Droni, intelligenza artificiale, digitalizzazione: la Russia è in prima linea anche nelle nuove tecnologie di difesa

Negli ultimi anni, le forze armate americane hanno intrapreso una profonda trasformazione per integrare nuove tecnologie come l'uso massiccio dei droni, la digitalizzazione del campo di battaglia e l'impegno cooperativo, e per tentare di riconquistare il predominio militare sui suoi potenziali avversari, e in particolare sulla Cina, che oggi occupa gran parte dell'attenzione degli strateghi del Pentagono. L'obiettivo annunciato è quello di compensare il vantaggio numerico legato all'onnipotenza del PLA e alla probabile vicinanza al suolo cinese in un ipotetico scontro contro le forze cinesi nel Pacifico occidentale, ed in particolare intorno a Taiwan. Un rapporto pubblicato dall'American Center for Naval Analysis, ricorda che...

Leggi l'articolo

L'elicottero da combattimento russo Mi-28NM entra nell'era dei droni

Come sappiamo, l'elicottero da combattimento russo Mil Mi-28N aveva mostrato alcune limitazioni durante il suo impegno in Siria, il che ha portato le autorità russe a negoziare con il costruttore un'importante fase di ammodernamento del velivolo. Ora sappiamo di più sugli importanti sviluppi apportati all'elicottero e al suo sistema d'arma, nonché sull'evoluzione della dottrina per l'uso degli elicotteri da combattimento da parte delle forze armate russe. Durante un'intervista rilasciata all'Agenzia Tass da Vitaly Shcherbina, capo progettista degli studi di progettazione Mil e Kamov, quest'ultimo ha infatti fornito molti chiarimenti su questa profonda modernizzazione relativa a...

Leggi l'articolo

L'esercito australiano disattiva urgentemente il suo sistema di gestione del campo di battaglia nato in Israele

Nel 2010, nell'ambito dei programmi LAND 75 e LAND 125, l'esercito australiano aveva selezionato l'Elbit israeliano per fornire il suo Battle Management System o BMS, consentendo di digitalizzare le informazioni statiche e dinamiche del campo di battaglia e quindi migliorare notevolmente la condotta delle operazioni militari. Il sistema, comprendente in particolare un certo numero di kit per equipaggiare veicoli di comando, veicoli da combattimento e personale di fanteria, è stato gradualmente dispiegato negli anni successivi, al fine di superare alcune debolezze rilevate in particolare durante gli schieramenti in Afghanistan. Dal 2019, invece, domande e dubbi…

Leggi l'articolo

La Francia si posiziona al fianco della Grecia durante l'esercizio Iniochos 2021

Dalla fine degli anni '80, l'Aeronautica Militare ellenica ha organizzato ogni anno l'esercitazione Iniochos, volta a migliorare l'interoperabilità delle sue unità con quelle dei suoi alleati. Ma l'esercitazione di quest'anno, denominata Iniochos 2021, assume una dimensione molto più ampia rispetto agli anni precedenti, mentre le tensioni tra Ankara e Atene rimangono molto alte. Pertanto, per le autorità greche, questo esercizio appare come un modo per riunire i suoi più stretti alleati e per mostrare alle controparti turche che, lungi dall'essere isolata, la Grecia può contare sull'appoggio di potenti partner internazionali, se la situazione stesse per deteriorare...

Leggi l'articolo

Gli Stati Uniti possono sconfiggere la Cina, ma con armi che non esistono

Contrastare un'offensiva contro Taiwan è oggi una delle, se non la principale preoccupazione delle forze armate americane. Sfortunatamente, i moltissimi wargames condotti negli ultimi anni su questo argomento non sono affatto incoraggianti, gli eserciti statunitensi vengono regolarmente respinti e l'isola indipendente cade nelle mani di Pechino nella maggior parte dei casi. Molte opzioni e innovazioni sono ora in fase di sperimentazione nel tentativo di raccogliere questa sfida, con, ad esempio, unità più piccole, altamente mobili e meglio coordinate come raccomandato dalle nuove dottrine dei Marines e dell'esercito americano, la richiesta di navi robot e droni per la US Navy e...

Leggi l'articolo

L'esercito degli Stati Uniti formalizza l'ordine per gli occhiali da fanteria intelligente IVAS

Quando è stato lanciato nel 2018, l'Integrated Visual Augmentation System, o IVAS, il programma di occhiali intelligenti per la fanteria aveva molti osservatori scettici, incluso il Congresso degli Stati Uniti. Solo 3 anni dopo, i risultati ottenuti da Microsoft e dalla sua tecnologia HoloLens hanno ovviamente finito di sedurre i vertici dell'esercito americano, che hanno appena firmato al colosso di Redmond un contratto di 10 anni, quindi 5 anni fermi e 5 opzioni di un anno, per nella progettazione e realizzazione di un numero imprecisato di sistemi IVAS, si parla di oltre 40.000 sistemi, per un importo massimo di 21,88 miliardi di dollari. Indignato...

Leggi l'articolo

La US Navy vuole vendere fregate FFG / X a tutti gli alleati

La Marina degli Stati Uniti sembra aver realizzato il reale potenziale del progetto FREMM utilizzato per progettare le sue prossime fregate di classe Constellation, dal momento che tale è stata chiamata la classe di navi risultante dal programma FFG/X. Infatti, il Segretario della Marina, Kenneth Braithwaite, ha dichiarato di voler trasformare il programma ispirandosi al programma "Joint Strike Fighter" che ha dato vita all'F35, per farne la "Joint Strike Frigate", e vendere queste navi a tutte le marine alleate degli Stati Uniti. Questa dichiarazione è arrivata quando il consigliere per la difesa speciale del presidente Trump ha affermato che la Marina degli Stati Uniti avrebbe avuto bisogno di...

Leggi l'articolo

Il Team Tempest svela alcuni progressi tecnologici del futuro combattente britannico

Come le portaerei HMS Queen Elizabeth e HMS Prince of Wales della Royal Navy, il programma di aerei da combattimento di nuova generazione Tempest è destinato a diventare un simbolo della rinascita della ritrovata potenza tecnologica e militare britannica. E mentre tutti i programmi attuali sono declassati in una riorganizzazione complessiva dello sforzo di difesa del Regno Unito per affrontare le sfide future, il programma Tempest sembra essere protetto, sia nel suo budget che nelle sue ambizioni e nella sua pianificazione, e questo nonostante l'isolamento della Gran Bretagna riguardo it, i partner italiani e svedesi sono per...

Leggi l'articolo

Come sarà la guerra nel 2035?

Dalla fine della seconda guerra mondiale, gli sviluppi sul campo di battaglia hanno seguito soprattutto una dinamica incrementale, con veicoli corazzati sempre più potenti e meglio protetti, velivoli sempre più veloci e precisi e navi sempre meglio armate. Ma fondamentalmente, la condotta delle operazioni rimane in gran parte modellata su quella prevalente negli anni '50 e '60, con maggiore precisione e comunicazioni più efficaci. Ma oggi una nuova forma di guerra, molto più dinamica, elettronica e...

Leggi l'articolo

Gli eserciti americani testano la loro nuova dottrina di combattimento "All-Domain"

Tradizionalmente, la percezione della potenza militare di un paese si basa su una valutazione del formato delle sue forze, del numero e della qualità del suo equipaggiamento, e dell'addestramento e persino del rafforzamento del suo personale. Ed è vero che, con poche eccezioni, ricordano i francesi ad Agincourt, questo approccio ha permesso di valutare efficacemente gli equilibri di potere, e quindi il gradiente di potere. Così, durante la Guerra Fredda, la NATO scommise sulla potenza tecnologica e su una forza aerea più efficiente per compensare il marcato eccesso della forza corazzata sovietica e dei suoi paesi satelliti. Ma alcuni eventi storici significativi hanno dimostrato...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE