Il probabile fallimento dello SCAF è stato pianificato da Berlino per molto tempo?

Che si tratti di autorità industriali, militari o persino politiche, oggi non ci sono quasi voci in Francia o Germania che sperano che il programma Future Air Combat System, o SCAF, mantenga il suo termine. Anche il Ministero delle Forze Armate francese, voce delle ambizioni di cooperazione europea e franco-tedesca dell'Eliseo da più di 5 anni a questa parte, non è rassegnato, ma quantomeno discreto, addirittura scettico sull'argomento. Questo fallimento in divenire, che ora sembra quasi inevitabile, viene spesso presentato come la conseguenza di un'opposizione industriale tra Dassault Aviation e Airbus Defence & Space in merito al Next...

Leggi l'articolo

SCAF o meno, dovrebbe essere sviluppata la coppia Super-Rafale Neuron proposta da Dassault

Come di consueto all'inizio dell'estate, le fiere delle armi si sono moltiplicate nelle ultime settimane, con Eurosatory in Francia dedicato alle armi da terra a metà giugno, la fiera aeronautica ILA di Berlino una settimana dopo, e questa settimana, il British Airshow di Farnborough. Ciò che lo è meno è la straordinaria discrezione della Francia, delle sue autorità e della sua industria aeronautica durante questi spettacoli, in particolare per quanto riguarda un programma che è tuttavia importante e consistente, l'Air Combat System of the Future, o SCAF. Il fatto è che, dall'inizio dell'anno, il programma che riunisce Germania, Francia e Spagna è...

Leggi l'articolo

Quali saranno le priorità della prossima legge francese di programmazione militare?

Fino all'inizio dell'intervento russo in Ucraina, l'esecutivo francese aveva una parola d'ordine e una sola riguardante lo svolgimento dello sforzo di difesa: Tutta la Legge di Programmazione Militare 2019-2025, ma quella LPM 2019-2025. Progettata sulla base della Revisione strategica del 2017, a sua volta fortemente vincolata dal Libro bianco del 2013, la LPM 2019-2025 mirava a riparare i notevoli danni derivanti da due decenni di sotto-investimenti negli eserciti francesi, anche se la pressione operativa rimaneva molto alto. È chiaro che in 5 anni la situazione degli eserciti è notevolmente migliorata, con un budget annuo aumentato di 8,5 miliardi di euro, ovvero...

Leggi l'articolo

Gli eserciti francesi (anche) hanno bisogno di un piano di ricapitalizzazione da 100 miliardi di euro

A pochi giorni dall'inizio dell'offensiva russa contro l'Ucraina, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha presentato al Bundestag, il parlamento tedesco, un piano per investire una busta di 100 miliardi di euro destinata a riparare alcune delle più critiche rilevate all'interno della Bundeswehr, impegnando al contempo un dinamica al fine di portare lo sforzo di difesa del Paese oltre la soglia del 2% del PIL richiesta dalla NATO entro il 2025. Da allora, la stragrande maggioranza dei Paesi europei, membri o meno della NATO, ha annunciato un aumento significativo del proprio i propri sforzi di difesa, tutti impegnandosi, più a lungo...

Leggi l'articolo

La Germania può diventare la prima forza armata convenzionale in Europa?

L'inizio dell'offensiva russa in Ucraina provocò una profonda scossa elettrica nella società tedesca, come ovunque in Europa: all'improvviso, il rischio di una guerra divenne molto più pressante nel vecchio continente e l'opinione pubblica si rivolse con entusiasmo ad alcuni temi, in particolare alla capacità delle loro forze armate di proteggerli da quella che allora veniva spesso presentata come una potenziale ondata di potenza di fuoco e carri armati russi. Il giorno dopo l'inizio di questa offensiva, il capo di stato maggiore tedesco, tenente generale Alfons Mais, ha pubblicato un post sul social network LinkedIn che ha scosso ulteriormente...

Leggi l'articolo

US Air Force e US Navy testano munizioni a impulsi elettromagnetici in volo

Durante gli anni 2000, l'US Air Force Research Laboratory ha sviluppato munizioni il cui potenziale operativo non era basato sull'uso di energia cinetica o una grande carica esplosiva, ma sull'emissione di un impulso elettromagnetico che avrebbe potuto distruggere le apparecchiature elettroniche vicine. Nel 2012, Boeing ha effettuato un test dimostrativo del Counter-electronics High-Power Microwave Advanced Missile Project, o CHAMP, distruggendo l'elettronica di bordo di 7 bersagli con questo nuovo missile. Tuttavia, se l'efficacia della tecnologia è stata effettivamente dimostrata, i suoi vincoli ne hanno impedito un uso militare efficiente, poiché le dimensioni del generatore di impulsi elettromagnetico di bordo richiedevano l'uso di un missile in più...

Leggi l'articolo

I Paesi Bassi confermano l'ordine di 6 droni F-35A aggiuntivi e 4 nuovi droni MQ-9 Reaper

Seguendo l'esempio della maggior parte dei paesi europei e in seguito all'attacco russo contro l'Ucraina, i Paesi Bassi, finora particolarmente riluttanti ad aumentare il proprio sforzo di difesa, hanno annunciato poche settimane fa un rapido aumento dello sforzo di difesa del Paese per raggiungere l'obiettivo del 2% di PIL conforme ai requisiti NATO, per il 2025. E come questa stessa maggioranza dei paesi europei, Amsterdam ha annunciato un rafforzamento delle capacità dei suoi eserciti, attraverso nuovi comandi di armamento. In questo caso, il Ministero della Difesa olandese ha confermato, pochi giorni fa, la sua volontà di ordinare 6 ulteriori velivoli da combattimento F-35A...

Leggi l'articolo

La Royal Air Force abbandona il suo drone da combattimento Mosquito

Negli ultimi anni, gli eserciti britannici sono stati particolarmente prolifici in termini di nuovi programmi di Difesa, sotto l'impulso dell'asse politico scelto da 10 Downing Street per 3 anni e l'annuncio di un aumento significativo dei mezzi a disposizione di La Défense nel anni a venire. Tuttavia, è chiaro che, molto spesso, questi annunci hanno vita breve e che al di là degli annunci e delle promesse iniziali, molti di questi programmi non giungono al termine. Questo è ancora una volta il caso oggi, con l'annuncio da parte della Royal Air Force dell'abbandono del programma LANCA, per il Lightweigth Affordable Novel Combat Aircraft, e il suo ...

Leggi l'articolo

Droni TB2 Bayraktar ormai “inutili” in Ucraina contro la difesa antiaerea russa

Prima del conflitto in Ucraina, diversi specialisti hanno messo in dubbio l'efficacia dei droni MALE in un cosiddetto conflitto ad alta intensità, giudicandoli troppo vulnerabili alle moderne difese antiaeree. Tuttavia, durante le prime settimane di combattimento, i Bayraktar TB2 forniti dalla Turchia all'Ucraina hanno svolto un ruolo importante nell'arrestare l'avanzata delle colonne russe verso Kiev, riuscendo a insinuarsi nelle porose difese antiaeree messe in atto dalle forze russe in modo ovviamente mal pianificato offensivo e per colpire o guidare attacchi di artiglieria contro colonne di rifornimento, armature e persino diversi sistemi di difesa aerea....

Leggi l'articolo

I 4 maggiori progressi della nuova portaerei cinese CV-18 Fujian

Come previsto, la nuova portaerei cinese, soprannominata CV-18 Fujian, è stata varata venerdì a Shanghai, segnando una nuova tappa nell'evoluzione industriale e operativa della Marina dell'Esercito popolare di liberazione. Al di là dell'innegabile successo industriale per Pechino, che in meno di 12 anni avrà varato 3 portaerei di crescente tecnologia e tonnellaggio, il Fujian costituisce una risorsa fondamentale per la Marina cinese nella sua resa dei conti in divenire con la US Navy e i suoi alleati, offrendo diversi importanti progressi nelle capacità che saranno disponibili per i militari e gli industriali cinesi negli anni a venire, che vanno dalla propulsione elettrica...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE