Secondo quanto riferito, Israele anticipa l'attacco degli Stati Uniti all'Iran prima della fine del mandato di Donald Trump

È questo un modo per cercare di contenere una possibile risposta di Teheran in seguito all'assassinio di Mohsen Fakhrizadeh, questo scienziato designato come il padre del programma nucleare iraniano, ucciso il 28 novembre nella periferia di Teheran da un commando armato mentre era in viaggio l'autostrada, un assassinio attribuito ai servizi segreti israeliani da Teheran? Comunque sia, secondo il sito di notizie israeliano Axios, citando dichiarazioni di funzionari statali ebrei, le forze armate israeliane prevedono, nelle prossime settimane e prima della fine del mandato presidenziale del presidente Trump, attacchi degli Stati Uniti contro gli impianti nucleari iraniani. Secondo il sito, anche se...

Leggi l'articolo

Gli Emirati Arabi Uniti compiono ulteriori passi verso l'acquisizione di F35

Eletto o meno, il presidente Donald Trump sembra determinato a superare il super contratto per la vendita di armi agli Emirati Arabi Uniti, a seguito della firma di un trattato per normalizzare i rapporti con Israele, e relativo in particolare all'acquisizione di 50 caccia F35A per l'Aeronautica Militare degli Emirati. Il Dipartimento di Stato, infatti, ha appena annunciato di aver autorizzato questa vendita, oltre a quella di 18 droni MALE MQ-9B Sky Guardian e un lotto molto grande di munizioni aria-aria e aria-terra, per un importo di 23 miliardi di dollari. L'operazione, portata a termine con il botto dal presidente in carica probabilmente fino al 20 gennaio, ha quindi...

Leggi l'articolo

La strategia di negoziazione internazionale degli Stati Uniti in un vicolo cieco

Con l'arrivo alla Casa Bianca del presidente Donald Trump, il Dipartimento di Stato, incaricato degli affari esteri, ha profondamente modificato la propria strategia negoziale sulle grandi questioni internazionali, passando da un atteggiamento fermo ma capace di compromessi a posizioni basate sugli equilibri di potere. In soli 4 anni l'amministrazione Trump è riuscita a porre fine al trattato INF che vietava la progettazione e il possesso di sistemi balistici e crocieristici a corto e medio raggio con la Russia, a ritirarsi dal trattato Open Sky consentendo lo svolgimento di voli di ispezione sui paesi firmatari, ma anche per rimuovere...

Leggi l'articolo

Washington vuole vendere F35 "meno invisibili" agli Emirati Arabi Uniti

I leader degli Emirati si aspettavano una risposta positiva alla loro richiesta di acquisire caccia F35 dagli Stati Uniti, a seguito dell'accordo per normalizzare le relazioni tra Abu Dhabi e Gerusalemme. Secondo l'agenzia Reuters, Washington valuterebbe infatti la vendita del dispositivo americano agli Emirati Arabi Uniti, ma in una versione con prestazioni stealth degradate, così da consentire ai radar israeliani di rilevare i dispositivi degli Emirati, e quindi rispettare il quadro giuridico che obbliga il Stati Uniti per preservare il vantaggio tecnologico di Israele nei negoziati sull'esportazione di armi in Medio Oriente. Se questa offerta può sembrare, a prima vista, soddisfacente per entrambe le parti, è ben lontana...

Leggi l'articolo

Queste le clausole tacite che accompagnano l'accordo tra Israele e Abu Dabi

L'accordo diplomatico firmato il 13 agosto tra Israele e gli Emirati Arabi Uniti, che i lettori di Meta-Defense potrebbero però anticipare, ha senza dubbio rimescolato le carte sul teatro mediorientale, creando un asse militarmente potente per contrastare possibili aspirazioni regionali di Teheran, o le pericolose manovre del Qatar e del suo alleato turco. Axis a cui il Bahrain ha aderito pochi giorni fa, firmando a sua volta un accordo con Gerusalemme. Tuttavia, al di là dell'accordo stesso, con la sua quota di azioni diplomatiche e di rapporti commerciali, ci sono anche, ovviamente, clausole non scritte, ma molto valide che legano i due...

Leggi l'articolo

La vendita di F35 e EA-18G Growler agli Emirati Arabi Uniti fa infuriare i politici israeliani

Il primo ministro israeliano Binyamin Netanyahu era riuscito a sopravvivere politicamente alle incriminazioni per corruzione e una gestione ampiamente contestata della crisi del Covid, ma sembra che l'accordo dato agli Stati Uniti per la vendita di caccia F35A, aerei di guerra elettronica EA-18G Growler e droni Reapers negli Emirati Arabi Uniti in cambio di una normalizzazione dei rapporti tra i due Paesi sotto l'egida di Donald Trump, è stata la goccia che l'opinione pubblica, e soprattutto la classe politica israeliana, non gli perdoneranno. Benché lo neghi, tutto indica che la firma "dell'accordo di pace...

Leggi l'articolo

L'Iran negozia l'acquisizione dei sistemi antiaerei S400, Tor M2 e Pantsir S2 dalla Russia

La politica estera di Donald Trump si ritorce contro? Questo è ciò che si potrebbe pensare quando la proposta americana di estendere l'embargo sulla vendita di armi all'Iran è stata respinta dalla stragrande maggioranza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite la scorsa settimana, compreso compreso dagli alleati francesi e britannici. Ricordiamo che questo embargo era legato al proseguimento del programma nucleare militare di Teheran, nonché agli accordi di Vienna, dai quali gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente nel 2018 per decisione del presidente Trump. L'Iran, infatti, potrà acquisire sistemi d'arma a partire dal 18 ottobre da...

Leggi l'articolo

Le forze di difesa israeliane si oppongono alla vendita di F35 agli Emirati Arabi Uniti

Secondo il sito israeliano Haaretz, citando fonti ufficiali, il lobbying israeliano particolarmente attivo negli Stati Uniti per impedire agli Emirati Arabi Uniti o a qualsiasi altro stato arabo di acquisire l'F35 sarà mantenuto, anche se alcune fonti temono che il primo ministro Netanyahu abbia acconsentito alla transazione in un accordo segreto. Dubai, infatti, ha manifestato il proprio interesse ad acquisire dispositivi ad alta tecnologia, come si suppone che l'F35 si sia, in più occasioni, sistematicamente scontrato con il rifiuto americano condizionato dalla potentissima lobby politica dei circoli ebraici americani e dal loro alleati. Per lo Stato ebraico, infatti, è...

Leggi l'articolo

Queste 5 crisi internazionali che minacciano la pace nel mondo

In poche settimane, diversi ambiti di tensione internazionale si sono trasformati in crisi che minacciano di trasformarsi in conflitto aperto, con un notevole rischio di estensione, al punto da minacciare anche la pace su scala planetaria. In effetti, queste grandi crisi hanno in comune il fatto che coinvolgono tutte, direttamente o indirettamente, nazioni nucleari che sono membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, il più delle volte l'una di fronte all'altra. In questo articolo, forniremo un rapido riassunto delle 5 principali crisi che potenzialmente minacciano di degenerare in conflitto e coinvolgono nazioni con armi nucleari. 1- La crisi bielorussa Per poco...

Leggi l'articolo

L'aviazione israeliana disattiva lo squadrone F-16 per fare spazio a nuovi caccia

Le Forze di difesa israeliane (IDF) hanno annunciato che uno degli squadroni F-16C/D dell'Air Force (IAF) sarà dismesso nell'ottobre 2020. Questo annuncio fa seguito alla pubblicazione a febbraio del nuovo piano pluriennale per l'IDF, destinato per rafforzare le capacità di combattimento israeliane... riducendo al contempo il budget per la difesa, che alla fine dovrebbe portare alla rapida disattivazione di un secondo squadrone di caccia. Lo squadrone disattivato dovrebbe essere il 117° Squadrone. Soprannominato First Jet Squadron, fu fondato nel 1953, appena cinque anni dopo la creazione dell'IAF, per ospitare il primo jet da combattimento...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE