L'Australia vuole ridurre di un terzo le acquisizioni di veicoli da combattimento della fanteria

Lanciato da Canberra nel 2018, il programma di fase 400 LAND 3 mirava a sostituire gli M113 in servizio con le forze armate australiane con 450 veicoli da combattimento di fanteria di nuova generazione per un investimento pianificato da 18 a 21 miliardi di dollari australiani, ovvero tra 12 e 14 euro miliardi. Si oppone ora a due modelli, il KF41 Lynx offerto da Rheinmetall Defense Australia, e il Redback AS21 dalla Corea del Sud Hanwha, dopo l'eliminazione dell'Ajax e del CV-90 nel 2019. Tuttavia, secondo le informazioni ottenute dal sito economic Financial Review , sembra che Canberra stia per ridurre le sue ambizioni attorno a questo programma,...

Leggi l'articolo

La Francia può noleggiare sottomarini d'attacco nucleare dall'Australia?

L'annuncio della decisione australiana di annullare unilateralmente il contratto per la costruzione locale di 12 sottomarini di classe Attak a propulsione convenzionale da parte del Primo Ministro Scott Morrison nel settembre 2021 è stato, nella sostanza oltre che nella forma, percepito dalla Francia come una profonda umiliazione, provocando una delle crisi diplomatiche più gravi degli ultimi decenni tra la Francia e il trittico raccolto attorno alla nuova alleanza AUKUS, Australia, Stati Uniti e Gran Bretagna. Per Canberra si trattava di rivolgersi a sottomarini a propulsione nucleare, ritenuti più in grado di soddisfare le future esigenze di...

Leggi l'articolo

L'Australia acquisirà 75 carri armati pesanti M1A2 SEPv3 Abrams dagli Stati Uniti

Sebbene alcuni aspetti degli arbitrati australiani siano discutibili, non c'è dubbio che il paese abbia impegnato risorse significative per modernizzare il suo strumento di difesa. Mentre la competizione LAND400 tra la Lynx di Rheinmetall e l'AS21 Redback della Corea del Sud Hanwha nel campo dei veicoli da combattimento di fanteria continua, e le autorità australiane hanno annunciato a dicembre l'acquisizione di 30 cannoni semoventi AS9 Huntsman, designazione australiana del K9 sudcoreano, e 15 Portamunizioni corazzate AS10 per un importo di 730 milioni di dollari, questa volta tocca alla modernizzazione della componente corazzata pesante, con l'annuncio di un ordine per 75 carri armati pesanti...

Leggi l'articolo

Il programma sottomarino nucleare australiano crollerà?

Nessuno ha dimenticato il clamoroso annuncio fatto dal primo ministro australiano Scott Morrison, insieme al suo omologo britannico Boris Johnson e al presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel settembre 2021, che ha posto fine al programma sottomarino franco-australiano Shortfin. Barracuda a beneficio di una flotta nucleare -sottomarini a motore realizzati nell'ambito di una nuova alleanza che riunisce i 3 paesi, e designati con l'acronimo AUKUS. È vero che il programma sottomarino d'alto mare australiano Shortfin Barracuda è stato oggetto di critiche da diversi anni, in particolare a causa di una dotazione di bilancio complessiva di 90 miliardi di dollari australiani presentata come gigantesca per il...

Leggi l'articolo

Tecnologie di difesa che hanno fatto notizia nel 2021

Nonostante la crisi legata alla pandemia di Covid-19, le novità del 2021 sono state spesso segnate da alcune tecnologie di difesa, in un contesto geopolitico di crescenti tensioni e crisi critiche. Dall'annullamento a sorpresa da parte dell'Australia dell'ordine per i sottomarini a propulsione convenzionale di fabbricazione francese di passare ai sottomarini d'attacco nucleari statunitensi-britannici, ai missili ipersonici; dai droni subacquei al nuovo sistema di bombardamento orbitale frazionato cinese; queste tecnologie di difesa, a lungo sullo sfondo della scena mediatica mondiale, si sono ritrovate nelle notizie, e talvolta nei titoli dei giornali durante quest'anno. In questo articolo in due parti,...

Leggi l'articolo

India, Corea del Sud: Francia all'offensiva nel campo dei sottomarini nucleari

Il ministro delle Forze armate francesi, Florence Parly, si recherà in India questo fine settimana per incontrare il suo omologo indiano Shri Rajnath Singh, così come altri funzionari di New Delhi, per discutere diversi argomenti nel campo della cooperazione strategica e industriale rapporto tra i due paesi, partner e alleati di lunga data. Oltre alla questione di un possibile ordine aggiuntivo di aeromobili Rafale, la cooperazione nel campo degli elicotteri con una linea di mira, un possibile contratto per equipaggiare la Guardia costiera indiana con elicotteri Caracal e le questioni di cooperazione strategica nel teatro Pacific sono state scosse negli ultimi mesi sia dal...

Leggi l'articolo

Annunciando il lancio di 60 programmi tecnologici per la Difesa, il Primo Ministro australiano vuole affogare il sottomarino?

Dire che il primo ministro australiano Scott Morrison sarebbe in una posizione difficile sarebbe un eufemismo. Infatti, non solo si ritrova coinvolto nelle conseguenze dei suoi pericolosi arbitrati in materia di sottomarini, avendo scelto di sbattere la porta in faccia alla Francia per rispondere alle sirene americane e britanniche promettendogli una flotta di sottomarini da attacco nucleare senza prima valutare la fattibilità e le conseguenze geopolitiche, operative e di bilancio, ma si ritrova, con il suo Partito Liberale, molto indietro rispetto all'opposizione laburista nei sondaggi, mentre uguale alla prossima scadenza elettorale, le elezioni federali (legislative)...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, l'Australia considera l'ordinazione di nuovi sottomarini convenzionali Collins come "soluzione di attesa"

Quando Scott Morrison annunciò lo scorso settembre l'annullamento del contratto per la costruzione di sottomarini a propulsione convenzionale della classe Attack del Gruppo Navale Francese, per dotarsi di sottomarini a propulsione nucleare di fattura americana o britannica, molti osservatori fecero notare che il il calendario alla base di tale decisione causerebbe seri problemi alla Royal Australian Navy. Infatti, i 6 sottomarini convenzionali classe Collins attualmente in servizio, entrati in servizio tra il 1996 e il 2003, avrebbero grosse difficoltà a rimanere in servizio attivo fino al 2050, data ottimistica per la consegna dell'ultimo sottomarino...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE