Il RAM CIWS sostituirà il Phalanx a bordo dei cacciatorpediniere della Marina americana

La sostituzione dei Phalanx sui cacciatorpediniere americani con CIWS RAM o SeaRam risolverà parte dei problemi di consumo di munizioni delle scorte della Marina americana, di fronte ai droni Houthi? È possibile…

Secondo le informazioni fornite dalla Marina americana, questi cacciatorpediniere americani, schierati nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden, hanno già sparato bene più di cento missili SM-2 e SM-6, per intercettare droni d'attacco, missili da crociera antinave e missili balistici, lanciati dai ribelli Houthi yemeniti, contro queste navi o coloro che proteggono.

Tuttavia, hanno utilizzato il CIWS Phalanx solo una volta, mentre, allo stesso tempo, diverse fregate occidentali equipaggiate con il sistema Missile o RAM della cellula rotolante RIM-116, ha dimostrato l’efficacia del sistema.

Il CIWS Mk15 Phalanx, un pilastro di difesa ravvicinata per le navi di superficie americane e occidentali

Se il Mk15 Phalanx, un sistema automatico di difesa ravvicinata composto da un radar di tiro e da una mitragliatrice Gatling con 6 tubi da 20 mm, ha goduto, fin dalla sua entrata in servizio nel 1980, di un'immagine lusinghiera, nell'opinione pubblica come a Hollywood, è non meno vincolato da alcune limitazioni.

Cacciatorpediniere Arleigh Burke
La maggior parte dei cacciatorpediniere di Classe A della Marina degli Stati Uniti, Burke, ha 2 Phalanx: uno nella parte anteriore della nave, sotto il ponte, e uno sul tetto di poppa. Entrambi sono visibili in questa foto.

Pertanto, il suo calibro basso gli conferisce una portata effettiva solo relativamente breve, di 1500 metri, contro bersagli aerei mobili. Può quindi rivelarsi utile solo come barriera finale per proteggere la nave stessa, se effettivamente viene presa di mira. Per cosa è stato progettato, in effetti.

Inoltre, la sua cadenza di fuoco di 3000 colpi al minuto e il suo sistema di puntamento gli conferiscono un'autonomia di combattimento di soli 25-30 secondi, o 5 o 6 colpi, nel migliore dei casi. Infine, se può essere riarmata in mare, si tratta di una procedura lunga e complessa, che potrebbe esporre le squadre incaricate di questa missione, se la nave continua a combattere.

Nonostante queste limitazioni, la Phalanx, infatti, aumentò significativamente la potenziale sopravvivenza delle fregate, dei cacciatorpediniere e delle principali unità di superficie, delle navi anfibie e delle portaerei della Marina americana durante la Guerra Fredda.

Ciò dovrebbe quindi consentire alle navi di avere una difesa finale, in particolare contro i missili antinave sovietici inviati in massa per saturare le difese avversarie, anche se avevano già utilizzato tutti i loro missili per intercettare il massimo della minaccia.

Il sistema ha inoltre riscosso un successo significativo, equipaggiando la maggior parte delle principali navi della Marina americana, nonché più di 75 classi di navi di superficie in una ventina di marine mondiali.

Sostituisci i Mk15 Phalanx dei cacciatorpediniere americani Arleigh Burke con sistemi CIWS RAM o SeaRAM

Nonostante questo innegabile successo, la Marina americana ha appena annunciato che sostituirà i sistemi Phalanx che equipaggiano i cacciatorpediniere classe Arleigh Burke, per installare invece un sistema RAM RIM-116, o il suo, più limitato, SeaRAM, come parte di il programma Destroyer Modernization 2.0, o DDG 2.0.

Ricarica della RAM CIWS in mare
A differenza dei silos Mk41, i sistemi Mk49 del Ram possono essere ricaricati in mare, ma la procedura è relativamente macchinosa e complessa, come mostra questa foto.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Flotta di superficie | Notizie sulla difesa | Conflitto nello Yemen

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli