Creazione di un comando di difesa spaziale in Giappone

Dopo la creazione ufficiale della US Space Force il 20 dicembre 2019, o quella di un Space Command all'interno dell'Air Force francese il 9 gennaio, tocca ora al Giappone annunciare la formazione di un'unità di difesa spaziale, come riportato da Mari Yamaguchi dell'Associated Press. Il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, ha dichiarato lunedì che questa nuova unità sarà operativa entro il 2022 per proteggere il Paese da tutte le minacce spaziali, in stretto coordinamento con la US Space Force che dovrebbe sperimentare un significativo aumento di potenza nel prossimo quattro anni. L'unità specializzata nelle missioni del...

Leggi l'articolo

La US Space Force potrebbe gestire un migliaio di satelliti entro il 2026

Ora sappiamo qualcosa in più sui mezzi che la nuova US Space Force intende avere, e questi sono semplicemente impressionanti! Durante una conferenza tenuta l'altro ieri al Pentagono, il direttore dell'Agenzia per lo sviluppo spaziale Derek Tournear ha rivelato che intendeva schierare diverse dozzine di satelliti militari di un nuovo tipo a partire dal 2022, per una capacità totale di quasi 1000 satelliti a partire dal 2026. Cifre che sembrano sproporzionate per un programma militare, ma che in realtà denotano una concezione radicalmente nuova dello spazio militare. Tradizionalmente, i satelliti di comunicazione e sorveglianza militari, in particolare antimissilistici, sono...

Leggi l'articolo

Droni solari, dirigibili, micro-satelliti: queste tecnologie per superare la perdita di satelliti

Il gruppo italiano di aeronautica e difesa Leonardo ha annunciato di aver investito nella società americano-spagnola Skydweller Aero Inc, specializzata nella progettazione di droni a energia solare, per progettare il primo drone a energia solare in grado di trasportare un carico significativo per un periodo di tempo. , e distanze quasi illimitate. Tra i tanti vantaggi di questa tecnologia, Leonardo mette in evidenza il ruolo che potrebbe svolgere nel ripristino di servizi e infrastrutture dopo un grave disastro, naturale o meno, e in particolare in caso di distruzione delle reti di comunicazione o dei satelliti, che oggi forniscono un grande numero di servizi essenziali per agire...

Leggi l'articolo

La sicurezza informatica dei satelliti occidentali potrebbe essere compromessa

Secondo un rapporto del rinomato Think Tank britannico Chatham House, i satelliti utilizzati per scopi di difesa dalle nazioni occidentali dovrebbero essere tutti considerati potenzialmente compromessi nella pianificazione dei sistemi d'arma e delle tecnologie che impiegano questi sistemi. Un rapporto complementare sottolinea anche le vulnerabilità dei sistemi missilistici occidentali, siano essi strategici, di difesa antiaerea o tattici. In questi report, il Think tank elabora una valutazione senza compromessi delle debolezze della guerra informatica che caratterizzano l'uso dei sistemi di comunicazione e localizzazione satellitare che, molto spesso, hanno vocazioni civili e militari miste, quindi...

Leggi l'articolo

La US Air Force riceve un nuovo satellite per comunicazioni ad altissima frequenza

Sebbene le vulnerabilità dei sistemi di comunicazione come il tracciamento satellitare siano state ampiamente esposte durante l'attrito tra la Russia e le forze occidentali, l'aeronautica americana ha ufficialmente preso il controllo del 4° satellite dell'AEHF[efn_note]Programma avanzato Extremely High Frequency[/efn_note], destinato a fornire una capacità di comunicazione potenziata e resistente agli inceppamenti alle forze statunitensi, ma anche canadesi, britanniche e olandesi. Il programma AEHF mira a schierare 6 satelliti in orbita geosincrona, ciascuno dei quali offre una capacità di comunicazione superiore a tutti i satelliti del programma Milstar e consente alle forze di scambiare informazioni come voce,...

Leggi l'articolo

GAN cinesi per manipolare le immagini satellitari

Secondo Todd Myers della National Geospatial Intelligence Agency degli Stati Uniti, la Cina sta implementando le tecnologie Generative Antagonist Network (o GAN) per ingannare i computer responsabili delle immagini satellitari. Man mano che le IA spuntano nell'intero ecosistema di difesa, a volte sembra che stiamo reinventando la ruota. La tecnologia GAN, introdotta nel 2014 da un gruppo di ricercatori (GoodFellow & al, 2014), consente di generare immagini false o fittizie. È in grado di far apparire un ponte o persino impostare un sito di lancio di missili che non esiste su un'immagine. Eppure le implicazioni di...

Leggi l'articolo

Google Map rivela nuove basi militari segrete

Le nuove tecnologie a volte non sono una novità. Un aggiornamento allo strumento di mappatura di Google ha anche rivelato la posizione di diversi siti militari taiwanesi. La visualizzazione 3D lascia poco all'immaginazione e rivela in dettaglio un sito di lancio di missili Patriot degli Stati Uniti ora precedentemente segreto o il National Security Bureau (intelligence taiwanese). Una task force è stata immediatamente costituita da Taipei per evitare il ripetersi di un tale evento e per migliorare la mimetizzazione delle sue basi militari. Già nel 2016 il Ministero della Difesa taiwanese doveva intervenire affinché l'isola di Taiping nel Mare di...

Leggi l'articolo

Il centro di ricerca russo Era, uno strumento chiave nella politica tecnologica della Difesa russa

Nel 2013, il ministro della Difesa russo, Sergei Choigou, ha proposto l'idea di sviluppare un centro di ricerca tecnologica dedicato alle forze armate, in cui i giovani laureati potessero svolgere il servizio militare di un anno. Questo centro, chiamato Era Military Research Technopole, è stato istituito vicino alla località balneare di Anapa, sulla costa del Mar Nero, non lontano dal passo di Kerch che separa il Mar Nero dal Mar d'Azov, e dovrebbe raggiungere il suo pieno potenziale quest'anno . Secondo le autorità russe, questo centro si concentrerà su 6 aree di ricerca: la progettazione di piccoli veicoli spaziali, come micro...

Leggi l'articolo

La minaccia ai satelliti si sta evolvendo

Secondo un rapporto pubblicato dalla Secure World Foundation, la minaccia contro i satelliti militari e civili si sta evolvendo, in particolare grazie ai progressi cinesi e russi. Quindi, se fino a pochi anni fa la principale minaccia per i satelliti era basata sulle tecnologie più o meno sperimentali dei missili antisatelliti sviluppate da Stati Uniti, Cina e, in misura minore, Russia, sembra che oggi , Cina e Russia hanno sviluppato approcci che consentono non di distruggere, ma di rendere inoperanti i satelliti presi di mira. Quindi, anche se la Cina ha dimostrato nel 2007 la sua capacità di distruggere...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE