Nexter negozierebbe un contratto molto importante con l'Arabia Saudita

Negli ultimi anni, le industrie della difesa francesi non hanno avuto molto successo nei loro tentativi di esportare a Riyadh, il regno saudita si è spesso rivolto ad altri partner europei o all'alleato americano per i suoi contratti di armi. Ma secondo i social sauditi, sembra che questo periodo di magra stia per finire. In effetti, si dice che il gruppo Nexter, specialista francese in armamenti terrestri e veicoli corazzati, stia negoziando un ordine molto grande con le autorità saudite proprio in questo momento. Secondo le informazioni trapelate nel regno, Riyadh ha chiesto a Nexter una proposta relativa a...

Leggi l'articolo

Israele rivendica l'attacco al cargo iraniano MV Saviz in risposta agli attacchi iraniani

Il 25 marzo la Lori, una nave portacontainer battente bandiera israeliana, è stata colpita da un missile iraniano nel Mar Arabico, senza causare feriti o vittime. È in risposta a questo nuovo attacco contro le sue navi mercantili che lo Stato ebraico ha organizzato l'attacco alla nave mercantile iraniana MV Saviz, una nave identificata per diversi mesi dai servizi segreti americani come piattaforma d'azione navale per le Guardie Rivoluzionarie iraniane. Secondo le informazioni comunicate dal New York Times citando un funzionario americano, i servizi israeliani avrebbero posizionato una mina navale sotto la linea di galleggiamento della nave prima di farla...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, Israele, Arabia Saudita, Bahrein e Emirati Arabi Uniti discutono di alleanza militare contro l'Iran

Il nemico del mio nemico è mio amico, dice un proverbio italiano. Ed è vero che non c'è niente di più efficace di una minaccia pressante e importante per portare nazioni a cui tutto finora si è opposto, a scoprire legami e formare alleanze. Si pensa naturalmente agli Stati Uniti e all'Unione Sovietica durante la seconda guerra mondiale, ma tali esempi sono disseminati nella storia dell'umanità, al di là dei continenti, delle epoche e delle culture. Tuttavia, immagina solo pochi mesi fa che Gerusalemme, Riyadh, Abu Dhabi e Manama potessero negoziare, anche se non ufficialmente, un'alleanza militare al di fuori della supervisione americana,...

Leggi l'articolo

Su-35, S-400… L'Arabia Saudita fa pressione su Washington

Il 28 gennaio, pochi giorni dopo il suo giuramento, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato che avrebbe sospeso il sostegno degli Stati Uniti all'intervento militare in Yemen guidato dalla coalizione guidata da Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. . In concomitanza, furono sospesi anche diversi contratti di armi, in particolare per quanto riguarda bombe guidate per Riad e l'acquisizione di F35 e MQ9B Gardian da parte di Abu Dhabi. Anche se la decisione presidenziale è stata immersa in un contesto diplomatico, spiegando che spettava alla nuova amministrazione esaminare questi contratti, alcuni dei quali sono stati firmati appena un'ora prima della fine del suo mandato presidenziale da...

Leggi l'articolo

L'amministrazione Biden sospende le esportazioni di armi in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti

Come abbiamo già accennato in diverse occasioni, l'ex presidente americano Donald Trump non è stato avaro di insidie ​​per l'attenzione del suo successore, sia nel campo della politica interna che internazionale. E il caso dei contratti di esportazione di armi verso l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti è probabilmente uno dei più complessi da gestire per il nuovo inquilino della Casa Bianca, poiché le complicazioni seriali sono tante, qualunque siano le opzioni scelte. Com'era prevedibile, Joe Biden ha quindi deciso di iniziare a temporeggiare, sospendendo l'esecuzione dei contratti di esportazione di armi verso questi due paesi, per valutare ufficialmente il...

Leggi l'articolo

La Francia può esportare la sua futura portaerei nucleare a GN?

Il presidente francese Emmanuel Macron ha confermato, martedì 8 dicembre, il lancio ufficiale del programma New Generation Nuclear Aircraft Carrier destinato a sostituire la Charles de Gaulle nel 2038, entrata in servizio nel 2001. Questo annuncio fornisce alcune informazioni aggiuntive e conferme sulle scelte realizzato per questo programma, ma apre anche opportunità sulla scena internazionale. In questo articolo studieremo questi paesi che potrebbero vedere nel nuovo programma francese un'opportunità per rafforzare le proprie capacità aeree navali. Le caratteristiche annunciate L'annuncio del Presidente della Repubblica conferma un gran numero di ipotesi plausibili e...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, Israele anticipa l'attacco degli Stati Uniti all'Iran prima della fine del mandato di Donald Trump

È questo un modo per cercare di contenere una possibile risposta di Teheran in seguito all'assassinio di Mohsen Fakhrizadeh, questo scienziato designato come il padre del programma nucleare iraniano, ucciso il 28 novembre nella periferia di Teheran da un commando armato mentre era in viaggio l'autostrada, un assassinio attribuito ai servizi segreti israeliani da Teheran? Comunque sia, secondo il sito di notizie israeliano Axios, citando dichiarazioni di funzionari statali ebrei, le forze armate israeliane prevedono, nelle prossime settimane e prima della fine del mandato presidenziale del presidente Trump, attacchi degli Stati Uniti contro gli impianti nucleari iraniani. Secondo il sito, anche se...

Leggi l'articolo

L'USAF e la US Navy usano la cannoniera AC-130W per contrastare le nuove minacce navali nel Golfo Persico

Dall'8 al 9 marzo le forze armate americane hanno dimostrato nel Golfo Persico la possibilità di utilizzare un velivolo “cannoniera” per operazioni di supporto marittimo. Il test ha coinvolto le cannoniere AC-130W Stinger-II della US Air Force, un aereo da pattugliamento marittimo P-8A Poseidon della US Navy e una nave da pattuglia leggera di classe Cyclone. Apparentemente aneddotico, questo test consente tuttavia di convalidare l'uso congiunto di mezzi aerei e navali per contrastare sciami di bersagli di superficie leggeri e manovrabili. Svolgendo la manifestazione non lontano dallo Stretto di Hormuz, anche le forze americane lanciano un messaggio...

Leggi l'articolo

Airbus ed Eurofighter Typhoon affrontano nuove battute d'arresto in Medio Oriente

Decisamente, i successi di esportazione dell'Eurofighter Typhoon sembrano essere accompagnati da ripetuti scandali legali. Dopo le indagini sul contratto saudita, sepolto sotto uno strato di segretezza difensiva e di interessi strategici, o i sospetti di corruzione e frode nella vendita di quindici aerei in Austria, tocca al contratto kuwaitiano essere sospettato di appropriazione indebita. Così, secondo il quotidiano kuwaitiano Ai-Rai citando fonti giudiziarie, il ministro della Difesa e vice primo ministro Sheikh Ahmed Al-Mansour ha presentato un rapporto in cui denunciava diverse violazioni della legge nell'ambito della vendita di 28 combattenti Typhoon, firmata ad aprile 2016. Diversi funzionari...

Leggi l'articolo

L'Arabia Saudita lancia lo sviluppo di pesanti bombardieri

In occasione della fiera IDEX2019 che si è tenuta dal 17 al 21 febbraio ad Abu Dhabi negli Emirati Arabi Uniti, la società statale saudita Science Technology, responsabile della promozione e dello sviluppo della ricerca e dell'industria della difesa saudita, ha annunciato il co-sviluppo di un nuovo drone da combattimento aereo pesante, presentato come un "drone bomber", in collaborazione con Corea del Sud, Ucraina e Stati Uniti. Il programma, presentato come un grande bimotore, sarebbe in grado di trasportare "diverse tonnellate" di equipaggiamenti e armi di ogni tipo, dai missili antinave alle bombe guidate, oltre a un'ampia varietà di sensori che vanno dal radar al sensori elettro-ottici ed ESM, ecc.

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE