La Polonia si allinea con la Germania nel rifiuto dell'autonomia strategica europea

Dire che oggi le autorità polacche sono atlantiste è un eufemismo. Negli ultimi anni, infatti, Varsavia ha quasi sistematicamente favorito l'acquisizione di equipaggiamenti per la difesa progettati dagli americani, ignorando altrettanto sistematicamente le proposte dei suoi partner europei. Durante il mandato del presidente Trump, i legami tra Varsavia e Washington si fecero più stretti, al punto che le autorità polacche, per adulare l'ego smisurato del presidente americano, proposero di nominare "Fort Trump" la base dove possibile truppe americane aggiuntive sulla Polonia suolo. Allo stesso tempo, le autorità polacche hanno sempre respinto con vigore le iniziative europee, e in particolare quelle francesi,...

Leggi l'articolo

L'Italia offre alla Polonia la progettazione congiunta del carro pesante europeo

Sia Roma che Varsavia hanno espresso negli ultimi mesi il loro interesse alla Germania e alla Francia per il programma di carri armati MGCS di nuova generazione. Tuttavia, la coppia franco-tedesca sembra, in entrambi i casi, non aver dato una risposta favorevole a questi approcci, non più che alla richiesta di Roma di integrare il programma MGCS nel quadro della cooperazione strutturata permanente europea, o PESCO. Pertanto, non sorprende scoprire che l'Italia ha offerto alla Polonia il progetto comune di un nuovo carro pesante da combattimento e di aprire l'accesso ad altri partner europei, come la Spagna. Secondo il sito web...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud fa di tutto per vendere il carro armato K2 Black Panther alla Polonia

Se l'acquisizione dei carri armati sudcoreani K2 Black Panther da parte della Polonia era, poche settimane fa, solo un'ipotesi di lavoro, da allora è diventata più credibile, visti i disaccordi sulla partecipazione polacca al programma di carri armati franco-tedeschi di nuova generazione MGCS. La proposta molto dettagliata e più attraente fatta da Seoul a Varsavia questa settimana le dà ora uno stato molto probabile. In effetti, le autorità sudcoreane hanno ovviamente percepito perfettamente le esigenze militari, industriali, politiche e di bilancio delle loro controparti polacche, proponendo un'offerta su misura per vincere la decisione. Quindi, il K2PL, tale è...

Leggi l'articolo

Senza MGCS, la Polonia potrebbe rivolgersi al K2 Black Panther sudcoreano

Lo scorso febbraio, il presidente Emmanuel Macron aveva accennato, durante la sua visita ufficiale in Polonia, che Parigi e Berlino avrebbero potuto accettare Varsavia nel programma MGCS, inteso a progettare e produrre il futuro sostituto dei carri armati francesi Leclerc e Leopard 2. Tedesco entro il 2035. Ma da allora, nulla sembra essere cambiato in questo caso. Al contrario, gli echi provenienti dalla Polonia suggerirebbero ora che la partecipazione polacca al programma franco-tedesco non era più di attualità. La Hyundai sudcoreana sta ora schierando tesori di persuasione per interessare Varsavia al suo nuovo carro armato K2 Black Panther, la cui costruzione...

Leggi l'articolo

La Polonia è pronta a pagare la maggior parte dei costi per ricevere le forze statunitensi sul suo territorio

La decisione del presidente Trump di ritirare 12.000 dei 37.000 uomini stabilmente dispiegati in Germania per fare pressione su Berlino per la mancanza di investimenti nella NATO, continua a suscitare polemiche negli Stati Uniti, o almeno la misura è impopolare soprattutto all'interno del Pentagono. Va detto che i costi di questa ridistribuzione, metà del personale che torna negli Stati Uniti e l'altra metà ridistribuita in Belgio e Italia, è molto probabile che taglino il budget della Difesa americana ben oltre la costruzione dell'anti- muro dell'immigrazione al confine con il Messico. Secondo il segretario di...

Leggi l'articolo

PILUM: l'Agenzia europea per la difesa lancia il suo programma di fucili elettrici

Era giunto il momento, si potrebbe dire... L'Agenzia Europea della Difesa ha annunciato di aver selezionato i partner che parteciperanno al programma PILUM, for Projectiles for Increased Long-range effects Using Electro-Magnetics (un po' capitolato come acronimo ), un programma volto a studiare e sviluppare un prototipo di cannone elettrico, o Railgun, nei prossimi due anni. Il consorzio europeo così creato riunisce i francesi Nexter Systems, Nexter Munitions and Naval Group, il belga Von Karman Research Institute, la tedesca Diehl Defence, la polacca Explomet e l'italiana ICAR. Sarà pilotato dall'Istituto franco-tedesco Saint-Louis, che ha già sviluppato competenze iniziali nel campo, e sarà finanziato dal...

Leggi l'articolo

Sikorsky offre il suo Black Hawk armato S-70i nelle Filippine e cerca di rilanciare il mercato degli elicotteri a manovra armati

Decisamente, il minuscolo mercato filippino suscita tutti i desideri! In un precedente articolo abbiamo visto come gli americani Bell e Boeing si siano posizionati con offerte radicalmente diverse per sostituire in breve tempo l'offerta dell'industriale turco TAI. Il vincitore di questa competizione commerciale potrà così piazzare una mezza dozzina di elicotteri da combattimento con l'aeronautica militare filippina. Se le ambizioni filippine sembrano modeste, i contratti previsti si contano ancora nell'ordine delle centinaia di milioni di dollari. Tuttavia, per gli industriali americani, il mercato filippino è soprattutto visto come una vetrina per l'intera regione Asia-Pacifico, dove...

Leggi l'articolo

I 2 sottomarini svedesi di classe Södermanland si avvicinano a Varsavia

Lo scorso novembre, le autorità polacche hanno confermato di aver avviato trattative con i Kockum svedesi e le loro controparti svedesi in vista del noleggio o dell'acquisizione dei due sottomarini anaerobici della classe Södermanland in servizio con la Marina svedese, e ciò al fine di rafforzare il potenziale della sua flotta sottomarina nel Mar Baltico in attesa delle prime consegne dei sottomarini del programma Orka. Oggi prende poi forma l'ipotesi presentata, con l'autorizzazione data dal parlamento svedese a consegnare i due sommergibili alla Marina Militare polacca. Per la Polonia, questa soluzione appare molto interessante, perché permette di subentrare a...

Leggi l'articolo

A causa dell'epidemia di coronavirus, l'esercitazione NATO "Defender 2020" sarà ridotta al minimo indispensabile

Doveva essere la risposta della NATO alle gigantesche esercitazioni nella vita reale recentemente svolte dalla Russia e dai suoi alleati, in particolare durante il Vostok 2018, ma anche la più grande esercitazione militare svolta nell'Europa occidentale in un quarto di secolo. Defender 2020, chiamato anche Defender, doveva consistere nel dispiegare quasi 20.000 soldati americani nell'Europa occidentale, tramite il trasporto di navi e aerei scaglionati tra la fine dell'inverno e la primavera del 2020 verso porti e basi militari europee. Si sarebbero uniti lì a circa 17000 soldati europei, consentendo di condurre una serie di manovre ed esercitazioni in una decina di...

Leggi l'articolo

La Polonia sceglie il fornitore americano per i nuovi missili anticarro

Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato di aver concesso la vendita di 180 missili anticarro Javelin e circa 80 punti di tiro per la Polonia. Di per sé, questa vendita non è una sorpresa, dal momento che la Polonia aveva fatto lo scorso settembre una richiesta per l'acquisizione dal Pentagono di 185 missili FGM-148 Javelin, sessanta stazioni di tiro e cinque aerei da trasporto tattico C-130H. Questa nuova vendita di equipaggiamento militare americano in Polonia si inserisce nella logica del riarmo e della modernizzazione delle forze armate polacche, in particolare delle forze corazzate e anticarro, che ora costituiscono la prima linea di difesa della NATO in caso di attacco...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE