La Corea del Sud investirà 2,5 miliardi di dollari per sviluppare la propria "Iron Dome"

Situata a soli 35 km dal confine nordcoreano, la protezione di Seoul, la capitale della Corea del Sud, e dei suoi 10 milioni di abitanti, è sempre stata un grattacapo e una grande sfida per i pianificatori militari del Sud. -Coreani, e tanto più da allora ora è nel raggio diretto dei moderni sistemi di artiglieria come il nuovo cannone nordcoreano M-152 da 2018 mm la cui portata stimata raggiungerebbe i 40 km. Fino ad ora, il paese si era affidato a uno scudo antimissilistico Patriot e alla sua potente forza aerea per neutralizzare questa minaccia, ma i recenti sviluppi tecnologici stanno ora costringendo i pianificatori a implementare...

Leggi l'articolo

DD (x), SSN (x) o NGAD, la US Navy non sarà in grado di finanziare tutti e 3 contemporaneamente

Pur disponendo da sola di un budget pari a quello di Germania, Francia e Regno Unito, la US Navy si trova oggi ad affrontare una situazione molto complessa in termini di pianificazione. Infatti, dopo 30 anni di errori di bilancio e programmi troppo ambiziosi ed eminentemente costosi per applicazioni operative limitate, come le corvette LCS, i cacciatorpediniere Zumwalt o i sottomarini d'attacco nucleare Seawolf, la Marina americana si trova a dover affrontare molti programmi imperativi da finanziare rinnovare e ammodernare le sue attrezzature, e un budget federale già al limite alto, che offre solo deboli margini di crescita in futuro.…

Leggi l'articolo

Hobart, Tipo 52D, Sejong the Great: Modern Destroyer - Parte 1

Eredi dei cacciatorpediniere comparsi alla fine dell'19 per combattere le torpediniere che minacciavano le grandi navi della linea come incrociatori e poi corazzate, il moderno cacciatorpediniere è un'imponente nave da combattimento di superficie, spesso più di 7000 tonnellate, equipaggiata con un potente armamento, una grande versatilità e in grado di scortare le principali unità come le portaerei oltre a condurre attacchi a terra o missioni di interdizione.

Leggi l'articolo

L'esercito americano metterà alla prova l'Iron Dome per proteggere la sua infrastruttura vulnerabile

Una delle principali lezioni della guerra che ha contrapposto le forze azere contro le forze armene nel Nagorno-Karabakh nel 2020 è stata la grande vulnerabilità dei siti di supporto delle forze, come aree logistiche, posti di comando e fortificazioni, di fronte ai moderni sistemi di artiglieria accoppiati con droni da ricognizione. E se le difese antiaeree armene sono riuscite a tenere a distanza i combattenti azeri, sono rimasti in gran parte inattivi di fronte ai piccoli droni da ricognizione che dirigevano il fuoco dell'artiglieria nemica. Al di là di questo esempio, l'aumento della portata e della precisione dei sistemi di artiglieria moderni e futuri, siano essi artiglieria...

Leggi l'articolo

Quanto valgono le Corvette moderne?

Durante la seconda guerra mondiale, le corvette erano navi di stazza limitata, 1000 tonnellate per la prolifica classe Flower della Royal Navy, destinate a scortare i convogli contro le minacce subacquee e a proteggere le coste. Nel corso degli anni, le corvette sono scomparse dalla maggior parte delle grandi marine moderne, sostituite da fregate più pesanti e versatili o da motovedette missilistiche meno costose, mentre la minaccia sulle coste è svanita e le esigenze di guerra antisommergibile sono state affrontate maggiormente dai sottomarini stessi , e velivoli da pattugliamento marittimo. Tuttavia, negli ultimi anni,...

Leggi l'articolo

L'esercito americano invia la prima difesa aerea ravvicinata Stryker M-SHORAD in Germania

5 anni. Questo è il tempo che intercorre tra la richiesta urgente del comando centrale americano in Europa, il Comando europeo degli Stati Uniti, per un sistema mobile di difesa antiaerea e antimissilistica, e la consegna dei primi veicoli Stryker M-SHORAD al 5° Battaglione del 4° Reggimento Artiglieria Antiaerea della 10° Armata USA, con sede ad Ansbach in Baviera. Entro l'estate del 2021 il battaglione avrà ricevuto i 32 M-SHORAD che costituiranno il suo inventario, restituendo alle forze meccanizzate americane dispiegate in Germania una capacità di autodifesa in quest'area in gran parte erosa dal ritiro dei sistemi antidiluviani Chaparral e dei pochi Roland 2 franco-tedeschi acquisiti dagli Stati Uniti...

Leggi l'articolo

La Germania vuole un programma europeo di difesa aerea ravvicinata SHORAD

La stretta difesa antiaerea è innegabilmente una delle grandi vulnerabilità dei moderni eserciti europei. Dopo 30 anni di scontri asimmetrici durante i quali la minaccia aerea era inesistente o controllata dalla sola forza aerea, le forze armate occidentali videro gradualmente i loro sistemi antiaerei a corto raggio della Guerra Fredda, come il franco-francese Roland German, o il British Rapier, ritirato dal servizio, a volte sostituito da missili antiaerei di fanteria a corto raggio come il Mistral e lo Stinger. Tuttavia, se questi missili forniscono davvero una risposta tempestiva per ingaggiare gli aerei, tuttavia non offrono alcun sistema di rilevamento avanzato che consenta...

Leggi l'articolo

Con lo Skyranger 30, Rheinmetall si posiziona sui sistemi SHORAD in Europa

Con il ritorno della minaccia dei cosiddetti conflitti ad alta intensità, cioè opponendosi a eserciti pesantemente equipaggiati e avendo accesso a tecnologie avanzate, molti eserciti europei si sono nuovamente interessati ai sistemi di difesa antiaerea ravvicinata, o SHORAD (Short Range Air Defense) per la Acronimo inglese, per poter proteggere forze mobili e siti sensibili da aerei da combattimento, elicotteri o missili da crociera. Ma il ruolo centrale svolto dai droni e dalle munizioni itineranti dalle forze azere durante la guerra del Nagorno Karabakh del 2020 ha evidenziato l'urgenza...

Leggi l'articolo

MBDA presenta Skywarden, una visione molto innovativa della lotta ai droni

Sia nel campo dei droni stessi, sia in quello dei sistemi destinati alla protezione contro i droni, le industrie e gli eserciti europei non sono noti per essere all'avanguardia in questi campi. Questo potrebbe cambiare molto rapidamente con il programma Skywarden, sviluppato dal produttore europeo di missili MBDA, che porta una visione efficace e innovativa in questo campo, in grado di rispondere a molti problemi e di attirare molte forze armate negli anni a venire. venire. Non c'è bisogno di cercare un cannone, un missile o un laser, montato su un veicolo blindato, lo Skywarden è prima...

Leggi l'articolo

L'americano Raytheon sta sviluppando un drone "cacciatore di droni"

Impegni recenti, come nel Nagorno-Karabakh nel 2020, in Siria o nello Yemen, hanno mostrato l'onnipresenza dei droni sul campo di battaglia, così come la difficoltà che i sistemi antiaerei incontrano nell'eliminarli. Tuttavia, siano essi utilizzati per attacchi diretti di artiglieria, per lanciare munizioni aria-terra leggere o sotto forma di munizioni erranti, i droni leggeri si sono rivelati anche estremamente efficaci, al punto da diventare la principale minaccia individuata dai combattenti in questi teatri operativi. Da allora è stata lanciata la corsa per trovare una contromisura efficace contro questa minaccia e molti eserciti, così come molti industriali, stanno provando...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE