SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? È infatti possibile…

Fino al 21 marzo 2024, i sistemi antiaerei e antibalistici SAMP/T Mamba e PAAMS, nonché i missili antiaerei della famiglia Aster, erano considerati, il più delle volte, sulla scena internazionale, come attori secondari.

Se gli Aster 15 e 30 di MBDA equipaggiano più di quaranta navi di superficie e 23 batterie terra-aria terrestri, in una decina di paesi, il sistema è lungi dall'oscurare il Patriot americano, di cui più di 280 batterie sono state acquistate da una ventina di paesi , mentre l'SM-2 e l'ESSM navale equipaggiano anche le navi di una ventina di Marines.

Questi sistemi potrebbero contare sull'alone di efficienza che circonda gli equipaggiamenti americani, ma anche sul famoso “Combatproved”, che gioca un ruolo determinante nell'acquisizione di equipaggiamenti per la difesa sulla scena internazionale. Al contrario, il missile Aster ed i sistemi Mamba e PAAMS, nonostante avessero mostrato ottime prestazioni durante i test e le esercitazioni, non sono stati impegnati.

La batteria Mamba inviata da Roma e Parigi in Ucraina, e l’impiego degli Aster da parte di cacciatorpediniere e fregate inglesi, francesi e italiane, contro i droni e i missili da crociera Houthi, hanno ripristinato per diversi mesi l’immagine di questi sistemi, che si sono dimostrati eccellenti efficienza, non avendo nulla da invidiare a quella delle apparecchiature americane.

Ma lo è senza dubbio l’intercettazione riuscita, il 21 marzo, di tre missili balistici antinave Houthi, ad opera della fregata francese Alsace, che ha trasformato, in poche ore, l'immagine del missile francese e dei relativi sistemi sulla scena internazionale. In pochi minuti l'Aster si unì al Patriot nel campo dei sistemi antibalistici collaudati in combattimento.

Nuovo successo antibalistico del missile Aster 30 e Red Sea del cacciatorpediniere britannico HMS Diamond

Da allora, il missile Aster 30 ha confermato che l’intercettazione riuscita dei tre missili balistici Houthi da parte dell’Alsazia non è stata né casuale né fortunata. Infatti, il 24 aprile, il cacciatorpediniere britannico HMS Diamond, uno dei 6 cacciatorpediniere antiaerei Type 45 della classe Daring, vicino alle fregate Horizon francese e italiana, ha effettuato l’intercettazione di altri due missili balistici Houthi.

Type 45 Sea Viper e1622818312390 Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Arabia Saudita
SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? In realtà è possibile... 7

I missili Houthi hanno preso di mira il MV Yorktown, una nave battente bandiera americana, con a bordo 18 membri dell'equipaggio di nazionalità americana e quattro di nazionalità greca.

L'HMS Diamond ha utilizzato il suo sistema Sea Viper, la designazione britannica per PAAMS (Principal Anti Air Missile System), per intercettare con successo i due missili balistici Houthi, ciascuno seguendo una traiettoria di attacco differenziata e simultanea.

Pochi minuti dopo, il Sea Viper, insieme ai cannoni da 30 mm del cacciatorpediniere britannico e al sistema Phalanx, furono nuovamente utilizzati per contrastare un attacco di quattro droni Houthi contro lo stesso bersaglio.

Si tratta senza dubbio di un altro importante successo per il sistema terra-aria europeo e per il missile Aster 30, soprattutto perché non si tratta, a priori, della versione destinata all'intercettazione balistica.

Inoltre, i cacciatorpediniere britannici Type 45 dovranno presto evolversi per ricevere questa capacità antibalistica estesa attraverso il missile Aster Block 1, poi, in futuro, il Block 1NT, progettato per intercettare missili con una gittata di 1 km.

L’Arabia Saudita cercherebbe un’alternativa europea al sistema Patriot, considerato troppo costoso

Nonostante questo successo, Riad si sarebbe recentemente impegnata ad avviare alcune consultazioni con i produttori europei, per acquisire nuovi sistemi di difesa aerea. Lo è in ogni caso ciò che il sito intelligenceOnline.fr pensa di sapere, è vero che spesso sono ben informati su questo tipo di argomenti.

Patriot PAC 3 e1684245912115 Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Arabia Saudita
SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? In realtà è possibile... 8

Secondo il sito, le autorità saudite stanno cercando di intensificare le proprie soluzioni di difesa antiaerea e antimissile. La soluzione europea sarebbe favorita rispetto all’ampliamento del Parco Patriot, considerato quest’ultimo troppo costoso per essere sufficientemente esteso per proteggere il territorio saudita.

In Europa esistono solo quattro sistemi antiaerei a medio raggio, che potrebbero eventualmente costituire un'alternativa al Patriot rispetto ad aerei, elicotteri e missili da crociera. Si tratta del tedesco IRIS-T SLM, del britannico CAMM-ER, del norvegese NASAMS e del franco-italiano SAMP/T Mamba.

Tuttavia, solo questi ultimi offrono effettivamente capacità a lungo raggio, oltre i 120 km, e capacità antibalistiche, come il Patriot PAC-2, in servizio con le Forze di difesa aerea reali saudite. Inoltre, una batteria Mamba, i suoi lanciatori e il suo radar vengono venduti, secondo i dati pubblici, per circa 150-180 milioni di euro, mentre l'Aster 30 viene venduto per 1,4 milioni di euro.

In altre parole, una batteria completa con 6 lanciatori, 6 sistemi di ricarica, il posto di comando e il radar Thales Ground Fire 300, nonché da 160 a 180 missili Aster 30 e Block 1NT, dovrebbe essere offerta per l'esportazione tra i 400 e i 450 euro. 3 milioni, la metà di una batteria Patriot PAC-XNUMX equivalente.

Il missile Aster equipaggia già le fregate saudite della classe Al Riyadh

Infatti, sulla base delle informazioni diffuse da intelligenceonline.fr, e dei dati pubblici disponibili, appare probabile che il sistema antiaereo considerato da Riad, per completare la propria difesa antiaerea e antibalistica, sarebbe quindi il Mamba SAMP /T.

al riyadh classe fregata f3000s sawari ii foto in publ Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Arabia Saudita
SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? In realtà è possibile... 9

Un'ipotesi tanto più verosimile in quanto i rapporti tra Francia e Arabia Saudita sono notevolmente migliorati negli ultimi mesi, al punto che la richiesta avanzata da Riad per 54 aerei Rafale, per le forze aeree saudite, sembrano ancora tenere la corda nei negoziati in corso, anche se Berlino ha revocato il divieto di esportazione dell'Eurofighter Typhoon, già in servizio nel Paese.

A questo proposito va ricordato che le forze armate stanno già implementando il missile Aster. Questo equipaggia, infatti, le tre fregate classe Al Riyadh della Royal Saudi Navy.

Entrate in servizio dal 2002 al 2004, queste fregate da 133 metri e 4 tonnellate, derivate dalla francese FLF La Fayette, trasportano, infatti, 700 missili Aster 16 ciascuna, in contenitori verticali individuali. Le fregate Al Riyadh sono, oggi, le navi più potentemente armate della flotta saudita.

Un’occasione reale, ma limitata, per riportare il SAMP/T Mamba al centro del mercato globale dei sistemi antiaerei e antibalistici

La consultazione saudita rappresenta, senza alcun dubbio, un'opportunità per MBDA ed Eurosam per riportare il SAMP/T Mamba, così come il missile Aster, al centro della scena tecnologica e commerciale globale in termini di difesa antiaerea e antiaerea. -difesa balistica.

Mamba Aster30 e1648559163452 Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Arabia Saudita
SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? In realtà è possibile... 10

Infatti, una significativa commessa saudita per Mamba e Aster, per di più con funzione antibalistica, permetterebbe di completare il discorso commerciale, creando un nuovo grande riferimento recente, con Singapore, mentre il sistema può ora contare su strutture operative riconosciute efficienza e che ha un vantaggio in termini di prezzo rispetto ai sistemi americani.

Tuttavia, la finestra di opportunità per MBDA ed Eurosam potrebbe essere particolarmente ridotta. Infatti, al di fuori degli Stati Uniti, altri produttori si sono lanciati nello stesso segmento del Patriot e del Mamba.

È il caso in particolare del sistema israeliano David Sling, che offre prestazioni vicine a quelle dei due sistemi precedenti, e che può contare anche su una riconosciuta efficacia combattiva, perché integrato nel sistema di difesa antiaerea e antimissile multistrato della Stato ebraico. La Finlandia è già stata sedotta da questo sistema.

Anche il sudcoreano KM-SAM è un importante concorrente, anche se opera maggiormente nella categoria Aster 15 EC, con un'autonomia di 60 km. Si noti che nel febbraio 2024 Riyadh ha firmato una lettera di intenti con Seoul per l’acquisizione di 10 batterie KM-SAM.

Davids sling rafael e1680786414671 Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Arabia Saudita
SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? In realtà è possibile... 11

Ciò, però, rafforza l'ipotesi che le discussioni avviate con i produttori europei riguardino sistemi con maggiore gittata e capacità antibalistica, di cui solo il Mamba è dotato nel vecchio continente.

In Europa, la Germania sta sviluppando una versione a lungo raggio del suo IRIS-T, denominata IRIS-T SLX, con l'ambizione di competere nella stessa categoria dell'Aster e del Patriot PAC-3.

Infine, nulla impedisce all’Arabia Saudita di rivolgersi nuovamente alla Cina, come ha già fatto per i droni MALE Wing Loong, i cannoni semoventi PLZ-45 e i missili balistici DF-3 e DF-21, acquistati da Pechino nel ultimi decenni.

In questo settore, i produttori cinesi offrono versioni da esportazione dell'HQ-9, denominato FD-2000, già esportato in Marocco e Algeria (tra gli altri), e la sua versione antibalistica HQ-19, ritenuta equivalente al THAAD.

Conclusione

Come si vede, le confidenze ottenute da IntelligeneOnline.fr, se si rivelassero fondate, rivelerebbero una reale opportunità per far uscire SAMP/T Mamba dal solco commerciale internazionale in cui si è trovato questo eccellente sistema franco-italiano, per ormai da più di dieci anni.

SAMP T x1200 e1606832577536 Difesa antiaerea | Notizie sulla difesa | Arabia Saudita
SAMP/T Mamba contro Patriot PAC-3 in Arabia Saudita? In realtà è possibile... 12

Infatti, al di là dell’esigenza espressa dalle autorità saudite, il sistema europeo può oggi contare su un contesto particolarmente favorevole, coniugando prezzi competitivi con significativi successi operativi, anche nel molto complesso campo dell’antibalistico.

Resta il fatto che anche la finestra di opportunità per Mamba appare molto ristretta, per creare effettivamente dinamiche sufficientemente favorevoli, e rilanciare la carriera del sistema sulla scena internazionale. Su questo mercato, infatti, sono arrivati, o arriveranno presto, diversi sistemi, anche competitivi, e talvolta coronati dallo stesso successo operativo.

Versione completa dal 26 aprile in versione completa fino al 22 giugno

Per ulteriori

4 Commenti

  1. Per non parlare del fatto che il Patriot è noto per i suoi blandi bersagli che richiedono il lancio di due missili per intercettazione……
    Abbiamo visto che sul mamba è OS (inoltre rispetto all'Alsace per aver lanciato 3 aster su 3 missili...è comunque stupido e non c'è tempo se sbaglia......esprime la fiducia che hanno nell'aster 30)

  2. Speriamo che il percorso del mamba e dell'aster sia lo stesso di quello Rafale, solo che i nostri amici americani, aiutati dai tedeschi (condizioni del progetto dello scudo europeo) non lo permettono, speriamo…..

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli