Nivotà per i sensori dei futuri sistemi di allarme rapido americani

Negli ultimi mesi, il rinnovamento delle capacità di allerta balistica americane è stato oggetto di aperto volontarismo. Programma importante della nuova "US Space Force", viste le nuove minacce, il "Next-gen Overhead Persistent Infrared" (OPIR) ha superato nei giorni scorsi un importante traguardo attraverso la validazione delle revisioni progettuali preliminari dei satelliti payload a infrarossi. Principale effettore del futuro sistema satellitare in orbita geosincrona, la progettazione quindi lo sviluppo dei sensori a infrarossi (IR) è oggetto di particolare cura. Progettati e sviluppati in modo competitivo da Raytheon Space and Airborne Systems e Ball Aerospace, supereranno la revisione critica entro l'autunno 2021. Il...

Leggi l'articolo

Il "GPS britannico" probabilmente non vedrà mai la luce

Nel 2018, quando l'annuncio dello sfratto del Regno Unito dal programma Galileo a causa della Brexit, le forti reazioni provenienti dalla classe politica e dal governo britannico avevano finalmente convinto Theresa May a brandire la minaccia di erigere un sistema di geoposizionamento nazionale e indipendente dall'iniziativa europea. Uno studio di fattibilità e 130 milioni di sterline dopo, il simbolo dell'indipendenza post-Brexit soffre inconfondibilmente di un ritardo di accensione. Stanno emergendo disaccordi tra ministri britannici e alti funzionari pubblici sulla fattibilità di un progetto costoso ma non meno strategico in un contesto internazionale particolarmente degradato. Infatti, secondo un articolo...

Leggi l'articolo

Discreto quanto strategico, l'X-37B è tornato in orbita

Sabato scorso, la nuovissima US Space Force ha effettuato il suo secondo lancio spaziale dalla sua creazione. Ma a differenza del lancio di marzo, il razzo Atlas 5 della United Launch Alliance questa volta non trasportava alcun satellite di comunicazione ma uno dei due misteriosi aeroplani spaziali Boeing X-37B Orbital Test Vehicle. Si tratta del sesto volo dell'X-37B dal 2010. La precedente missione, terminata nell'ottobre 2019, ha visto il drone spaziale Boeing battere il proprio record di 780 giorni trascorsi in orbita (vedi il file che abbiamo dedicato all'X-37B a seguire questo volo). Se l'X-37B è...

Leggi l'articolo

L'Iran schiera il primo satellite militare mentre aumentano le tensioni tra Teheran e Washington

La Guardia Rivoluzionaria Iraniana ha annunciato ieri di aver lanciato il primo satellite militare del Paese, il Noor-1. Da un punto di vista tecnico, questa orbita è una grande novità per l'Iran, in più di un modo. Ma la tempistica di questo lancio militare contribuisce anche al gioco di strategia dichiarativa tra Teheran e Washington, e contribuisce quindi ad aumentare le tensioni tra i due Paesi. Dopo un inizio promettente, con tre lanci successivi di successo tra il 2009 e il 2012, il programma spaziale iraniano ha accumulato fallimenti. L'ultimo lancio di successo risale quindi al 2015, con il lancio del piccolo satellite sperimentale Fajr da parte di un...

Leggi l'articolo

Gli eserciti francesi si preparano a testare le loro prime armi laser dalle PMI CILAS con sede a Orleans

Nella battaglia attualmente in corso a Idlib, in Siria, le forze turche sembrano imporre un ritmo operativo senza precedenti e un'implacabile superiorità operativa in gran parte legata all'uso intensivo di droni di ogni tipo e formato. Vettori di attacco diretto, rilevatori di bersagli o designatori di artiglieria, droni aerei (UAV) sono ora al centro delle dottrine di combattimento terrestre e aria-terra. Se la Francia lo ha capito bene, progettando di integrare sempre più droni nel sistema di combattimento SCORPION, ha anche potuto misurare la minaccia rappresentata da tali sistemi implementati...

Leggi l'articolo

L'elettromagnetismo sarà la polvere nera del XNUMX ° secolo?

L'arrivo dall'Europa della polvere nera, una miscela altamente esplosiva ed esotermica di zolfo, salnitro (nitrato di potassio) e carbone introdotta dai Mongoli nel XIII secolo ma utilizzata in Cina dal VII secolo, portò ad un rapido e profondo sconvolgimento militare tecnologie, nonché in tattiche e strategie. Balliste e Scorpioni furono rapidamente sostituiti da cannoni e bombarde, poiché i soldati scambiarono le loro balestre e archi con le prime armi da fuoco individuali, portando in soli due secoli la fine di oltre 2000 anni di tecnologia militare. 800 anni dopo...

Leggi l'articolo

Il progetto dell'aereo suborbitale XSP della DARPA è stato demolito dopo il ritiro della Boeing

Il 22 gennaio, Boeing ha annunciato la sua decisione di porre fine alla sua partecipazione al programma Experimental Spaceplane (XSP o XS-1) guidato dalla DARPA, l'agenzia americana di ricerca e sviluppo della difesa. Un ritiro che segna puramente e semplicemente la fine di questo programma, poiché Boeing era il capocommessa. Se l'annuncio sembra quasi aneddotico in mezzo alle battute d'arresto che sta attualmente vivendo il costruttore aereo americano, si tratta comunque di un nuovo colpo per il settore spaziale americano che sta decisamente lottando per dar vita a navette spaziali automatizzate, in particolare nel settore militare. C'è da dire che il programma XS-1, successivamente rinominato XSP, non era...

Leggi l'articolo

Creazione di un comando di difesa spaziale in Giappone

Dopo la creazione ufficiale della US Space Force il 20 dicembre 2019, o quella di un Space Command all'interno dell'Air Force francese il 9 gennaio, tocca ora al Giappone annunciare la formazione di un'unità di difesa spaziale, come riportato da Mari Yamaguchi dell'Associated Press. Il primo ministro giapponese, Shinzo Abe, ha dichiarato lunedì che questa nuova unità sarà operativa entro il 2022 per proteggere il Paese da tutte le minacce spaziali, in stretto coordinamento con la US Space Force che dovrebbe sperimentare un significativo aumento di potenza nel prossimo quattro anni. L'unità specializzata nelle missioni del...

Leggi l'articolo

La US Space Force potrebbe gestire un migliaio di satelliti entro il 2026

Ora sappiamo qualcosa in più sui mezzi che la nuova US Space Force intende avere, e questi sono semplicemente impressionanti! Durante una conferenza tenuta l'altro ieri al Pentagono, il direttore dell'Agenzia per lo sviluppo spaziale Derek Tournear ha rivelato che intendeva schierare diverse dozzine di satelliti militari di un nuovo tipo a partire dal 2022, per una capacità totale di quasi 1000 satelliti a partire dal 2026. Cifre che sembrano sproporzionate per un programma militare, ma che in realtà denotano una concezione radicalmente nuova dello spazio militare. Tradizionalmente, i satelliti di comunicazione e sorveglianza militari, in particolare antimissilistici, sono...

Leggi l'articolo

Droni solari, dirigibili, micro-satelliti: queste tecnologie per superare la perdita di satelliti

Il gruppo italiano di aeronautica e difesa Leonardo ha annunciato di aver investito nella società americano-spagnola Skydweller Aero Inc, specializzata nella progettazione di droni a energia solare, per progettare il primo drone a energia solare in grado di trasportare un carico significativo per un periodo di tempo. , e distanze quasi illimitate. Tra i tanti vantaggi di questa tecnologia, Leonardo mette in evidenza il ruolo che potrebbe svolgere nel ripristino di servizi e infrastrutture dopo un grave disastro, naturale o meno, e in particolare in caso di distruzione delle reti di comunicazione o dei satelliti, che oggi forniscono un grande numero di servizi essenziali per agire...

Leggi l'articolo
Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE