12 portaerei, 150 cacciatorpediniere e fregate, 66 SNA..: il nuovo piano della US Navy affronta finalmente la sfida cinese

Come abbiamo già discusso più volte, la pianificazione delle capacità della Marina degli Stati Uniti è stata a dir poco caotica negli ultimi 20 anni, tra spese sconsiderate per alcuni programmi mal calibrati come i cacciatorpediniere Zumwalt e le corvette LCS, e contraddizioni di trade-off su parte della Casa Bianca e del Congresso. La sfida era quindi notevole per l'ammiraglio Gilday, capo delle operazioni navali, di riportare l'ordine a questa pianificazione, mettendo nella stessa direzione il potere esecutivo e legislativo americano, per raccogliere ciò che sembra buono rappresentare la più grande sfida per la marina statunitense potenza in...

Leggi l'articolo

DARPA lancia il programma Ekranoplan Liberty Lifter per il sollevamento strategico

Tra i più importanti successi americani della seconda guerra mondiale in campo industriale, è comune riferirsi ad aerei da combattimento come il P-51 Mustang o l'F-6F Hellcat, al carro Sherman o alle portaerei della Wasp classe. Tuttavia, il materiale che senza dubbio giocò il ruolo più decisivo nella sconfitta della Germania nazista e del Giappone imperiale fu la Liberty Ship, un modello di mercantile lungo 135 metri e 10.000 tonnellate di dislocamento, prodotto in 2,710 esemplari, e che trasportò l'intera guerra americana e alleata sforzo in Africa, Europa e...

Leggi l'articolo

Decolla il programma Pele Transportable Nuclear Reactor del Pentagono

Ogni giorno il Pentagono consuma 50 milioni di litri di carburante per le sue forze armate, cifra che potrebbe più che raddoppiare in caso di uno scontro importante. Oltre ai costi esorbitanti che tale consumo rappresenta anche per un Paese produttore di petrolio come gli Stati Uniti, e all'impatto sempre più problematico per i circa 100 milioni di kg di CO2 immessi nell'atmosfera ogni giorno, questa dipendenza costituisce anche un mal di testa logistico permanente per le forze americane schierate fuori dal territorio, anche se la guerra in Ucraina ha dimostrato l'immensa vulnerabilità delle catene logistiche di fronte ai moderni sistemi d'arma e alla fanteria...

Leggi l'articolo

In che modo la guerra in Ucraina trasformerà la pianificazione strategica in Europa?

Solo 3 settimane fa, pochissimi in Occidente credevano che la Russia avrebbe davvero intrapreso una guerra globale di aggressione contro l'Ucraina. Per molti, il dispiegamento delle forze russe intorno all'Ucraina aveva lo scopo di far piegare il presidente Zelensky sulla sua appartenenza alla NATO e sullo status delle repubbliche separatiste del Donbass. Per i più informati, come lo Stato maggiore degli eserciti francesi, e come abbiamo discusso in un articolo del 23 febbraio, i rischi militari e politici associati a tale offensiva non superavano i potenziali benefici, sicché tale decisione appariva irrazionale e quindi poco...

Leggi l'articolo

Abbiamo sopravvalutato gli eserciti russi?

Dall'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, gli eserciti del Cremlino sono stati attentamente osservati da specialisti militari. Questo è, infatti, il primo massiccio dispiegamento di questi eserciti dall'invasione della Georgia nel 2008, un'operazione che ha rivelato molte gravi carenze al loro interno. Tuttavia, come nel 2008, sembra che gli eserciti russi siano oggetto di notevoli difficoltà, anche se le riforme del 2008 e del 2012 sono state pensate proprio per correggerle e portare gli eserciti russi a uno standard operativo molto più elevato di quello osservato sul campo . A queste condizioni, e alla luce delle osservazioni fatte su...

Leggi l'articolo

US Air Force investe nella produzione di carburante per aerei da CO2 atmosferica

Se la nuova dottrina Joint All-Domain Command and Control avanzata dalle forze armate americane fornisce numerose risposte al moltiplicarsi delle minacce, induce anche, come abbiamo più volte discusso, una notevole complessità della filiera delle forze schierate in unità più piccole e disperse. In quest'area sono emersi due problemi particolarmente importanti, in particolare durante la campagna in Afghanistan che, in un certo senso, prefigurava i vincoli logistici che le forze americane dovranno affrontare, ovvero l'acqua potabile e il carburante, rappresentando tra loro più del 50% della massa trasportato giornalmente per…

Leggi l'articolo

L'esercito americano sperimenterà 107 nuove tecnologie durante il progetto Convergence 2021

Come la US Navy e l'US Air Force, l'esercito americano sviluppa simultaneamente diverse centinaia di programmi di ricerca e sviluppo con ambizioni e programmi spesso molto disparati. E come le sue controparti, deve convalidare le sue capacità di cooperazione in applicazione della nuova dottrina Joint All-Domain Command and Control, o JADC2, che inquadra l'evoluzione strategica e tattica delle operazioni militari americane negli anni e nei decenni a venire. A tal fine, dall'anno scorso organizza ogni autunno un'importante esercitazione, denominata "Progetto Convergenza", specificamente destinata a validare le capacità cooperative di alcuni dei suoi programmi, nonché a valutarne il valore aggiunto operativo...

Leggi l'articolo

La US Navy ancora all'oscuro per contrastare la Cina nel Pacifico

Dire che la US Navy sta attraversando un periodo di incertezza in termini di programmazione navale sarebbe un eufemismo, poiché fatica, e questo da diversi anni, a proporre una pianificazione ferma ed efficace. Ma la rapida ascesa al potere, e per di più perfettamente padroneggiata, delle forze aeree navali e navali cinesi, associata al ritorno nella formazione della potenza marittima russa, si aggiungono a queste incertezze, creando per diversi mesi una sensazione di vaghezza molto palpabile nella discorso dei funzionari del Pentagono. Un report di Think Tank Govini pubblicato qualche giorno fa getta una luce particolarmente interessante sul fenomeno, sottolineando il fatto che la pianificazione di...

Leggi l'articolo

DARPA è di nuovo interessata a Ekranoplan

Nel settembre 2020, tre ufficiali americani della Marina e del Corpo dei Marines statunitensi hanno pubblicato un articolo appariscente sul sito web del serissimo US Naval Institute. Il Capitano dei Marines Walker D. Mills, il Tenente Comandante Phillips-Levine e il Capitano della US Navy Joshua Taylor hanno presentato, infatti, una notevole analisi sull'opportunità per gli eserciti americani di sviluppare e schierare una flotta dell'Ekanoplan, anche Wing in Ground effect o WIG attraverso l'Atlantico, per evolvere e rafforzare le capacità di trasporto strategico delle forze statunitensi di fronte alle sfide poste dalla geografia specifica e dalla negazione dell'accesso cinese al Pacifico. Ovviamente,…

Leggi l'articolo

L'aeronautica cinese rafforza le posizioni contro l'India

Mentre lo scontro disarmato tra soldati indiani e cinesi sull'altopiano del Ladakh nel giugno 2020, che ha provocato la morte di diverse dozzine di soldati da entrambe le parti, non ha portato a una massiccia escalation militare tra i due paesi, ha portato Pechino come New Delhi per rivedere il dispiegamento delle loro forze in questa regione altamente strategica ai confini dell'Himalaya. Da entrambe le parti, molte forze militari pesanti sono state dispiegate in prossimità di questa zona di tensione, così da poter rispondere, se necessario, a un'aggressione in breve tempo. Pertanto, numerose osservazioni hanno permesso di stabilire che l'Esercito popolare di liberazione lì ...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE