Privato dell'F-16V, il presidente turco minaccia di ripristinare il suo veto sull'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO

3 giorni ! Ecco quanto tempo ha impiegato il presidente RT Erdogan a minacciare ancora una volta il veto turco sull'adesione di Svezia e Finlandia all'Alleanza Atlantica, dopo che il Congresso degli Stati Uniti ha votato, in occasione del voto della legge finanziaria 2023 delle forze armate statunitensi, due emendamenti che ostacolano le possibilità di esportare ad Ankara l'F-16 Viper ma anche altre tecnologie di difesa. Naturalmente, non essendo i soggetti ritenuti ufficialmente collegati, il presidente Erdogan si indigna pubblicamente per la mancanza di "reattività" delle autorità svedesi in merito alla richiesta di estradizione di 33 rifugiati a...

Leggi l'articolo

Il Congresso degli Stati Uniti blocca la vendita di nuovi F-16 alla Turchia

10 mesi fa, nell'ottobre 2021, le autorità turche hanno annunciato di aver inviato una richiesta di esportazione al Foreign Miltiry Sales per 40 nuovi aerei da combattimento F-16 dello standard Block 70 Viper, oltre a 80 kit che consentono di aggiornare 80 dei suoi F-16 Block 52 a questo standard, il più avanzato attualmente disponibile per i velivoli Lockheed. Se l'amministrazione Biden si fosse mostrata pronta a sostenere tale richiesta nella speranza di ristabilire rapporti normalizzati con Ankara, il Congresso americano, che ha l'ultima parola sull'argomento, era stato più che dubbioso. Infatti, per i senatori e i rappresentanti americani,...

Leggi l'articolo

La Turchia lancia la competizione per il motore del suo jet da combattimento TF-X di nuova generazione

Al Paris Air Show 2019 ha fatto scalpore il modello presentato dalla Turchia del programma TF-X finalizzato allo sviluppo di un nuovo velivolo da combattimento medio con caratteristiche vicine alla 5a generazione, soprattutto perché allora sembrava molto più riuscito di quello presentato con grande clamore da Francia, Germania e Spagna riguardo al programma FCAS. Tuttavia, tra le conseguenze della crisi del Covid, e soprattutto le sanzioni occidentali contro Ankara a seguito degli interventi turchi in Siria e Libia, le sue provocazioni nel Mediterraneo orientale, e soprattutto l'acquisizione di una batteria S-400 dalla Russia, hanno inferto un duro colpo alla ambizioni industriali di...

Leggi l'articolo

Finlandia e Svezia potranno entrare a far parte della Nato, ma le concessioni alla Turchia sono alte

Poiché la Turchia è oggetto di numerose sanzioni europee a seguito del suo intervento in Siria, Libia e del suo dispiegamento di forze nel Mediterraneo orientale contro Grecia e Cipro, il presidente Erdogan sapeva che Finlandia e Svezia sarebbero state, per lui, un formidabile mezzo di pressione per attenuare queste sanzioni, e di forzare la mano ai due paesi scandinavi nel loro sostegno ai movimenti curdi. Ribadendo la sua opposizione all'adesione dei due paesi all'Alleanza Atlantica, RT Erdogan ha effettivamente raggiunto i suoi scopi, e se i comunicati stampa ufficiali accolgono favorevolmente la revoca...

Leggi l'articolo

Iraq, Serbia, Colombia: il Rafale ancora all'offensiva sui mercati di esportazione

Il 2021 sarà senza dubbio l'anno del Rafale, con 188 velivoli ordinati per l'esportazione da Grecia (18+6 unità), Croazia (12 velivoli), Egitto (30 velivoli), Emirati Arabi Uniti (80 velivoli) e Indonesia (42 velivoli), oltre ai 96 Rafale precedentemente ordinati da Egitto (24 velivoli), Qatar (24+12 velivoli) e India (36 velivoli). Così facendo, l'ammiraglia di Dassault Aviation e dell'intera industria aeronautica francese, si avvicina ai punteggi delle esportazioni del suo predecessore, il Mirage 2000 con 284 velivoli ordinati da 7 paesi, contro i 298 velivoli ordinati da 8 paesi per il 2000. Tuttavia, il costruttore aeronautico francese non intende fermarsi...

Leggi l'articolo

Tra missili e munizioni erranti, l'israeliano Rafael presenta il suo nuovo Spike NLOS con una gittata di 50 km

Alla fine della Guerra Fredda, il mercato occidentale dei missili anticarro era nelle mani degli Stati Uniti con il TOW della Hughes Aircraft e l'arrivo del missile Hellfire della Lokheed-Martin, e dall'Europa con l'HOT e lo stesso effettiva fanteria MILANO sviluppata da Euromissiles. Ma con la fine della minaccia sovietica, americani ed europei hanno abbassato notevolmente i loro investimenti in quest'area, aprendo la strada all'emergere di altri attori del pianeta.

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, gli ingegneri israeliani hanno esteso la portata dell'F-35i per colpire l'Iran senza rifornimento aereo

Si dice che l'aviazione israeliana abbia modificato alcuni dei suoi F-35i Adir, la versione del Lighting II adattata alle esigenze dello Stato ebraico, per estendere la propria autonomia abbastanza da poter svolgere missioni di attacco profondo in Iran, se necessario . , mentre l'IAF si sta allenando attivamente per questa missione da diversi mesi. Il programma nucleare iraniano è percepito dalle autorità israeliane come una minaccia esistenziale e l'IAF si sta attivamente addestrando da diversi anni per poter, se necessario, essere in grado di colpire installazioni iraniane critiche al fine di privare Teheran delle sue capacità nucleari . In quest'area, l'aviazione israeliana poteva, fino ad ora, fare affidamento solo su...

Leggi l'articolo

La Svezia si è sparata sui piedi per quanto riguarda la sua candidatura alla NATO?

Per proteggere il suo ministro della Giustizia da un voto di sfiducia, il primo ministro svedese Magdalena Andersson ha negoziato un accordo con la parlamentare svedese Amineh Kakabaveh di origine curda ed ex peshmerga, garantendole di non cedere alle richieste turche sull'adesione della Svezia alla NATO . Dall'annuncio delle candidature finlandesi e svedesi all'adesione all'Alleanza Atlantica, il presidente turco RT Erdogan si è mostrato molto ostile a questa possibilità, incolpando i due paesi scandinavi non solo dell'embargo sulle armi pronunciato da Stoccolma contro Ankara, ma anche compiaciuto politica nei confronti dei rifugiati curdi, e in particolare dei membri delle YPG e...

Leggi l'articolo

L'Iraq annuncia di aver ordinato alla Francia aerei e sistemi di artiglieria Rafale

Mentre il paese deve ancora affrontare un'intensa ribellione da parte dello Stato islamico, mentre le milizie sciite sotto il controllo iraniano continuano a crescere nel suo territorio e mentre le ambizioni turche nel nord del paese minacciano le regioni curde, l'Iraq sta cercando di modernizzare le sue forze armate, negoziando programmi di difesa con i suoi partner storici, Stati Uniti, Russia e Francia. Tuttavia, come molto spesso accade a Baghdad, è molto difficile vedere chiaramente negli annunci delle autorità irachene, che non mancano di contraddizioni o addirittura di informazioni molto improbabili, come quella citata all'inizio di quest'anno con indosso...

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti si affidano al missile MICA VL NG per le sue corvette Gowind 2500

Nel novembre 2017, gli Emirati Arabi Uniti hanno confermato l'ordine di due corvette Gowind 2500 dal costruttore navale militare francese Naval Group. Se molti degli equipaggiamenti selezionati da Abu Dhabi erano di origine francese, la difesa antiaerea è stata poi affidata alla coppia americana formata dal sistema di lancio verticale VLS Mk41 e dal missile antiaereo ESSM Block 2, la nuova versione dell'erede al passero di mare. Ma secondo il sito Naval News, le autorità degli Emirati hanno cambiato posizione, per rivolgersi al missile francese MICA VL NG del missile MBDA, una nuova versione dello stesso missile terra-aria MICA VL derivato proprio dal...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE