Difesa: il progetto di rilancio del settore aeronautico riserva sorprese positive e negative

La vicenda era stata annunciata abbastanza presto durante la crisi del Covid-19: gli eserciti francesi saranno chiamati a rilanciare l'economia nazionale. Il Ministero delle Forze Armate è infatti uno dei maggiori investitori francesi e acquista principalmente attrezzature progettate e prodotte in Francia e in Europa. È il caso in particolare del settore aeronautico, che ieri è stato oggetto di dichiarazioni del governo. Se il settore aeronautico dovesse avere un piano di ripresa da 15 miliardi di euro, quasi la metà sarà destinata a supportare l'attività di Air France/KLM, che fornisce buona parte del settore dell'aeronautica civile. Diversi miliardi saranno...

Leggi l'articolo

L'aereo da caccia Rafale è davvero in pericolo in India?

Stamattina, il quotidiano Le Monde ha annunciato che il costruttore aeronautico francese Dassault Aviation ha visto “svanire ogni speranza di un nuovo ordine Rafale”. Infatti, nel contesto della duplice crisi sanitaria ed economica causata dalla pandemia di coronavirus, le autorità indiane hanno deciso di ridurre drasticamente le acquisizioni di armi straniere. In tale contesto, le voci circa una rapida acquisizione di due ulteriori squadroni Rafale sembrano infatti del tutto infondate, anche se tale opzione sembrava essere già abbandonata dallo scorso anno. Secondo le ultime notizie dall'India, però, non sono gli accordi OTC ad essere particolarmente presi di mira dai nuovi annunci politici,...

Leggi l'articolo

Progetti militari franco-tedeschi: tra anticipi e blocchi

Da oltre dieci anni, la Francia cerca un partner europeo duraturo per i suoi progetti di collaborazione militare, sia operativa che industriale. Ciò è iniziato nel 2010 con gli accordi di Lancaster House poi, a seguito del fallimento di un primo programma SCAF franco-britannico, un riavvicinamento politico e industriale tra Parigi e Berlino. Distribuzioni industriali e stalli politici In termini di esigenze militari, il riavvicinamento tra Francia e Germania è diventato molto presto evidente. Sono così emersi tre grandi temi: SCAF: il futuro sistema di combattimento aereo in sostituzione dei caccia Rafale ed Eurofighter MGCS (Main Ground Combat System): sostituzione dei carri armati Leclerc (Francia) e…

Leggi l'articolo

Le principali industrie della difesa europee minacciate dai prezzi delle azioni

La combinazione di timori per la pandemia di coronavirus Covid-19, il disastroso intervento unilaterale del presidente Donald Trump per vietare agli europei di entrare negli Stati Uniti per 30 giorni e la minaccia strutturale del debito societario, ha innescato un crollo del mercato azionario oggi 12 marzo, a sua volta un primo forte calo l'11 marzo in seguito all'esplosione del numero di casi di coronavirus in Italia e alla quarantena nel Paese. Questo calo, che supera il 12% a Parigi e il 10% a Francoforte e Londra, sta colpendo pesantemente le grandi società quotate nel settore della difesa europea, con prezzi...

Leggi l'articolo

Dassault Aviation avrebbe completato i test del pod canon CC-422 per il modernizzato Mirage 2000D

Nel luglio 2016, Dassault Aviation è stato incaricato di un importante programma di ristrutturazione per 55 aerei d'assalto Air Force Mirage 2000D. Di fronte all'invecchiamento dei sistemi a bordo del Mirage 2000 e allo scaglionamento delle consegne dei nuovi Rafale, tale programma è stato ritenuto indispensabile per rispettare il formato fisso di 250 aerei da combattimento della flotta (Aeronautica Militare e Marina). della LPM 2019-2025. Più che un semplice aggiornamento dei Mirage destinato a farli durare oltre il 2030, il rinnovamento di mezza età (MLR) del Mirage 2000D mira anche a fornire loro nuove capacità...

Leggi l'articolo

Le capacità di osservazione visiva saranno davvero al centro del futuro velivolo da pattugliamento marittimo?

Nel 2018 Francia e Germania hanno firmato una lettera di intenti per collaborare allo sviluppo di un nuovo velivolo da pattugliamento marittimo (PATMAR) in sostituzione dell'attuale velivolo entro il 2035, il MAWS (Maritime Airborne Warfare System). Nel frattempo, la Francia potrà contare su 18 venerabili ATL2, o Altantique 2, attualmente in fase di ristrutturazione e sempre pronti a garantire la sicurezza delle operazioni navali e terrestri francesi, ovunque nel mondo. Lo scorso novembre, un articolo del capitano di fregata Molina pubblicato sulla Revue de Défense Nationale ha tracciato un ritratto composito di quello che potrebbe essere questo aereo PATMAR del futuro. Il modello che...

Leggi l'articolo

Con lo standard F4, il Rafale diventa un aereo da combattimento digitale di nuova generazione!

Entrato in servizio all'inizio degli anni 2000, prima nella Marina francese e poi nell'Aeronautica Militare, il Rafale è oggi la punta di diamante dell'aviazione francese, e tale rimarrà per diversi decenni, diverse decine di dispositivi ancora da consegnare, non da menzionare gli ordini aggiuntivi a venire. Questa longevità, il Rafale lo deve da un lato alla fine della Guerra Fredda, che ha fermato il consueto ritmo di rinnovamento degli aerei da combattimento, ma anche e soprattutto al suo stesso design, che gli consente di essere aggiornato regolarmente, in modo incrementale, senza grandi modifiche strutturali. Da un anno,…

Leggi l'articolo

Il Rafale ha completato la sua campagna di test in Finlandia

In Europa, il Rafale è impegnato in due competizioni internazionali, entrambe volte a sostituire l'F/A-18C/D Hornet. Dopo la Svizzera, che l'estate scorsa ha valutato il Rafale sulla base di Payerne, è stata la volta della Finlandia di invitare Dassault a presentare il suo Rafale sulla base di Tampere-Pirkkala nell'ambito della competizione HX. Questa valutazione segue quella dell'Eurofighter Typhoon e precede quella della Saab Gripen E, che inizia domani. Successivamente, l'aviazione finlandese riceverà l'F-35 dalla Lockheed Martin e, nel frattempo, l'F/A-18E/F Super Hornet dalla Boeing. Allora è il 20 gennaio...

Leggi l'articolo

Per affrontare la Cina, l'Indonesia è interessata a Rafale e ai sottomarini francesi

Secondo Michel Cabirol sulle colonne del sito economico latribune.fr, la visita del ministro della Difesa indonesiano, Prabowo Subianto, a Parigi all'inizio della settimana avrebbe aperto interessanti opportunità per l'industria della difesa francese nel Paese. Giacarta, infatti, che ha appena aumentato del 16% il budget degli eserciti nel 2020, sarebbe interessata a diversi importanti equipaggiamenti francesi per rafforzare le sue forze armate e per poter dissuadere Pechino da qualsiasi azione per eccesso di fiducia nella regione . Se si tratta, per il momento, solo di discussioni preliminari, la soluzione francese offrirebbe diverse risorse significative per portare avanti la decisione. Secondo le informazioni...

Leggi l'articolo

Belgio, Romania, Grecia ... questi paesi europei che si affidano all'industria della difesa francese

All'inizio degli anni 2000, e per quasi 15 anni, l'industria della difesa francese non è stata in grado di firmare alcun contratto significativo in modo indipendente in Europa e ha dovuto concentrare i suoi sforzi in Medio Oriente e in Asia per mantenere un volume di esportazione compatibile con la bassissima attività di l'ordinamento nazionale in quel momento. Ma negli ultimi anni sembra che i paesi europei, almeno alcuni, stiano ancora una volta confidando in questa industria per la fornitura di importanti equipaggiamenti, aiutati, è vero, dall'aumento complessivo dei budget per la difesa. Uno sguardo a questi ultimi contratti firmati dall'industria francese della difesa...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE