Di fronte all'Abrams M1E3, l'EMBT francese potrà entrare nella generazione intermedia di carri armati da combattimento?

Invece di sviluppare un nuovo carro armato, l'esercito americano ha annunciato qualche settimana fa che si stava muovendo verso un'evoluzione radicale del suo M1 Abrams, per dare vita all'M1E3 Abrams entro la fine del decennio.

Come la Germania e i suoi Leopard 2AX, per gli Stati Uniti, si tratta di rispondere nel miglior modo possibile, nonostante i vincoli di tempo e tecnologici, alle lezioni della guerra in Ucraina, e in particolare all'arrivo massiccio di droni a tutti i livelli di combattimento .

Questo approccio, che si oppone agli obiettivi di un programma MGCS, vuole essere pragmatico per rispondere alle sfide operative, ma anche commerciali, che si presentano oggi.

In questo contesto, anche la Francia, sulla base di un'evoluzione radicale del carro armato Leclerc basato sulla torretta EMBT, deve invitarsi a questa corsa contro il tempo iniziata su entrambe le sponde dell'Atlantico?

La trasformazione robotica del campo di battaglia è in corso

Se c’è una lezione cruciale da imparare dai 19 mesi di guerra in Ucraina, è senza dubbio il ruolo ormai centrale che le tecnologie robotiche, in particolare i droni, hanno assunto sul campo di battaglia.

Leopard 2A4 Ucraina
La guerra in Ucraina ha dimostrato l'utilità dei carri armati, un tempo destinati secondo alcuni al museo.

Questi intervengono in quasi tutti gli spazi di conflitto, sia che si tratti di colpire unità in prima linea, di dirigere il fuoco di artiglieria a lungo e lunghissimo raggio, di effettuare raid aerei o navali contro le retrovie nemiche, e anche di effettuare campagne di terrore contro popolazioni civili.

L’arrivo di questi droni e di altre munizioni nascoste influenza ormai il pensiero operativo degli strateghi militari, al punto da influenzare, insieme ad altri fattori spesso correlati, la progettazione stessa di nuovi equipaggiamenti militari.

È così che i Loyal Wingmen e altri Remote Carrier sono oggi al centro della progettazione di aerei da combattimento di nuova generazione come l'NGAD negli Stati Uniti, il britannico GCAP (Italia/Giappone) e lo FCAS europeo.

Influenzano anche la progettazione di nuove navi militari, siano esse unità da combattimento di superficie come cacciatorpediniere e fregate, grandi navi navali e d'assalto, navi da guerra antimine e persino sottomarini.

Questo è anche il caso nel campo degli armamenti terrestri, siano essi artiglieria, veicoli corazzati da combattimento e di supporto, e ora il signore del campo di battaglia, il carro armato.

T14 Armata
Il T14 Armata russo è stato il primo carro armato a integrare pienamente la rivoluzione della robotica. Tuttavia, le difficoltà incontrate nel suo sviluppo ormai da quasi 10 anni suggeriscono che fosse troppo ambizioso per le attuali tecnologie padroneggiate dall’industria russa.

C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Logo Metadefense 93x93 2 carri armati da battaglia MBT | Germania | Analisi della difesa

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

3 Commenti

  1. Fai come per Rafale, costruire un serbatoio in evoluzione in vista di un utilizzo a lungo termine e tenendo conto degli sviluppi futuri man mano che procedono. Mantenere le competenze nelle nostre industrie e le competenze e l’addestramento negli eserciti

  2. In ogni caso, i tedeschi fanno valere i propri punti di forza (ed è normale), dovremmo fermare questa utopia di Macron, collaborare occasionalmente con altri, ma soprattutto rafforzare il nostro BITD e le nostre tecnologie in tutti i settori (militare e civile).

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli