Gli Emirati Arabi Uniti scelgono il pod di designazione Sniper per l'ammodernamento del loro Mirage 2000-9

Lockheed Martin ha annunciato ieri di aver venduto un numero sconosciuto di pod di designazione laser Sniper Advanced agli Emirati Arabi Uniti per equipaggiare la flotta Emirati Mirage 2000-9. Già utilizzato sull'F-16E/F Block 60 degli Emirati Arabi Uniti, il pod Sniper dovrebbe integrare il Mirage 2000-9, la versione più avanzata dell'aereo Dassault, come parte del suo programma di modernizzazione. Da parte francese, la notizia deve indubbiamente deludere Thales, che sperava di posizionare la sua nuova navicella con designazione TALIOS sul Mirage 2000-9. In Francia, quest'ultimo deve infatti sostituire il pod DAMOCLES, che ora equipaggia i cacciatori francesi ma...

Leggi l'articolo

Airbus ed Eurofighter Typhoon affrontano nuove battute d'arresto in Medio Oriente

Decisamente, i successi di esportazione dell'Eurofighter Typhoon sembrano essere accompagnati da ripetuti scandali legali. Dopo le indagini sul contratto saudita, sepolto sotto uno strato di segretezza difensiva e di interessi strategici, o i sospetti di corruzione e frode nella vendita di quindici aerei in Austria, tocca al contratto kuwaitiano essere sospettato di appropriazione indebita. Così, secondo il quotidiano kuwaitiano Ai-Rai citando fonti giudiziarie, il ministro della Difesa e vice primo ministro Sheikh Ahmed Al-Mansour ha presentato un rapporto in cui denunciava diverse violazioni della legge nell'ambito della vendita di 28 combattenti Typhoon, firmata ad aprile 2016. Diversi funzionari...

Leggi l'articolo

Il controllo legale delle esportazioni di armi è controproducente per le ONG

Una corte di giustizia tedesca ha emesso una sentenza il 03 dicembre 2019 che annulla la sospensione decisa dal governo tedesco sulle consegne di armi all'Arabia Saudita. Avviata nell'ottobre 2018, la decisione di sospensione è stata formalizzata a marzo 2019. La scadenza è prevista per marzo 2020. Per la cronaca, questa decisione è stata annunciata da Angela Merkel dopo l'omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi. Non riguardava quindi ufficialmente il conflitto in Yemen, che ha evitato alla Germania di dover embargare anche le consegne agli Emirati Arabi Uniti, membro della stessa coalizione e cliente diretto...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE