Avvicinandosi al suo primo volo, il KF-21 Boramae della Corea del Sud potrebbe rivelarsi l'antitesi di successo dei programmi di caccia occidentali

Con oltre 550 aerei da combattimento nel suo inventario, l'aviazione sudcoreana è al 7° posto tra le forze aeree mondiali secondo questo criterio, cedendo il sesto posto al suo vicino settentrionale di poche decine di aerei. Tuttavia, e come la Corea del Nord, il Pakistan o l'India che la precedono, la Corea del Sud allinea ancora un gran numero di aerei di vecchia generazione, inclusi 156 F-5 Tiger II e 69 F4 Phantom II. Di fronte all'aggravarsi delle tensioni internazionali, ma anche al rafforzamento delle capacità di attacco nucleare del suo vicino e nemico ereditario da quando...

Leggi l'articolo

La Corea del Sud ordinerà altri 20 F-35A

Nel febbraio 2022, Seoul ha ricevuto il 40° e ultimo degli F-35A che era stato ordinato dalla Lockheed-Martin nell'ambito del programma FX volto a modernizzare le sue forze aeree al fine di avere una forza globale in grado di neutralizzare la minaccia nucleare dei suoi vicino settentrionale, e che fa affidamento, tra l'altro, anche sullo sviluppo di missili balistici e da crociera in grado di effettuare attacchi preventivi contro installazioni nucleari nemiche. Ovviamente Seoul sembra soddisfatta delle capacità offerte dal velivolo americano, dal momento che il Ministero della Difesa ha ricevuto l'autorizzazione dalle autorità di regolamentazione per ordinare un nuovo...

Leggi l'articolo

Il programma della portaerei CVX della Corea del Sud è stato criticato dalla critica

Di fronte all'aumento delle capacità di primo attacco della Corea del Nord, lo stato maggiore sudcoreano, supportato dal governo, ha annunciato nel luglio 2019 l'intenzione di acquisire due portaerei leggere in grado di operare 20 aerei da combattimento F-35B ciascuno con presa verticale o corta decollo e atterraggio. Secondo le argomentazioni avanzate dai militari, questo programma, denominato CVX, consentirà di mantenere le capacità di attacco e risposta anche se Pyongyang dovesse iniziare le ostilità contro il suo vicino meridionale, e di distruggere le basi aeree sudcoreane con attacchi balistici preventivi e missili da crociera. In…

Leggi l'articolo

Dopo il Giappone, la Corea del Sud sceglie l'americano SM-6 per contrastare la minaccia ipersonica

Mentre gli occhi del mondo rimangono puntati sulla guerra in Ucraina, le tensioni nel teatro del Pacifico rimangono molto alte e le principali nazioni coinvolte stanno raddoppiando i loro investimenti e innovazione nel tentativo di avere il sopravvento sui loro potenziali avversari. Così, negli ultimi mesi, le due Coree si sono impegnate in un tiro alla fune sulle rispettive capacità di attacco a lungo raggio, dimostrando successivamente l'efficacia dei loro nuovi missili balistici e da crociera, mentre la Cina ha anche implementato nuove capacità in questo settore, tra cui armi a traiettoria ipersoniche e semibalistiche. Quelli…

Leggi l'articolo

Il rapporto che danneggia la difesa antimissilistica statunitense

Fin dal primo lavoro nel campo dei sistemi di intercettazione dei missili balistici, il Pentagono ha investito quasi 350 miliardi di dollari in questo specifico campo destinato a proteggere il suolo americano e, in misura minore, alcuni dei suoi alleati, dagli attacchi di missili balistici potenzialmente nucleari. Negli ultimi anni l'argomento è stato rivitalizzato dal recrudersi di minacce strategiche provenienti da Russia, Cina e anche dalla Corea del Nord, che ora dispongono di missili balistici, sicuramente intercontinentali, ma con capacità operative molto inferiori rispetto agli ultimi modelli di missili balistici intercontinentali e russi e SLBM occidentali. Tuttavia, secondo un rapporto reso pubblico dall'americano...

Leggi l'articolo

La Corea del Nord testa nuovamente il missile balistico ipersonico a prestazioni avanzate

Sebbene l'attenzione geopolitica sia ora più concentrata sul rischio di conflitto in Ucraina o intorno a Taiwan, alcuni teatri meno esposti ai media sono ancora molto attivi. È il caso in particolare della penisola coreana, mentre i due paesi, Corea del Nord e Corea del Sud, sono impegnati da diversi anni in un'intensa competizione nel campo dei missili a lungo raggio. L'anno 2021 è stato così segnato da numerosi test da entrambe le parti, con notevoli progressi sia nel campo dei missili balistici che dei missili da crociera. Ma era inequivocabilmente il test del 28 settembre di un missile balistico nordcoreano equipaggiato...

Leggi l'articolo

Il Giappone vuole "opzioni" di fronte alle nuove capacità balistiche nordcoreane

Fino a poco tempo, Tokyo faceva pieno affidamento sul suo scudo antimissilistico, e in particolare sui suoi 8 cacciatorpediniere pesanti AEGIS delle classi Kongo, Atago e Maya, per neutralizzare la minaccia balistica proveniente dalla Corea del Nord. Ma le prestazioni dimostrate in questi mesi dalla tecnologia di Pyongyang, che si tratti di missili semibalistici a traiettoria in grado di muoversi sotto il pavimento di sistemi antibalistici, o di nuovi sistemi dotati di alianti ipersonici, ha ampiamente minato queste certezze, al punto da portare le autorità giapponesi a considerare opzioni che fino ad ora non erano state nemmeno immaginate. Il 23 ottobre, dopo l'ultimo test missilistico tattico...

Leggi l'articolo

Secondo quanto riferito, la Corea del Nord ha testato un nuovo missile balistico lanciato dal sottomarino

Mancano ormai poco più di qualche giorno tra i ripetuti annunci di nuovi test missilistici in Asia. Questa volta è stato il turno della Corea del Nord di annunciare il lancio di successo di un nuovo tipo di missile balistico lanciato da un sottomarino, denominato Missile balistico lanciatore di sottomarini, o SLBM. Ma questa volta non si tratta di un imponente missile intercontinentale destinato a colpire obiettivi strategici lontani come le città americane, ma di un missile di dimensioni più ridotte, la cui forma e piano di volo ricordano i test effettuati negli ultimi anni da Pyongyang, che ha posato …

Leggi l'articolo

La Corea del Nord annuncia il successo del test dell'aliante ipersonico

Il 28 settembre, le forze armate nordcoreane hanno lanciato un altro missile balistico a corto raggio. Ma secondo il sito web statale Rodong Sinmun, questo test era molto più di un'altra espressione del fastidio di Pyongyang per le manovre americane in Corea del Sud e nel Pacifico, poiché si trattava, secondo dichiarazioni nordcoreane, di testare un nuovo missile dotato di un ipersonico aliante, l'Hwasong-8. Secondo quanto riferito, il lancio è stato tracciato dai radar sudcoreani, con un apogeo a 30 km e una portata registrata di 200 km. Ma secondo Pyongyang il test avrebbe dato piena soddisfazione, arrivando addirittura a pubblicare...

Leggi l'articolo

Accelera la corsa ai missili nella penisola coreana

Dopo diversi mesi di calma, la corsa missilistica, balistica o da crociera, ha subito negli ultimi giorni una rapida accelerazione su entrambi i lati del 38° parallelo della penisola coreana. Sia Seoul che Pyongyang sono state infatti impegnate in una mostra di postura di forza per alcune settimane, avendo raggiunto quello che possiamo pensare come il suo apice oggi. Infatti, nel giro di poche ore, la Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio nel Mar del Giappone, mentre il suo vicino meridionale stava effettuando il 3° e presumibilmente ultimo test di qualificazione del suo missile...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE