L'aeronautica americana testa una nuova bomba bunker GBU-5000 da 72 libbre

Molto spesso, quando si parla di bunker buster, si fa riferimento alla famosa bomba GBU-43/B Massive Ordnance Air Blast Bomb da 22.000 libbre, a volte chiamata MOAB per Mother of All Bomb, e resa famosa per il loro uso contro le reti di grotte in Afghanistan, così come il GBU-57A/B Massive Ordnance Penetrator da 30.000 libbre progettato per equipaggiare i bombardieri B-2. Ma queste munizioni sono sia molto costose da costruire che complesse da implementare, il MOAB può, ad esempio, essere sganciato solo da un aereo da trasporto C-130. Mentre continuano i rischi di dover intervenire contro obiettivi fortemente difesi...

Leggi l'articolo

Rafale: sono iniziati i test di volo delle nuove munizioni AASM da 1000 kg

Qualche mese fa vi abbiamo presentato nel dettaglio il nuovo standard F4 del caccia francese Rafale, prodotto da Dassault Aviation. Oltre ai notevoli miglioramenti nei sensori, nella connettività e nella logistica, il Rafale F4 doveva anche incorporare nuovi armamenti aria-aria e aria-terra. Se il MICA-NG e il rinnovato SCALP sono basati su armamenti noti, l'AASM da 1000 kg sviluppato da Safran è davvero una munizione completamente nuova. Da alcuni anni, i modelli dell'AASM-1000 sono stati esposti in vari saloni ed esposizioni aeree. Dal lancio del programma F4 a gennaio 2019, tuttavia, siamo stati...

Leggi l'articolo

Con una nuova vendita in Marocco, l'AH-64 Apache di Boeing conferma il suo status di best seller mondiale

Il caso andava avanti già da quasi un anno. Nel 2019, a seguito dell'acquisto di nuovi F-16, il Regno del Marocco ha annunciato l'intenzione di acquisire elicotteri da combattimento AH-64 Apache dalla Boeing americana. Dopo il fallimento della vendita francese di Rafale nel 2006, e nonostante l'acquisizione di una fregata francese FREMM, Rabat sembra ora risolutamente orientata verso la cooperazione con gli Stati Uniti in termini di difesa e acquisto di armi. Lo scorso novembre Washington ha logicamente autorizzato la vendita di 36 elicotteri Apache tramite la procedura Foreign Military Sales (FMS), che garantisce prezzi bassi e consegne veloci. Rimase in Marocco solo a...

Leggi l'articolo

Con il missile Martlet, gli elicotteri Wildcat della Royal Navy avranno una potenza di fuoco unica al mondo

In un comunicato stampa congiunto, Thales e Leonardo hanno annunciato il primo lancio di successo di un missile LMM (Lightweight Multirole Missile) da un elicottero AW159 Wildcat. Sviluppato da Thales, l'LMM è un missile multiuso leggero sviluppato per conto delle forze armate britanniche. All'interno della Royal Navy è già stato testato per il fuoco mare-mare delle fregate, ma questa è la prima volta che il nuovo missile (designato Martlet nella Royal Navy) viene sparato da un elicottero Wildcat. Per l'occasione l'elicottero progettato dalla filiale britannica dell'italiana Leonardo (ex Westland) è stato dotato dei suoi nuovi supporti...

Leggi l'articolo

In Niger, gli attacchi terroristici dimostrano la complementarità tra Mirage 2000D e il drone armato MQ-9 Reaper

Nel suo ultimo rapporto settimanale, lo Stato maggiore delle Forze armate ha fornito i dettagli di un'operazione effettuata il 12 marzo nell'area cosiddetta delle “tre frontiere”, tra Mali, Niger e Burkina Faso. Mentre un posto di guardia nigeriano è stato attaccato da un consistente gruppo terroristico nel settore Ayourou, le forze francesi dell'operazione Barkhane hanno dispiegato notevoli risorse aeree nell'area. A sostegno delle forze armate del Niger, l'Air Force ha inviato un drone MQ-9 Reaper armato e una pattuglia di caccia Mirage 2000D. Secondo quanto riferito, sono stati effettuati due attacchi, che hanno consentito la neutralizzazione di una ventina di terroristi e...

Leggi l'articolo

JF-17 Block III in Pakistan vs F-21 in India: verso un'opposizione tra combattenti leggeri?

Solo un anno fa, un nuovo confronto militare limitato si è opposto all'India e al Pakistan nella regione del Kashmir. Il 27 febbraio 209 avvennero poi scontri a fuoco tra i cacciabombardieri dei due Paesi. Il Pakistan annuncia quindi che i suoi F-16 e alcuni caccia leggeri JF-17 hanno ingaggiato e distrutto due caccia indiani, mentre New Delhi conferma solo la perdita di uno dei suoi vecchi MiG-21 e la distruzione in cambio di un F-16 pachistano. Se i dettagli effettivi di questo impegno non sono ancora chiari al grande pubblico, emerge comunque che l'Indian Air Force (IAF) come il...

Leggi l'articolo

Gli eserciti francesi si preparano a testare le loro prime armi laser dalle PMI CILAS con sede a Orleans

Nella battaglia attualmente in corso a Idlib, in Siria, le forze turche sembrano imporre un ritmo operativo senza precedenti e un'implacabile superiorità operativa in gran parte legata all'uso intensivo di droni di ogni tipo e formato. Vettori di attacco diretto, rilevatori di bersagli o designatori di artiglieria, droni aerei (UAV) sono ora al centro delle dottrine di combattimento terrestre e aria-terra. Se la Francia lo ha capito bene, progettando di integrare sempre più droni nel sistema di combattimento SCORPION, ha anche potuto misurare la minaccia rappresentata da tali sistemi implementati...

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti scelgono il pod di designazione Sniper per l'ammodernamento del loro Mirage 2000-9

Lockheed Martin ha annunciato ieri di aver venduto un numero sconosciuto di pod di designazione laser Sniper Advanced agli Emirati Arabi Uniti per equipaggiare la flotta Emirati Mirage 2000-9. Già utilizzato sull'F-16E/F Block 60 degli Emirati Arabi Uniti, il pod Sniper dovrebbe integrare il Mirage 2000-9, la versione più avanzata dell'aereo Dassault, come parte del suo programma di modernizzazione. Da parte francese, la notizia deve indubbiamente deludere Thales, che sperava di posizionare la sua nuova navicella con designazione TALIOS sul Mirage 2000-9. In Francia, quest'ultimo deve infatti sostituire il pod DAMOCLES, che ora equipaggia i cacciatori francesi ma...

Leggi l'articolo

Thales e Rheinmetall uniscono le forze per equipaggiare elicotteri tedeschi con i razzi

Durante l'operazione Desert Storm nel 1991, le forze aeree e di terra occidentali hanno scoperto che l'uso di razzi, sia da caccia che da elicotteri, esponeva drammaticamente gli aerei alle difese antiaeree, agli avversari e al fuoco di armi leggere. Infatti, per ottenere una precisione sufficiente, i dispositivi sono stati costretti ad avvicinarsi il più vicino possibile. È così che i giaguari britannici e francesi tornavano dalle missioni letteralmente crivellate di proiettili, che richiedevano riparazioni lunghe e costose. Infatti, i cesti di razzi divennero sempre più rari sotto le ali degli aerei da combattimento e non furono montati sul...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE