La Cina offre i sottomarini Thailand 2 Type 039 Song come soluzione standby

Nel 2016, a seguito di una competizione internazionale, le autorità thailandesi hanno scelto il sottomarino cinese S-26T, derivato dal tipo 039A di classe Yuan, per costituire la forza sottomarina del Paese, di cui la potente Royal Thai Navy è finora carente. Oltre a prestazioni soddisfacenti e propulsione anaerobica affidabile, l'offerta cinese si basava su un notevole vantaggio, un prezzo unitario di soli 460 milioni di dollari, la metà di quello dei suoi concorrenti con le offerte più alte. Tuttavia, nella sua proposta, Pechino aveva incluso apparecchiature europee, in particolare turbine tedesche costruite da MTU, senza aver preso la precauzione di chiedere preventivamente l'autorizzazione al produttore di motori tedesco....

Leggi l'articolo

Fa la sua comparsa un nuovo modello di sottomarino cinese

Come la Russia, la Cina sta sviluppando una flotta mista di sottomarini, composta contemporaneamente da sommergibili a propulsione nucleare e navi a propulsione convenzionale. Oggi, questa flotta convenzionale è composta principalmente da sottomarini Tipo 039, che formano le classi Song (Tipo 039, 13 unità) e la classe Yuan, questa volta integrando propulsione anaerobica AIP, e suddivisa in 3 sottoclassi Tipo 039A/B/C. Secondo la pianificazione ufficiale di Pechino, le forze navali cinesi disporranno di sottomarini di classe 42 Yuan entro il 2025, per una flotta sottomarina convenzionale di circa XNUMX unità. Tuttavia, monitorare la costituzione di questa flotta sottomarina cinese è...

Leggi l'articolo

I bombardieri cinesi H-6J si addestrano per sganciare mine navali

Se la Marina cinese è ormai solida in termini di flotta di superficie, con nei prossimi mesi una flotta composta da 5 incrociatori Tipo 055 e 25 cacciatorpediniere Tipo 052D in linea, più un centinaio di fregate e corvette, resta minacciata americana ma anche giapponese , sottomarini sudcoreani o addirittura australiani (in un lontano, molto lontano futuro...), come dimostra l'incidente della USS Connecticut nel Mar Cinese due mesi fa. Nonostante siano state adottate misure a medio termine, come il graduale arrivo di nuovi sottomarini Tipo 039C o la possibile sostituzione dei primi 20...

Leggi l'articolo

Tipo 214, Scorpene, Yuan: come si comportano i moderni sottomarini convenzionali? - Parte 1

Con il ritorno delle tensioni internazionali all'inizio degli anni 2010, il ruolo dei sottomarini d'attacco è aumentato considerevolmente per le marine mondiali. Sta ora entrando in servizio una nuova generazione di sottomarini d'attacco a propulsione convenzionale, spesso dotati di moduli anaerobici che estendono il loro raggio di immersione e offrono prestazioni migliorate e capacità offensive migliorate. Oggi una dozzina di modelli condividono questo mercato spesso critico per molte marine. In questo articolo presenteremo i primi 5 modelli (classificazione alfabetica per paese), per comprenderne prestazioni e vantaggi. Un secondo articolo presenterà gli ultimi 5 modelli. Germania: Tipo 212...

Leggi l'articolo

L'intervento militare a Taiwan diventa un luogo comune nella comunicazione cinese

In pochi mesi la stampa internazionale cinese, in gran parte controllata dal governo centrale del Paese, ha profondamente mutato il discorso sulle tensioni intorno all'isola di Taiwan, ma anche nel Mar Cinese nei confronti della Marina americana, e contro la marina indiana. Mentre all'inizio dell'anno il tono era più di denuncia delle "provocazioni" americane nella regione, che potevano creare tensioni esagerate, ora riporta, in modo preciso e quasi banale, un intervento militare contro l'isola indipendente, come il probabile scoppio di un conflitto tra Pechino e Washington o Nuova Delhi. Abbiamo già parlato dell'argomento...

Leggi l'articolo

La modernizzazione della Marina pakistana avanza ad alta velocità

Il riavvicinamento tra Pechino e Islamabad non ha più bisogno di essere dimostrato, in particolare per quanto riguarda la cooperazione militare e gli equipaggiamenti per la difesa. A seguito delle tensioni tra le autorità pakistane e americane sotto la copertura del compiacimento osservate nei confronti dei ribelli talebani e degli islamisti afgani, e in particolare di Osama Bin Laden, il cui ritiro era stato individuato dai servizi segreti pakistani sin dal 2009, hanno innescato una serie ininterrotta di nuove sanzioni dal 2011. Già vicino a Pechino per questioni di difesa, in particolare nei confronti del nemico ereditario dell'India, Islamabad ha quindi accelerato il suo cambio di fedeltà e ha spostato la maggior parte dei suoi programmi militari importati in...

Leggi l'articolo

La Turchia è sulla buona strada per completare la modernizzazione del primo sottomarino Agosta-90B del Pakistan, nonostante l'opposizione francese

Nei giorni scorsi la stampa turca e quella pachistana sono tornate sul programma di ammodernamento dei sottomarini pakistani tipo Agosta-90B in refitting in Turchia. La società turca STM, incaricata del restyling del primo edificio, avrebbe così affermato che entro fine mese sarebbe stato varato un primo Agosta-90B modernizzato “nonostante le sanzioni e le restrizioni” imposte dalla Francia. Il comunicato non specifica, tuttavia, se le sue sanzioni e restrizioni siano imposte dalle autorità francesi o da Naval Group, costruttore dell'Agosta, né se siano esercitate sul cliente finale (Pakistan) o sugli industriali turchi preposti alla …

Leggi l'articolo

L'ipotesi del sottomarino Scorpene di Naval Group nelle Filippine diventa più chiara

Negli ultimi 20 anni, il numero di sottomarini utilizzati dalle marine dei paesi del sud-est asiatico è quasi quadruplicato. Ciò ha portato alcuni paesi, finora privi di questo tipo di nave, a voler acquisire rapidamente questa capacità, e quindi questi edifici. È il caso delle Filippine che, secondo un articolo su latribune.fr, sono sempre più interessate ad acquisire 2 sottomarini Scorpene convenzionali dal gruppo navale francese. L'informazione non è nuova, poiché già a luglio 2019 abbiamo accennato a questo marcato interesse da parte delle autorità di Manila per il sommergibile francese. Ma sembra...

Leggi l'articolo

Scorpene del gruppo navale selezionato per la finale del programma indiano P75i

Il Ministero della Difesa indiano ha pubblicato l'elenco delle 5 compagnie internazionali e 2 cantieri navali locali che parteciperanno alla finale del programma P75i relativo alla progettazione e costruzione di 6 sottomarini a propulsione anaerobica. I finalisti sono il Gruppo Navale francese con il sottomarino Scorpene, il russo Rubin con l'Amur 1650, il tedesco TKMS con il Type 214, lo spagnolo Navantia con l'S80 e il sudcoreano DSME con il KS-III. I due cantieri selezionati sono Mazagon Docks Ltd (MDL), che ha già prodotto i primi 2 sottomarini Scorpene del programma P75, e cantieri L&T. Il…

Leggi l'articolo

Le capacità anti-sottomarine russe e cinesi guadagnano forza contro la marina statunitense

Se la potenza visibile della US Navy si basa sulle sue 10 portaerei super nucleari, e sui cento incrociatori e cacciatorpediniere che le accompagnano, sono soprattutto la cinquantina circa di sottomarini nucleari d'attacco di classe Los Angeles e il Virginia, che assicura quasi esclusività controllo dei mari del mondo. Tuttavia, come in molte aree, il rinnovamento della componente sottomarina è stato trascurato negli ultimi 20 anni, perdendo fascino con la presunta scomparsa dei conflitti tra nazioni, a fronte di operazioni antiterroristiche su larga scala come in Afghanistan e in Iraq/Siria. Se oggi la US Navy riceve in media 2 sottomarini Virginia per...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE