La costruzione degli ultimi due SSBN Borei della Marina russa inizierà quest'anno.

Avendo appena annunciato il prossimo avvio dei lavori sugli ultimi due SSBN Boreï, la Russia è oggi l'unico paese che riesce a varare e consegnare, ogni anno, più sottomarini che cacciatorpediniere e fregate.

Meglio ancora, la Marina russa riceverà, nei prossimi sei anni, solo sei fregate della classe Admiral Gorshkov, una nave del peso di sole 5 tonnellate, che è, tuttavia, la più grande unità da combattimento di superficie prodotta dall'industria navale russa post-sovietica. forza.

Ammetterà in servizio, nello stesso periodo, cinque, forse sette, SSGN della classe Iassen, di 8 tonnellate di superficie, nonché sei SSBN delle classi Boreï-A e Boreï-AM, di 600 tonnellate ciascuna. in superficie, o almeno 15 grandi sottomarini a propulsione nucleare.

La costruzione degli ultimi due SSBN Borei-AM inizierà nel 2024 per la Marina russa

Si tratta proprio della costruzione degli ultimi due SSBN di classe Boreï, che inizierà nel 2024, Lo riferisce l'agenzia Tass, citando una fonte del ministero della Difesa russo.

Queste navi saranno la terza e la quarta unità del terzo lotto di SSBN russi di classe Borei. Il primo lotto di tre navi di classe Borei è stato consegnato alla Flotta del Nord (una nave) e alla Flotta del Pacifico (due navi), dal 2012 al 2014, al ritmo di un sottomarino all'anno.

SSBN Borei
La classe Borei sarà stata divisa in tre lotti, e altrettante sottoclassi: Borei, Borei-A e Borei-AM.

Il secondo lotto ha coinvolto 5 sottomarini di una versione avanzata, denominata Boreï-A, con apparecchiature di comunicazione e rilevamento più moderne, nonché un'idrodinamica riprogettata, per conferire loro maggiore velocità, maggiore manovrabilità e maggiore discrezione.

Come il primo Boreï, il Boreï-A trasporta 16 missili balistici RSM-56 Bulava SLBM, con una gittata stimata di oltre 10 km, che possono trasportare fino a 000 testate nucleari a traiettoria indipendente MIRV. Il primo dei Borei-A, il Knjaz Vladimir, è entrato in servizio nel 2020, mentre l'ultima unità del secondo lotto, il Knyaz Pozarskiy, devono essere nel 2024, due per la Flotta del Nord, gli altri tre per quella del Pacifico.

Il terzo, e per il momento ultimo lotto, della SSBN Borei, coinvolge quattro navi. La costruzione dei primi due, il Knjaz Potëmkin e Dmitry Donskoj, è iniziata nel 2021. Le due navi dovrebbero unirsi alla Flotta del Nord nel 2026 e nel 2028.

La terza e la quarta Boreï di questo lotto, e ultime navi della classe, secondo la pianificazione attuale, dovrebbero essere consegnate, secondo la fonte citata dalla Tass, nel 2029 e nel 2030, al ritmo di una nave per flotta.

6 SSBN per la flotta del Nord e 6 per la flotta del Pacifico nel 2030

Secondo questa fonte, infatti, le due principali flotte della Marina russa, la Flotta del Nord, con sede a Murmansk, e la Flotta del Pacifico, a Vladivostok, disporranno ciascuna di 6 Borei SSBN nel 2030.

SSBN Borei
Secondo l'attuale GPV, ciascuna delle due principali flotte russe schiererà, alla fine del decennio, 6 SSBN di classe Borei, ovvero tanti quanti la Marina americana prevede di avere SSBN di classe Columbia.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Forze deterrenti | Notizie sulla difesa | Armi strategiche

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli