MGCS: Italia, Polonia, Norvegia e Gran Bretagna potrebbero aderire al programma dal 2023

Risultato di uno studio preliminare lanciato congiuntamente da Francia e Germania nel 2012, il programma Main Ground Combat System, o MGCS, è stato lanciato ufficialmente nel 2017 da Emmanuel Macron e Angela Merkel per sostituire nel 2035 i carri armati francesi Leclerc e i tedeschi Leopard 2, insieme a 3 altri programmi emblematici della cooperazione franco-tedesca nel settore della difesa, il Future Air Combat System o SCAF per sostituire il Rafale e il Typhoon nel 2040, il Common Indect Fire System o CIFS per sostituire i cannoni semoventi e lanciarazzi multipli nel 2035, e il Maritime Airborne Warfare System o MAWS per...

Leggi l'articolo

Quali sono i punti di forza e di debolezza dell'esercito francese?

Nel corso della sua audizione davanti alla commissione per gli affari esteri e la difesa del Senato, il capo di stato maggiore dell'esercito (CEMAT), generale Schill, ha dichiarato che sarebbe stata una priorità restituire al suo esercito maggiori capacità in termini di artiglieria e difesa antiaerea in occasione della prossima Legge di Programmazione Militare. È vero, e abbiamo più volte affrontato l'argomento nelle nostre righe, che queste due aree fanno oggi parte dei punti deboli dell'Esercito, in particolare per impegnarsi in un conflitto ad alta intensità. Ma attraverso le dichiarazioni del generale francese, e...

Leggi l'articolo

Leopard 2, Leclerc, Merkava: quanto valgono i carri armati moderni? (1/3)

Fin dalla sua prima apparizione sui campi di battaglia durante la prima guerra mondiale, il carro armato principale è stato oggetto sia di estremo fascino per alcuni che di totale smentita per altri. Nel corso dei conflitti, e della comparsa di nuovi sistemi d'arma, come il missile anticarro o più recentemente le munizioni erranti, la fine del primato del carro armato nel combattimento terrestre è stata più volte profetizzata, seguendo l'esempio altri armamenti importanti come portaerei o aerei da combattimento. Tuttavia, è chiaro oggi, mentre le tensioni geopolitiche continuano a crescere, che il mercato...

Leggi l'articolo

La Francia dovrebbe sviluppare un carro medio in parallelo con il programma MGCS?

Non è ormai un segreto che il rischio di vedere gli eserciti francesi impegnati in un conflitto ad alta intensità è aumentato considerevolmente negli ultimi anni, e aumenterà negli anni e nei decenni a venire. È in questo contesto che Parigi e Berlino hanno lanciato, nel 2017, diversi programmi di difesa industriale in cooperazione, i più simbolici dei quali sono il programma di aerei da combattimento SCAF di nuova generazione per sostituire il Rafale francese e il Typhoon tedesco, e il programma di carri armati da combattimento MGCS, per sostituire, tra l'altro, i Leclercs of the Army e i Leopard 2s della Bundeswehr....

Leggi l'articolo

La sostituzione dei T72 indiani è un'opportunità unica per Nexter e l'esercito francese

All'inizio di giugno le autorità indiane hanno ufficialmente rilanciato il programma Future Ready Combat Vehicles, o FRCV, volto ad acquisire 1700 veicoli corazzati pesanti per sostituire i circa 2200 carri armati T72 attualmente in servizio con le forze armate del Paese. Una richiesta di informazioni è stata inviata a circa 12 costruttori di carri pesanti: il russo Uralvagonzavod per il T90M e il T-14 Armata, l'americano General Dynamics per l'M1Ax Abrams, il tedesco Krauss-Maffei Wegman per il Leopard 2, il sudcoreano Rotem per il K2, il turco Otokar per l'Atlay, il serbo Yugoimport per l'M-84, l'ucraino Malyshev per il T-84, l'italiano Leonardo per l'Ariete,...

Leggi l'articolo

Nuovi partner, nuove capacità: Berlino ha grandi ambizioni per il programma MGCS

Se le prime discussioni sul programma Main Ground Combat System, o MGCS, risalgono al 2012, questo programma destinato a sostituire la componente corazzata pesante in Francia (Char Leclerc) e Germania (carro Leopard 2) è venuto alla ribalta dal 2017 e l'elezione del presidente francese Emmanuel Macron, quando lo integrò con una serie di altri programmi franco-tedeschi tra cui lo SCAF destinato a sostituire i velivoli Rafale e Typhoon, e il MAWS destinato a sostituire i velivoli Maritime Patrol Atlantic 2 e P3C Orion. La coppia franco-tedesca, stimolata dalle tensioni tra Berlino e Washington in seguito all'arrivo di Donald...

Leggi l'articolo

Nexter sfida Rheinmetall con il suo cannone ASCALON per il programma MGCS

Per la tedesca Rheinmetall il caso era chiaro: l'esperienza e la reputazione acquisite dal progettista del cannone Rh-120 L44 da 120 mm che equipaggia il Leopard 2 giustificavano, secondo il gruppo di Düsseldorf, da sole, che il design del cannone principale a lui è attribuita la pistola del programma franco-tedesco MGCS. Per questo Rheinmetall intendeva affidarsi al suo nuovo cannone da 130 mm L/51, presentato 5 anni fa, nonostante i test effettuati dal francese Nexter, che nel 140 aveva sperimentato un nuovo cannone da 2019 mm su telaio Leclerc, come parte del programma Future Tank Main Armament,...

Leggi l'articolo

Il programma di carri armati MGCS risponde alle sfide operative e industriali franco-tedesche?

Quando è arrivato all'Eliseo dopo la vittoria alle elezioni presidenziali del 2017, il presidente francese Emmanuel Macron ha subito avviato con Berlino una serie di importanti programmi di difesa, volti sia ad avvicinare le posizioni dei due paesi in termini di Difesa che a prendere sfruttare le possibili sinergie tra le due basi industriali e le tecnologie di difesa. Sono emersi quattro programmi principali, lo SCAF nel campo degli aerei da combattimento, il CIFS nel campo dell'artiglieria, il MAWS nel campo del pattugliamento marittimo e il Main Ground Combat System, o MGCS, programma nel campo dei carri di...

Leggi l'articolo

20 programmi per rafforzare gli eserciti e preservare il tessuto industriale francese

Tra la crisi sanitaria ed economica legata al virus Covid19, e le crisi di sicurezza che stanno scuotendo il Medio Oriente, il Mediterraneo, l'Asia e l'Europa dell'Est, non mancano i temi di preoccupazione per i leader politici francesi preposti alla difesa, finanza e industria. Ma mentre questi file sono oggi gestiti in isolamento, una visione globale consentirebbe di considerare soluzioni che soddisfano tutte le esigenze e i requisiti contestuali. Rafforzare gli eserciti francesi, una necessità impellente Sebbene la Legge di Programmazione Militare 2019-2025 abbia innegabilmente consentito di arginare la perdita di capacità che ha colpito gli eserciti francesi per più di...

Leggi l'articolo

Con SCORPION, l'esercito francese sta rivoluzionando le sue capacità di combattimento in contatto

Tra i principali programmi di difesa europei, il programma francese SCORPION occupa indiscutibilmente un posto molto speciale. Veramente strutturante, prevede nientemeno che un profondo ammodernamento non solo degli equipaggiamenti ma anche delle dottrine delle unità tattiche dell'Esercito. Aperto dal 2018 a una certa forma di cooperazione europea, attraverso il programma belga CaMo, il programma SCORPION (Synergie du CONtact Reinforced par la Versatility et l'Info valorisatiON) prevede lo sviluppo di diversi nuovi veicoli, il rinnovamento delle attrezzature, ma anche e soprattutto l'implementazione di un sistema di combattimento infovalorizzato, il SICS, che spingerà l'esercito francese e...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE