Quali soluzioni per aumentare la disponibilità del French Naval Air Group a fronte delle esigenze operative?

Nel dicembre 2020, il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato il lancio di un nuovo programma di portaerei per la Marina francese. Destinata a sostituire la portaerei nucleare Charles de Gaulle entro il 2038, questa nuova nave, di cui non sappiamo ad oggi se comprenderà uno o due edifici, sarà molto più grande della precedente, con una lunghezza di 300 metri e un dislocamento di 70.000 tonnellate, contro i 261,5 metri e le 42.500 del Charles de Gaulle, e sarà alimentato da due reattori nucleari K-22 da 220 Megawatt ciascuno, dove i due CdG K-15 erogano solo 150 mW, una specie di risposta...

Leggi l'articolo

La Germania si limiterà a 35 F-35A per la sua Luftwaffe?

Non a caso, la Cancelleria tedesca ha quindi annunciato, nell'ambito del suo programma di potenziamento delle proprie forze armate, l'acquisizione di 35 aerei da combattimento F-35A dalla Lockheed-Martin americana per garantire la condivisione della missione nucleare NATO, di cui Berlino è uno dei 5 pilastri con Ankara, Amsterdam, Bruxelles e Roma, insieme a 15 dispositivi di guerra elettronica e soppressione delle difese antiaeree nemiche Typhoon ECR del consorzio europeo Eurofighter che riunisce Germania, Spagna, Italia e Gran Bretagna, al fine di per sostituire il Tornado ECR che ha assicurato questa missione fino ad ora. Oltre a firmare la fine della produzione dell'F/A...

Leggi l'articolo

La cooperazione franco-tedesca attorno a FCAS preoccupa i paesi del Medio Oriente?

I paesi del Golfo Persico, ei loro alleati in Medio Oriente, sono clienti fedeli dell'industria della difesa francese da diversi decenni, e in particolare degli aerei da combattimento della Dassault Aviation. Così, il Qatar, gli Emirati Arabi Uniti e il suo alleato, l'Egitto, hanno ordinato tra loro 170 aeromobili Rafale, ovvero quasi il 60% delle esportazioni registrate fino ad oggi per questo aereo, dopo aver ordinato 100 Mirage 2000, ovvero il 35% delle esportazioni per questo modello. Più a monte, l'Iraq era stato il più grande cliente di Dassault per il suo Mirage F1 dopo l'Air Force, e l'Egitto il...

Leggi l'articolo

La cooperazione franco-tedesca attorno al programma SCAF di nuovo in subbuglio

Appena un anno fa, il Future Air Combat System, o SCAF, che per 4 anni ha unito Francia e Germania, poi affiancate dalla Spagna, e mira a sviluppare il sostituto del Rafale francese e dell'Eurofighter Typhoon tedesco e spagnolo, ha affrontato diverse criticità problemi che minacciano anche la continuazione del programma. Che si trattasse della distribuzione del carico industriale tra le industrie di ciascun paese o di problemi riguardanti la proprietà intellettuale di alcune tecnologie precedentemente sviluppate da Dassault Aviation, le discussioni furono bloccate, fino a quando un impulso politico dell'Eliseo e della Cancelleria tedesca, quale…

Leggi l'articolo

Boeing fa di tutto per cercare di salvare il contratto dei Super Hornets tedeschi

Come sappiamo, dopo i fallimenti in Svizzera, Finlandia e Canada, tre paesi che oggi utilizzano l'F/A-18 Hornet, il contratto tedesco che copre 30 F/A 18 E/F Super Hornet e 15 E/A-18G da guerra aerea Growler per sostituire il Tornado dedicato alla missione nucleare NATO e il Tornado ECR di guerra elettronica, ha assunto una dimensione più che strategica per Boeing, per la quale la sostenibilità della catena di assemblaggio del dispositivo per 3 anni. Tuttavia, questo contratto è ora minacciato da diversi fattori, in particolare la fermezza del Pentagono nel non qualificare la nuova bomba...

Leggi l'articolo

SCAF, MGCS… Arriverà troppo tardi il nuovo equipaggiamento militare europeo?

In un'intervista rilasciata al sito lesecho.fr, Franck Haun, CEO del gruppo KNDS che riunisce il tedesco Krauss Maffei Wegman e il francese Nexter, ha invitato i governi francese e tedesco ad accelerare il Main Ground Combat System o programma MGCS , che secondo lui, allo stato attuale delle cose, non dovrebbe arrivare ad una consegna prima del 2040 e nemmeno del 2045. Se le considerazioni di Franck Haun sono soprattutto industriali, invitando in particolare ad allargare il programma sulla scena europea, resta il fatto non meno vero di un'analisi oggettiva dei palinsesti dei programmi in corso, MGCS come SCAF, il programma degli aerei da combattimento...

Leggi l'articolo

L'ipotesi F-35 ricomparirà in Germania?

La nuova coalizione al potere in Germania ha pubblicato ieri l'accordo di coalizione che costituisce il contratto globale attorno al quale Socialdemocratici, Verdi e Liberali hanno deciso di governare insieme il Paese. Il documento di 177 pagine copre molti aspetti economici, sociali, ambientali e politici internazionali. Contrariamente al discorso politico generale presentato da ogni nuovo governo francese, questo accordo di coalizione costituisce un fermo impegno su cui il governo di coalizione ha accettato e si è impegnato, e ogni paragrafo, ogni parola è stata soppesata in esso. La dimensione della difesa è naturalmente trattata lì, così come la dimensione europea di questo...

Leggi l'articolo

Quali conseguenze per la Francia se i programmi SCAF e Tempest si fondessero?

Dopo il suo omologo tedesco tenente generale Ingo Gerhartz, tocca al generale Luca Goretti, Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Italiana, dichiarare che, secondo lui, i programmi europei di velivoli da combattimento di 6a generazione SCAF (for Future Combat Air System) che riunisce Germania, Spagna e Francia, e FCAS (che sta per Future Combat Air System, lo stesso acronimo) che riunisce Gran Bretagna, Italia e Svezia, dovrebbero fondersi in un futuro più o meno prossimo. Secondo il generale italiano, viste le questioni industriali e di bilancio, e la vicinanza di programmi, attori industriali e paesi,...

Leggi l'articolo

La Spagna nega ufficialmente l'interesse per l'F-35 americano

Chiaramente, le informazioni trapelate la scorsa settimana su una possibile acquisizione da parte della Spagna di 50 F-35, 25 in versione B per la sua portaerei Juan Carlos I e 25 in versione A per sostituire alcuni dei suoi F/A 18 Hornet, hanno generato un molto trambusto tra Madrid, Berlino e Parigi. In effetti, il portavoce del Ministero della Difesa spagnolo ha ufficialmente negato la veridicità di questo annuncio e ha insistito sul fatto che Madrid era pienamente impegnata nel programma SCAF che riunisce i 3 paesi, senza lasciare alcuna opzione per aderire a un altro programma come l'F-35. Questo annuncio...

Leggi l'articolo

L'eurofondamentalismo del Ministero delle Forze Armate danneggia le capacità di equipaggiamento degli eserciti?

Per quasi un decennio il Ministero della Difesa, divenuto Ministero delle Forze Armate, e la Direzione Generale degli Armamenti, che sovrintende a tutti i programmi industriali per le Forze armate, hanno quasi sistematicamente privilegiato una visione europea dei programmi di Difesa. . Così, durante la sua ultima udienza, il Delegato Generale per gli Armamenti, Joel Barre, ha escluso la possibilità di dare la preferenza al Falcon X della Dassault Aviation per la sostituzione dell'Atlantic 2 della Patrouille Maritime, qualora il programma MAWS dovesse essere fatto senza La Germania (che ha appena ordinato a 5 Poseidon P-8A americani di sostituire i suoi P-3C più vecchi), sostenendo che ...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE