L'industria navale statunitense non riesce a consegnare i 2 sottomarini nucleari promessi all'anno, e questo è un grosso problema!

La Marina americana e il Pentagono hanno grandi ambizioni, che fanno molto affidamento sull’aumento dei tassi di produzione dell’industria navale statunitense, per poter affrontare la Cina e la sua potente Marina in rapida evoluzione. I cantieri americani dovranno, infatti, produrre ogni anno due sottomarini d'attacco nucleari e un sottomarino nucleare molto più grande con missili balistici, per dare sostanza alla flotta auspicata dall'Ammiragliato americano.

Tuttavia, questo settore sembra faticare ad aumentare i propri ritmi di produzione, come dimostra la legge finanziaria del Pentagono per il 2025, attualmente in fase di elaborazione, che prevede solo di ordinare un unico SSN di classe Virginia, in quello che sembra molto, verso un'inevitabile regressione alla media.

Un singolo sottomarino d'attacco nucleare SSN Virginia di classe Block IV ordinato dalla Marina degli Stati Uniti nel 2025

Dopo aver ordinato due nuovi sottomarini d'attacco nucleari di classe Virginia nel 2023 e nel 2025, la Marina degli Stati Uniti si sta preparando, secondo le informazioni ottenute da diversi siti specializzati nella difesa, attraverso l’Atlantico, per ordinare solo un Virginia nel 2025.

Stabilimento produttivo SSN Virginia
I cantieri navali americani stanno costruendo 8 sottomarini di classe Virginia contemporaneamente e in qualsiasi momento, a diversi stadi di completamento.

Ciò costituirebbe, eventualmente, un tacito riconoscimento delle difficoltà incontrate dal due cantieri navali impegnati nella costruzione di sottomarini americani, Huntington Ingalls Industries, Newport News, Virginia, e General Dynamics Electric Boat, Groton, Connecticut.

Queste due società hanno condiviso, finora, la costruzione degli SSN classe Virginia, dal 1999, mentre GDEB ha iniziato, nel 2022, la costruzione del primo SSBN classe Columbia, destinato a sostituire l'Ohio dal 2031, fino al 1942, e la consegna dell'ultima nave della classe.

L’industria navale statunitense è in saturazione produttiva e non è in grado di progredire

Ci sono, oggi, sei Virginia in costruzione prima del loro lancio, e due già lanciati, attualmente in fase di completamento. La costruzione di queste navi è iniziata nel 2020, con due nuove navi all'anno, fino al 2023.

Sapendo che in media ci sono 5 anni tra l’inizio dei lavori e la consegna alla Marina americana, i cantieri americani hanno quindi raggiunto il loro formato critico, con 8 navi in ​​costruzione alla fine del 2023, per sostenere il ritmo di 2 SSN all’anno.

Tuttavia, questa visione è fuorviante. In effetti, la costruzione di un unico SSBN di classe Columbia è iniziata nel 2022, anche se ci vorranno 10 anni per consegnare la nave e rispettare i termini di consegna.

Industria navale statunitense Lancio di un Virginia Block IV SSN
La produzione industriale americana potrebbe certamente sostenere il ritmo di 2 SSN della Virginia consegnati ogni anno. Ma sarà molto difficile riuscirci, dovendo consegnare contemporaneamente un SSBN Columbia all’anno.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 Costruzioni navali militari | Analisi della difesa | Contratti di difesa e bandi di gara

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli