Russia, Ucraina, Stati Uniti…: la legge francese sulla programmazione militare è già obsoleta nel 2024?

Per molti aspetti, le certezze che hanno prevalso durante la stesura della Legge francese sulla programmazione militare 2024-2030, in Francia come in tutto il blocco occidentale, alla fine del 2022, sono stati profondamente sconvolti dagli sviluppi del conflitto ucraino, dalla potenza militare e industriale russa e persino dalle posizioni americane, presenti e future.

Che si tratti del dimensionamento della deterrenza o degli eserciti, del calendario degli attuali sviluppi tecnologici, e anche del ruolo che Parigi, come Londra, sarà probabilmente chiamata a svolgere negli anni a venire, per garantire la sicurezza del vecchio continente, tutto si sono profondamente evoluti, descrivendo una minaccia, quindi deve affrontarla, estranea a quelle prese di mira da questo LPM.

Le certezze della Legge francese sulla programmazione militare 2024-2030 sono andate in frantumi negli ultimi mesi

Sulla base dei risultati di la revisione strategica del 2022, redatta dopo le elezioni presidenziali francesi, la Legge di Programmazione Militare 2024-2030, dovrà disciplinare l'intero sforzo di difesa del Paese nei prossimi sette anni. Determina, in particolare, la struttura degli eserciti, il principale equipaggiamento che sarà acquisito o modernizzato, le tecnologie che saranno sviluppate e stanzia i mezzi di bilancio per raggiungere questo obiettivo.

E l’LPM 2024-2030 non mancava di ambizioni, promettendo di portare il bilancio delle forze armate a 67 miliardi di euro nel 2030, il doppio di quello del 2015. Anche tenendo conto dell’inflazione passata e della probabile inflazione futura, questo aumento è considerevole , e avrebbe soddisfatto, senza dubbio, qualsiasi soldato a metà degli anni 2010.

Legge sulla programmazione militare del Senato Lecornu
Nonostante il lavoro esemplare del Ministero delle Forze Armate e dei parlamentari, il LPM 2024-2030 non è stato concepito per rispondere ai cambiamenti osservati nella situazione della sicurezza in Europa negli ultimi due anni.

Tuttavia, il contesto geopolitico, in Europa e nel mondo, si è evoluto notevolmente dal momento in cui è stata scritta la Revisione Strategica, su cui è stato costruito il LPM. Così, nell’autunno del 2022 e nell’inverno del 2023, la Russia ha lottato in Ucraina, preparando con fiducia una controffensiva primaverile che doveva essere decisiva, in particolare per raggiungere la Crimea.

Gli eserciti russi hanno quindi dovuto chiedere una mobilitazione parziale per sostituire le truppe perse durante i primi mesi di guerra, e l'industria della difesa del paese è apparsa fortemente ostacolata dalle sanzioni occidentali. Secondo l’opinione di tutti gli esperti, agli eserciti russi e alla loro industria della difesa occorrerebbe ben più di un decennio per riconquistare un potere operativo simile a quello che avevano prima della guerra.

Un contesto geostrategico europeo in rapido deterioramento

La constatazione, dodici mesi dopo, è chiara. Non solo la controffensiva ucraina fallì, ma gli eserciti di Kiev subirono perdite significative, erodendone le capacità offensive e difensive.

Allo stesso tempo, gli eserciti russi non sembrano incontrare difficoltà a rinnovare il proprio numero, nonostante le spaventose perdite, e beneficiano di un flusso costante di munizioni e nuovi equipaggiamenti, per sostituire quelli perduti o consumati in combattimento.

Quel che è peggio, non solo l’industria russa sembra oggi perfettamente in grado di sostituire le perdite di equipaggiamenti e di fornire munizioni alle forze impegnate in Ucraina, ma, allo stesso tempo, le industrie europee e americane, principali sostenitrici degli eserciti ucraini, d’altro canto, non sono in grado di farlo.

Uralvagonzavod
La rapida trasformazione dell’industria della difesa russa offre oggi a Mosca e ai suoi eserciti mezzi che era quasi impossibile immaginare con un calendario simile nell’autunno del 2022, quando è stata scritta la Revisione Strategica 2022.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Tensioni NATO vs Russia | Alleanze militari | Analisi della difesa

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli