L'Argentina è interessata al Kfir israeliano e al JF-17 sino-pakistano per modernizzare le sue forze aeree

Prima della guerra delle Falkland, nel 1983, l'aeronautica argentina schierò quasi un centinaio di moderni caccia Dassault Mirage IIIEA, IAI Dagger (copia senza licenza del Mirage V) e A-4B/C/P Skyhawk, mentre le forze aeree navali avevano circa venti aerei A-4Q Skyhawk e 6 Dassault Super-Etendard, che la rendono una delle forze aeree più potenti e meglio equipaggiate del Sud America. Se la Guerra delle Falkland ha avuto un forte impatto su questi numeri, con la perdita di 22 Skyhawks, 11 Daggers e 2 Mirage III, sono state soprattutto le sanzioni occidentali e le conseguenze di ripetute crisi economiche...

Leggi l'articolo

L'Argentina fa un passo avanti verso l'acquisizione di caccia JF-17 Block III sino-pakistano

Dalla fine della guerra delle Falkland, il governo argentino ha dovuto affrontare un blocco infallibile da Londra per impedirgli di acquisire nuovi aerei da combattimento. È vero che con due cacciatorpediniere, due fregate, una nave portacontainer e una nave d'assalto della Royal Navy da attribuire a piloti argentini ai comandi dei loro Mirage, Skyhawk e Super-Etendard, si comprende che l'ipotesi di vedere Buenos Aires una volta acquisire di nuovo una moderna forza aerea potrebbe difficilmente piacere alle autorità britanniche. Poiché tutti gli aerei da combattimento occidentali sono dotati di sedili eiettabili del produttore britannico Martin Baker, l'opposizione di ...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, il Pakistan ha ordinato 36 caccia J-10C da Pechino

Sicuramente l'entrata in servizio dei primi Rafale indiani continua a suscitare notevoli reazioni ai confini del Paese. Dopo il rafforzamento del sistema difensivo cinese vicino agli altipiani del Ladakh e del Doklam, e una campagna stampa al limite del ridicolo per presentare la superiorità degli aerei cinesi contro la nuova macchina indiana, tocca al Pakistan rispondere, sempre attraverso Pechino. Infatti, secondo molti siti di informazione orientati alla difesa pachistana, il Paese ha formalizzato un ordine per 36 caccia J-10C a reazione singola per sostituire il suo venerabile Mirage III nelle missioni di attacco, e soprattutto...

Leggi l'articolo

Il Bangladesh lancia una competizione per acquisire 16 moderni caccia multiuso

Mentre l'intera Asia sembra avviarsi in un vasto movimento di riarmo rapido, le autorità del Bangladesh hanno appena annunciato l'avvio di una procedura volta ad acquisire, sul bilancio 2021/2022, 16 aerei da combattimento moderni veicoli polivalenti nell'ambito del suo piano “Obiettivi delle forze 2030”. Per questo il Paese ha in programma una linea di credito eccezionale finanziata direttamente a livello statale, e non impattante sul bilancio del Ministero della Difesa, per un importo di 25 Crore de taka, ovvero 000 miliardi di euro, con uno stanziamento di 2,42 % cioè Taka 25 Crore / € 7500 m dal budget 600/2021 e finanziamento di...

Leggi l'articolo

Dall'F16 Viper al JF-17 Thunder, i combattenti leggeri hanno ancora un ruolo da svolgere?

Se le notizie sulla Difesa oggi danno il posto d'onore agli aerei da combattimento pesanti o medi, come l'F35, il Rafale o il Su35, i caccia più leggeri continuano a rappresentare gran parte delle flotte di caccia nel mondo. Economici da acquistare e utilizzare, questi velivoli consentono ai paesi senza grandi mezzi di acquisire capacità aeree e alle nazioni più grandi di espandere le proprie flotte per poter rispondere a tutte le richieste e gli scenari operativi. In questo articolo, presenteremo alcuni dei caccia leggeri presenti o futuri nel personale delle forze aeree, per conoscerne alcuni...

Leggi l'articolo

L'Ucraina rinnoverà rapidamente gli aerei da combattimento

Il Consiglio militare del comando dell'aeronautica ucraina ha recentemente approvato il suo nuovo piano lungimirante, l'Air Force Vision 2035. Questo documento convalida finalmente l'acquisizione di nuovi aerei da combattimento per l'aviazione ucraina, che soffre al momento dell'età di i suoi dispositivi e le enormi difficoltà di manutenzione. In effetti, la maggior parte degli aerei ucraini sono di origine russa o sovietica. Tuttavia, dall'annessione della Crimea alla Russia, Mosca non è più considerata logicamente un fornitore affidabile per le forze armate ucraine. Per la prima volta, quindi, il futuro pilastro della difesa aerea ucraina non sarà un MiG...

Leggi l'articolo

Il JF-17 Blocco III potrebbe interessare l'aeronautica ucraina

Secondo il sito DefenseWorld.net, l'Ucraina avrebbe mostrato interesse per il JF-17 Block III, l'ultima variante del caccia leggero sviluppato congiuntamente da Pakistan e Cina. Una tale vendita potrebbe servire da vetrina per il JF-17 BkIII, ma non vi è ancora alcuna garanzia che l'aviazione ucraina avrà i mezzi per effettuare questo acquisto, per quanto economico possa essere questo caccia leggero. Il 6 marzo una delegazione dell'aviazione ucraina ha visitato il complesso aeronautico pakistano di Kamra, dove si trova la linea di produzione JF-17 Block III. Molto più di una visita di routine, questo evento aveva apparentemente...

Leggi l'articolo

L'aereo d'attacco cinese GAIC FTC-2000G trova il primo cliente nel sud-est asiatico

L'informazione è stata rivelata dalla stampa cinese e confermata dai rappresentanti della GAIC (Guizhou Aviation Industry Corporation) e del ministero della Difesa cinese: l'aereo da combattimento FTC-2000G ha trovato un primo cliente export a meno di un anno e mezzo dal suo primo volo . Secondo quanto riferito, il contratto è stato firmato a gennaio e copre un numero imprecisato di dispositivi. Rimane per il momento segreta anche l'identità del cliente di lancio di questo piccolo caccia biposto, anche se la Birmania appare in cima alle previsioni. Secondo le informazioni divulgate, sappiamo solo che il cliente si trova nel sud-est asiatico e che...

Leggi l'articolo

La Nigeria riceve nuovi carri armati cinesi VT4 e cannoni semoventi SH5

Dire che la Cina sta dispiegando tesori della diplomazia in Africa per affermarsi come partner centrale degli stati africani sarebbe ancora un eufemismo. Se parte dello sforzo diplomatico cinese si concentra nella zona indo-pacifica lungo le "Nuove Vie della Seta", lo sforzo svolto in Africa non ha precedenti, e mira né più né meno a sostituire il ruolo di predominio delle ex potenze coloniali in questi paesi. La strategia cinese in questo continente si basa su una serie di prestiti a tassi agevolati, partenariati economici, sostegno politico e aiuti economici, al punto da superare ormai il peso degli europei e degli Stati Uniti....

Leggi l'articolo

La modernizzazione della Marina pakistana avanza ad alta velocità

Il riavvicinamento tra Pechino e Islamabad non ha più bisogno di essere dimostrato, in particolare per quanto riguarda la cooperazione militare e gli equipaggiamenti per la difesa. A seguito delle tensioni tra le autorità pakistane e americane sotto la copertura del compiacimento osservate nei confronti dei ribelli talebani e degli islamisti afgani, e in particolare di Osama Bin Laden, il cui ritiro era stato individuato dai servizi segreti pakistani sin dal 2009, hanno innescato una serie ininterrotta di nuove sanzioni dal 2011. Già vicino a Pechino per questioni di difesa, in particolare nei confronti del nemico ereditario dell'India, Islamabad ha quindi accelerato il suo cambio di fedeltà e ha spostato la maggior parte dei suoi programmi militari importati in...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE