La robustezza torna ad essere una risorsa per l'equipaggiamento della Difesa

Tecnologia o massa? Questa domanda è stata centrale negli sforzi di pianificazione di tutti i principali eserciti del mondo negli ultimi 50 anni, ciascuno di questi attributi ha i suoi punti di forza e di debolezza. Pertanto, la tecnologia aumenta notevolmente l'efficienza e la versatilità delle apparecchiature, nonché la loro sopravvivenza, ma induce un aumento dei costi di progettazione e di produzione non lineari e talvolta vicoli ciechi operativi, come è avvenuto per diversi importanti programmi americani negli ultimi decenni. come i cacciatorpediniere Zumwalt, le Littoral Combat Ships e il programma GCV dell'esercito americano. Ogni volta questi...

Leggi l'articolo

LPM 2023: 5 opportunità di capacità per preparare gli eserciti francesi all'alta intensità

Sta per concludersi la serie di articoli dedicati alla Legge di Programmazione Militare 2023. Finora abbiamo affrontato molti argomenti, sia strategici, come il futuro del formato dell'esercito globale ereditato dal generale de Gaulle, sia argomenti puramente tecnici, come l'opportunità di fornire alla Marina francese marinai a propulsione subconvenzionale accanto ai suoi SNA. Se questi articoli hanno permesso di presentare in modo relativamente esauriente la posta in gioco ma anche i vincoli che si applicheranno a questo LPM, gli ultimi due articoli che concluderanno questa serie, trattano, da parte loro, di potenziali Quickwin, capacità su un mano, tecnologica dall'altra, in grado di fornire...

Leggi l'articolo

Dopo Bruxelles e Atene, Bucarest indica alla Francia la strada per la cooperazione europea in materia di difesa

In un'intervista rilasciata ai media locali, il ministro della Difesa rumeno Vasile Dîncu ha rivelato che Romania e Francia avevano firmato una lettera di intenti per l'acquisizione di sottomarini ed elicotteri Scorpene progettati in Francia per gli eserciti del Paese. Le autorità francesi, come spesso accade ora, sono rimaste discrete sull'argomento, così come i produttori interessati, accontentandosi di confermare che erano in corso trattative avanzate con Bucarest nel quadro di un'ampia cooperazione militare e industriale. Queste discussioni, che si svolgono in una cooperazione politica e militare di lunga data tra i due...

Leggi l'articolo

La Polonia ordinerà 32 elicotteri AW149 dall'italiano Leonardo

Il ministro della Difesa polacco Mariusz Błaszczak ha annunciato dopo un incontro con il presidente Duda e lo stato maggiore polacco che Varsavia ordinerà 32 elicotteri medi AW149 dall'italiano Leonardo, in 3 versioni che saranno assemblati in loco dallo stabilimento PZL Świdnik di proprietà del costruttore aeronautico italiano . La difesa è ovviamente LA QUESTIONE politica del momento in Polonia. Da alcune settimane, infatti, gli annunci riguardanti nuovi programmi o nuovi investimenti si moltiplicano a un ritmo quasi giornaliero, mentre Varsavia intende compiere uno sforzo senza precedenti per modernizzare le proprie forze armate, aumentando il proprio sforzo di difesa a...

Leggi l'articolo

Il dimostratore di elicotteri europeo super veloce Racer volerà entro la fine dell'anno!

Tra le tante lezioni emerse dalla guerra in Ucraina, è stata particolarmente evidenziata la vulnerabilità degli elicotteri da combattimento, al punto che, nonostante l'evidente superiorità materiale in quest'area, le capacità di combattimento aereo russe sono state ampiamente sottoutilizzate dopo il disastro dell'attacco all'aeroporto di Hostomel . A causa della loro bassa velocità, gli aerei russi furono facilmente presi di mira dai sistemi antiaerei ucraini, e in particolare dai missili di fanteria MANPADS. Inoltre, la distruzione a terra di quasi 40 aerei sulla base di Kherson da parte di attacchi di artiglieria ha anche evidenziato l'obbligo di schierare questi aerei per...

Leggi l'articolo

L'India sospende l'ordine di 10 elicotteri navali russi Ka-31

Dall'inizio del conflitto in Ucraina, è comune leggere che la Russia è unanimemente contraria nel mondo, ad eccezione di alcune dittature satellite, come la Siria o il Venezuela. Se è vero che durante le votazioni alle Nazioni Unite la maggioranza dei paesi ha appoggiato le mozioni contro Mosca, molti paesi, e non ultimo, hanno preferito astenersi piuttosto che prendere posizione contro la Russia. Questo è stato particolarmente il caso della Cina, ma anche di Brasile, Sud Africa e India, gli altri 4 membri del format BRICS. Se Nuova Delhi non ha né condannato né...

Leggi l'articolo

La Francia ha perso la sua audacia nell'innovazione della Difesa?

All'inizio della settimana, l'Agenzia francese per l'innovazione della difesa ha lanciato due inviti a presentare progetti per la progettazione di modelli di munizioni vagabondi. Queste armi, a volte impropriamente chiamate droni suicidi, segnano le novità nel conflitto ucraino, con l'arrivo dei modelli Switchblade 300 e 600 e del misterioso Phoenix Ghost appositamente progettato dall'industria della difesa statunitense su richiesta degli ucraini. Tuttavia, l'efficacia delle munizioni vagabonde non è emersa durante questo conflitto, né durante la guerra del Nagorno Karabakh nel 2020 durante la quale gli Harops e gli Orbiters di fabbricazione israeliana hanno saturato le difese armene. In effetti, questo tipo di munizioni esiste...

Leggi l'articolo

La Germania sceglie l'elicottero pesante CH-47F Chinook per sostituire il suo CH-53G

Dopo più di un anno di esitazione, Berlino ha finalmente preso la decisione in merito alla sostituzione dei suoi elicotteri da trasporto pesante CH-53G. Secondo la stampa tedesca, il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht avrebbe infatti scelto il modello proposto da Boeing, il CH-47F Chinook, al posto del CH-53K, per equipaggiare la Bundeswehr. L'argomento principale a favore dell'aereo Boeing è ovviamente il suo prezzo di acquisto ma anche di manutenzione, Berlino prevede di acquisire 60 aeromobili per 5 miliardi di euro, mentre sarebbe stato possibile acquistare solo 40 CH-53K per lo stesso importo. Inoltre, il Chinook è già impiegato da...

Leggi l'articolo

Il Pakistan annulla l'ordine per gli elicotteri T-129 turchi di passare allo Z-10 Chinese cinese

Nel 2018 l'industria aeronautica turca aveva ottenuto un notevole successo firmando con il Pakistan la vendita di 30 elicotteri da combattimento T-129 ATAK, un elicottero di fabbricazione locale derivato dall'italiano A-129 Mangusta. Questo contratto da 1,5 miliardi di dollari è stato quindi il più grande contratto di esportazione mai vinto da questo settore, consentendo ad Ankara di nutrire la speranza di posizionarsi come attore internazionale in questo mercato saldamente detenuto da americani, europei e russi per diversi decenni. Con l'intervento militare in Siria, e l'acquisizione delle batterie dei sistemi antiaerei S-400 da Mosca, la Turchia è però, dal 2019, oggetto...

Leggi l'articolo

SMX31, Racer, Scarabée: questi programmi industriali di difesa francesi ultra innovativi e non finanziati

Nel campo dell'industria della difesa, la Francia ha spesso dimostrato la sua capacità di sviluppare apparecchiature ad alte prestazioni che a volte sono diversi anni avanti rispetto ai suoi concorrenti internazionali. Ma se certi successi sono innegabili, come lo sono state le Fregate Light Stealth o i blindati VAB, entrambi in anticipo sulla percezione stessa della necessità quando sono comparsi, è anche capitato, molto spesso, che programmi molto efficienti e in anticipo sui tempi sono stati ignorati dalle autorità francesi, lasciandosi sfuggire asset tecnologici cruciali che alcuni concorrenti non hanno mancato di sequestrare. Così è passata la Francia...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE