Abrams, Challenger 3, Armata...: quanto valgono i carri armati moderni? 2/3

Dopo che la loro prevista scomparsa è stata quasi annunciata con la comparsa di nuovi sistemi d'arma, il carro armato sta tornando a diventare un indicatore chiave della potenza militare di una forza armata, e questo in tutti i teatri. Questo articolo è il secondo di una serie di 3 destinati a presentare i principali modelli di carri armati moderni che equipaggiano o equipaggeranno le forze armate nel mondo. Un primo articolo presentava il tedesco Leopard 2, il cinese Type 99A, l'israeliano Merkava Mk IV e il francese Leclerc. Questo include l'americano M1A2C Abrams, il britannico Challenger 3 e il russo T-90M e T-14 Armata. Un ultimo articolo presenterà...

Leggi l'articolo

Il British Char Challenger 3 (anche) sarà protetto dal sistema Israeli Trophy

Sapevamo che Londra stava progettando di equipaggiare il suo futuro carro Challenger 3, un retrofit del Challenger 2 attualmente in servizio per compensare difetti e obsolescenza e per rendere possibile il collegamento con una possibile sostituzione dal 2035, con un sistema di protezione Hard -Kill per aumentare la sua protezione contro missili anticarro e razzi. Il Ministero della Difesa britannico ha appena confermato che per questo era stato selezionato il sistema di protezione attiva Trophy dell'israeliano Rafael, in questo caso nella sua versione più leggera Trophy MV/VPS. L'esercito britannico sarà quindi il 3° esercito NATO a scegliere il sistema di autoprotezione israeliano,...

Leggi l'articolo

Nuovi partner, nuove capacità: Berlino ha grandi ambizioni per il programma MGCS

Se le prime discussioni sul programma Main Ground Combat System, o MGCS, risalgono al 2012, questo programma destinato a sostituire la componente corazzata pesante in Francia (Char Leclerc) e Germania (carro Leopard 2) è venuto alla ribalta dal 2017 e l'elezione del presidente francese Emmanuel Macron, quando lo integrò con una serie di altri programmi franco-tedeschi tra cui lo SCAF destinato a sostituire i velivoli Rafale e Typhoon, e il MAWS destinato a sostituire i velivoli Maritime Patrol Atlantic 2 e P3C Orion. La coppia franco-tedesca, stimolata dalle tensioni tra Berlino e Washington in seguito all'arrivo di Donald...

Leggi l'articolo

Svelato il nuovo carro armato britannico Challenger 3

Prima della pubblicazione della nuova Revisione strategica integrata, in Gran Bretagna erano circolate molte voci relative a severi tagli ad alcune capacità chiave della difesa britannica. Tra questi c'erano una severa revisione al ribasso del numero di F35 ordinati dalla Royal Air Force, la riduzione del numero di fregate della Royal Navy, nonché l'eliminazione definitiva dei 3 battaglioni di carri armati pesanti che l'esercito britannico, e che sono equipaggiato con il carro pesante Challenger 2. Infine, il carro pesante rimarrà in servizio nell'esercito britannico, poiché il 148 Challenger 2 sarà gradualmente portato a...

Leggi l'articolo

L'esercito britannico si interessa al programma di carri armati MGCS franco-tedesco

I programmi di cooperazione europea sembrano essere al centro delle novità della Difesa all'inizio dell'anno. Infatti, dopo Italia e Polonia, tocca alla Gran Bretagna interessarsi al programma franco-tedesco MGCS, che prevede di progettare e realizzare entro il 2035 un nuovo carro pesante da combattimento in sostituzione del Leopards.2 della Bundeswehr e del Leclerc di l'esercito. Secondo il sito Defensenews.com, le autorità britanniche hanno infatti aperto discussioni con le loro controparti tedesche e francesi su questo argomento, al fine di trovare un sostituto per i suoi carri armati Challenger 2 che rimarranno in servizio all'interno degli inglesi...

Leggi l'articolo

La Difesa britannica vedrà il suo budget crescere di 24 miliardi di sterline nei prossimi 4 anni

La Gran Bretagna è un paese di contrasti e la sua classe politica, come il clima, a volte può riservare grandi sorprese. Così, dopo 3 mesi di voci e timori relativi al futuro budget destinato alla Difesa del Regno, e alle probabili conseguenze degli assi strategici che saranno definiti dalla prossima revisione strategica, il governo di Boris Johnson ha preso la decisione di impegnarsi in uno sforzo senza precedenti per 30 anni attraverso la Manica per fornire agli eserciti britannici i mezzi per svolgere le loro missioni. In termini concreti, il budget delle forze armate aumenterà gradualmente di 24 miliardi di sterline nei prossimi 4 anni, uno sforzo di...

Leggi l'articolo

Il Regno Unito sacrificherà la sua difesa sull'altare del Covid19?

Dalla fine della seconda guerra mondiale, la Gran Bretagna ha avuto, con la Francia, gli eserciti più esperti ed efficienti dell'Europa occidentale, facendo affidamento su una tradizione militare secolare e su un'industria della Difesa efficiente e innovativa che avrà dato vita a numerosi equipaggiamenti e tecniche ancora oggi utilizzate dalle forze armate di tutto il mondo. Ma oggi, di fronte alla crisi del Covid19 che sta colpendo duramente il Regno Unito, questa potente componente della Difesa occidentale corre il grave rischio di vedere esaurite molte delle sue capacità, sull'altare del risparmio di bilancio. Infatti, nell'ambito della revisione strategica...

Leggi l'articolo

Gli eserciti britannici sono pronti a fare a meno dei carri Challenger 2 per specializzarsi nel supporto

Il destino di circa 227 carri pesanti Challenger 2, di cui 160 in servizio, e 388 veicoli da combattimento della fanteria Warrior degli eserciti britannici era stato minacciato per diversi anni. Sembra che oggi i risparmi richiesti di fronte alla crisi del Covid19, così come gli sviluppi in atto nei teatri geostrategici, siano finiti appesantiti dalla sorte dei carri armati della prima forza armata al mondo che hanno implementato questo tipo di armamento . Infatti, in un articolo pubblicato oggi, il quotidiano britannico "The Times", annuncia che le autorità del Paese sarebbero pronte a mettere fuori servizio l'intero parco...

Leggi l'articolo

L'esercito britannico svela il carro armato Streetfighter II mentre il futuro di Challenger 2 rimane incerto

Pochi giorni fa, a seguito di un'esercitazione a Coperhill Down, il Royal Tank Regiment dell'esercito britannico ha presentato un dimostratore di carri armati Challenger 2 ottimizzato per il combattimento urbano. Designato Streetfighter II, questa variante modificata del carro armato britannico fa seguito al primo Streetfighter con il nome, un altro dimostratore destinato a testare l'integrazione di droni rotanti, nuova schermatura anti-IED, una telecamera posteriore o persino una torretta teleoperata per armamento secondario . La nuova versione del Challenger 2 presentata dall'esercito britannico ha una serie di modifiche che dovrebbero consentire al carro armato di migliorare le sue prestazioni complessive in combattimento, in particolare...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE