L'invio di truppe in Ucraina è ufficialmente studiato dall'Estonia

Mentre l’ipotesi di un crollo del sistema difensivo ucraino, intorno a Kharkiv, ma anche nel Donbass, è ormai un’ipotesi credibile di fronte all’aumento dell’intensità degli attacchi russi, l’Estonia è appena entrata in una nuova fase, nel coinvolgimento europeo nella il conflitto ucraino.

Madis Roll, consigliere per la sicurezza nazionale della presidenza estone, ha affermato che il governo sta, proprio in questo momento, valutando il potenziale dispiegamento di truppe in Ucraina, in modo indipendente o come parte di una piccola coalizione indipendente dalla NATO.

La situazione militare si deteriora mentre Mosca punta sul logoramento degli eserciti ucraini

Negli ultimi giorni, infatti, gli assalti portati avanti dalle forze russe contro il sistema difensivo ucraino sembrano molto più efficaci rispetto al passato. Così, in pochi giorni, i soldati russi hanno sottratto ai difensori ucraini un centinaio di km², un ritmo decisamente più sostenuto rispetto ai mesi precedenti.

Al punto che oggi, l'ipotesi che il fronte ucraino non si arrende, in alcuni luoghi, viene apertamente discusso, anche da parte delle autorità del paese e dei loro alleati, con il rischio che uno sfondamento russo destabilizzi in particolare tutte le linee di difesa intorno a Kharkiv.

Andrei Belousov
L'economista Andrei Belousov ha sostituito Sergei Shoigu alla guida del ministero della Difesa russo. Non sappiamo, per il momento, se il capo di stato maggiore, Valery Gerasimov, verrà sostituito.

Oltre a questi rischi immediati, nei prossimi mesi si possono prevedere minacce crescenti, come ha fatto il ministro della Difesa Sergei Shoigu sostituito da Andrei Belousov, un economista vicino a Putin specializzato in innovazione.

In tal modo, Vladimir Putin dà priorità a l’organizzazione dello sforzo industriale militare;e la sostenibilità del suo sforzo di difesa, nel tempo, per superare la resistenza ucraina. È difficile, in queste condizioni, per Kiev mantenere mobilitata la propria opinione pubblica, ricostituire le proprie forze militari e resistere agli attacchi russi presenti e futuri.

L’Estonia considera seriamente lo schieramento di truppe in Ucraina a sostegno delle forze ucraine

È in questo contesto che Le dichiarazioni di Madis Roll, consigliere per la sicurezza nazionale della presidenza estone. Secondo lui, Tallinn esplorerebbe seriamente ampie opzioni per sostenere l’Ucraina, compreso l’invio di truppe estoni, magari come parte di una piccola coalizione ad hoc.

Kaja kallas
Il primo ministro estone Kaja Kallas è stato in prima linea nel fornire sostegno all’Ucraina.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Tensioni NATO vs Russia | Notizie sulla difesa | Alleanze militari

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli