3 anni fa, Doha ha annunciato due importanti contratti per l'industria della Difesa francese: l'esercizio di un'opzione per l'acquisizione di 12 velivoli Rafale aggiuntivi rispetto ai 24 già ordinati, nonché un contratto da 2 miliardi di euro per l'acquisizione di 490 Armored Infantry Combat, o VBCI , prodotto da Nexter. Se l'ordine di Rafale è andato perfettamente, ed è quasi terminato oggi, il fascicolo VBCI ha, dal canto suo, subito molti ritardi, con il processo di selezione della torretta che doveva equipaggiare il blindato, poi a causa delle tensioni sempre più forti tra Parigi e gli avversari di Doha su questioni senza alcun...

Leggi l'articolo

La Francia sta sacrificando parte della sua industria della difesa sull'altare della cooperazione con la Germania?

È ufficiale, la società KNDS, che riunisce il francese Nexter e il tedesco Krauss-Maffei Wegman, e che fino ad ora era pilotata da una struttura a due capi composta dal CEO di Nexter Stephan Mayer e dal suo omologo di KMW, vedrà la sua struttura evolve, e ora sarà guidata da un consiglio di amministrazione di 9 persone presieduto da Philippe Petitcolin, amministratore delegato del produttore francese di motori Safran, mentre l'azienda passerà sotto la direzione di Frank Haun, finora boss di KMW, che sarà essere sostituito in questa posizione dal vicepresidente della società, Ralf Ketzel, mentre Stéphane Mayer lascerà Nexter, senza che il suo successore sia stato finora nominato....

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE