Scienziati americani hanno sviluppato un'unità inerziale quantistica che consente la navigazione senza GPS

All'inizio degli anni '90, l'arrivo della geolocalizzazione satellitare, e in particolare del sistema GPS americano, ha cambiato profondamente il design degli equipaggiamenti di difesa e lo svolgimento delle operazioni. Il GPS divenne rapidamente un elemento importante sia per la navigazione che per la progettazione di armi di precisione, il sistema divenne uno dei pilastri della superiorità tecnologica americana e poi occidentale, in particolare nel contesto dei conflitti di media e bassa intensità in cui erano impegnati gli eserciti occidentali. Negli anni successivi apparvero altri sistemi, come il russo GLONASS, il cinese Beidu o l'europeo Galileo, aumentando la dipendenza degli eserciti del mondo da...

Leggi l'articolo

L'aeronautica americana testa una nuova bomba bunker GBU-5000 da 72 libbre

Molto spesso, quando si parla di bunker buster, si fa riferimento alla famosa bomba GBU-43/B Massive Ordnance Air Blast Bomb da 22.000 libbre, a volte chiamata MOAB per Mother of All Bomb, e resa famosa per il loro uso contro le reti di grotte in Afghanistan, così come il GBU-57A/B Massive Ordnance Penetrator da 30.000 libbre progettato per equipaggiare i bombardieri B-2. Ma queste munizioni sono sia molto costose da costruire che complesse da implementare, il MOAB può, ad esempio, essere sganciato solo da un aereo da trasporto C-130. Mentre continuano i rischi di dover intervenire contro obiettivi fortemente difesi...

Leggi l'articolo

Le portaerei sono ora troppo vulnerabili per essere utili?

Dall'annuncio da parte del Presidente della Repubblica del lancio del programma Portaerei di nuova generazione francese, molte voci si sono levate per mettere in dubbio la rilevanza di un tale investimento, in particolare di fronte alla minaccia rappresentata, ormai, dal lungo raggio missili antinave ipersonici, come il russo 3M22 Tzirkon o il cinese DF26. Secondo loro, e secondo altri, in particolare negli Stati Uniti, tali colossi dei mari sono facilmente individuabili e quindi costituiscono i primi bersagli per i nuovi missili antinave nemici. Tuttavia, un'analisi fattuale e obiettiva delle capacità offerte dalle portaerei, nonché della realtà di ...

Leggi l'articolo

Rafale: sono iniziati i test di volo delle nuove munizioni AASM da 1000 kg

Qualche mese fa vi abbiamo presentato nel dettaglio il nuovo standard F4 del caccia francese Rafale, prodotto da Dassault Aviation. Oltre ai notevoli miglioramenti nei sensori, nella connettività e nella logistica, il Rafale F4 doveva anche incorporare nuovi armamenti aria-aria e aria-terra. Se il MICA-NG e il rinnovato SCALP sono basati su armamenti noti, l'AASM da 1000 kg sviluppato da Safran è davvero una munizione completamente nuova. Da alcuni anni, i modelli dell'AASM-1000 sono stati esposti in vari saloni ed esposizioni aeree. Dal lancio del programma F4 a gennaio 2019, tuttavia, siamo stati...

Leggi l'articolo

Il "GPS britannico" probabilmente non vedrà mai la luce

Nel 2018, quando l'annuncio dello sfratto del Regno Unito dal programma Galileo a causa della Brexit, le forti reazioni provenienti dalla classe politica e dal governo britannico avevano finalmente convinto Theresa May a brandire la minaccia di erigere un sistema di geoposizionamento nazionale e indipendente dall'iniziativa europea. Uno studio di fattibilità e 130 milioni di sterline dopo, il simbolo dell'indipendenza post-Brexit soffre inconfondibilmente di un ritardo di accensione. Stanno emergendo disaccordi tra ministri britannici e alti funzionari pubblici sulla fattibilità di un progetto costoso ma non meno strategico in un contesto internazionale particolarmente degradato. Infatti, secondo un articolo...

Leggi l'articolo

L'accuratezza dei missili iraniani si baserebbe sul sistema russo GLONASS

La precisione degli attacchi iraniani alle basi irachene dell'8 gennaio ha sorpreso molti specialisti della questione militare. Secondo il sito israeliano DebkaFile.com, specializzato in intelligence e questioni geopolitiche, questa precisione è stata ottenuta grazie al sistema di geolocalizzazione russo GLONASS, equivalente al sistema GPS americano. Infatti, secondo diversi siti russi citando fonti militari, Teheran avrebbe integrato questo sistema di geolocalizzazione nei suoi missili balistici, dando loro una precisione di circa 10 metri, che corrisponde alle osservazioni fatte sulle foto satellitari dopo l'attacco. . Per ora, i servizi di intelligence sia americani che israeliani non possono...

Leggi l'articolo

La sicurezza informatica dei satelliti occidentali potrebbe essere compromessa

Secondo un rapporto del rinomato Think Tank britannico Chatham House, i satelliti utilizzati per scopi di difesa dalle nazioni occidentali dovrebbero essere tutti considerati potenzialmente compromessi nella pianificazione dei sistemi d'arma e delle tecnologie che impiegano questi sistemi. Un rapporto complementare sottolinea anche le vulnerabilità dei sistemi missilistici occidentali, siano essi strategici, di difesa antiaerea o tattici. In questi report, il Think tank elabora una valutazione senza compromessi delle debolezze della guerra informatica che caratterizzano l'uso dei sistemi di comunicazione e localizzazione satellitare che, molto spesso, hanno vocazioni civili e militari miste, quindi...

Leggi l'articolo

Il lanciarazzi Multiple Tornado-S equipaggia una prima brigata russa

Erede dell'Armata Rossa, l'esercito russo ha mantenuto un certo appetito per i sistemi di artiglieria. Non solo ne ha molti di più dei suoi omologhi occidentali, con un sistema di artiglieria mobile per 120 uomini, uno per 500 in media nella NATO, ma sviluppa anche molti sistemi in modo da mantenere un vantaggio permanente sui potenziali avversari. E oggi ha dei vantaggi. Non solo i suoi cannoni semoventi sparano più lontano e con maggiore precisione rispetto alla maggior parte dei sistemi occidentali, ma impiega anche un gran numero di lanciarazzi multipli, con prestazioni notevoli. Il sistema Tornado-S 9M542 si inserisce perfettamente in questo...

Leggi l'articolo

Il missile ipersonico Zirkon testato quest'anno da una fregata

Secondo l'agenzia di stampa ufficiale russa Tass, la nuova fregata Admiral Gorshkov del progetto 22350, effettuerà quest'anno il primo lancio navale del nuovo missile ipersonico Zirkon, confermando così che il nuovo missile può essere implementato dai silos verticali destinati al Missile da crociera navale Kalibr o missile anti-nave P800 Onyx. Il nuovo missile, in grado di raggiungere Mach 9 per un raggio di oltre 1000 km, dovrebbe entrare in servizio nei primi anni del 2020, ed equipaggerà navi di superficie offshore come la fregata Gorchkov e Grigorovich, o i cacciatorpediniere Lider. corvette attrezzate per trasportare...

Leggi l'articolo

Il ritorno a favore dell'artiglieria navale

Dall'inizio degli anni '90 e dall'avvento dei missili a guida di precisione, l'artiglieria navale aveva gradualmente perso il suo predominio nella progettazione delle navi da combattimento. Il numero delle stanze era già stato ridotto negli anni precedenti alle loro porzioni minime, fu poi la volta della potenza delle stanze a diminuire. Mentre i pezzi da 5 pollici (127 mm) erano lo standard di riferimento degli anni '80, abbiamo visto la comparsa di calibri più piccoli, come 3 pollici (76 mm) e persino 2 pollici (57 mm), sulle principali unità di combattimento di superficie. In Francia, il...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE