Berlino svilupperà un nuovo carro armato con Italia, Spagna e Svezia, secondo la stampa tedesca

Secondo la stampa tedesca, Berlino ha firmato un accordo con Italia, Spagna e Svezia, per la progettazione di un nuovo carro armato tedesco. Le minacce al futuro del programma franco-tedesco MGCS stanno diventando sempre più chiare.

È un'informazione inaspettata. Ce ne sono altri che hanno l'effetto di una bomba. Questo è senza dubbio il caso delle rivelazioni di Sito informativo Handelsblatt, che potrebbe mandare in frantumi non solo il programma MGCS, ma anche le speranze francesi nella cooperazione europea in materia di difesa.

Anzi, secondo il spesso ben informato sito tedesco, Berlino avrebbe firmato un accordo con Italia, Spagna e Svezia con l’obiettivo di sviluppare a nuovo carro armato da battaglia. Pochissime informazioni circondano questa rivelazione, tranne che non sappiamo, ad oggi, se questo accordo sarà integrato o meno nel programma franco-tedesco MGCS.

L'ipotesi di Leopard Preferibile 2AX

Con tutta probabilità, visti i tre partner citati, è molto probabile che si tratti dello sviluppo di a nuova versione di Leopard 2 designato Leopard 2AX finora Krauss Maffei Wegmann. L'ipotesi di un modello basato sul KF51 Panther da Rheinmetall è ovviamente possibile, ma molto improbabile.

L’Italia infatti si è già dichiarata a favore del carro armato tedesco per sostituire parte della sua C1 Ariete. Lo sono gli svedesi Stridsvagn 122, versione derivata dal Leoaprd 2A5 entrato in servizio nel 1997. La Spagna ne conta ancora un centinaio Leopard 2A4 insieme ai suoi 220 Leopard 2A6.

Carri armati MBT Stridsvagn 122 in pelle scamosciata | Germania | Contratti di difesa e bandi di gara
Lo Stridsvagn 122 svedese è entrato in servizio alla fine degli anni '90 e probabilmente non durerà fino all'arrivo della nuova generazione di carri armati principali entro il 2040.

In effetti, questi tre paesi si trovano ad affrontare contemporaneamente la necessità di nuovi carri armati pesanti entro 2-5 anni, al fine di modernizzare o espandere la propria flotta. Inoltre, sembrano tutti propensi alla cooperazione europea, sapendo che con quattro paesi il programma diventa possono beneficiare di aiuti e finanziamenti europei.

Ricordiamo a questo proposito che il Fondo Europeo per la Difesa ha lanciato un bando per progetti per lo studio di un carro armato europeo, i cui dossier dovranno essere presentati entro la fine di novembre.

Un nuovo carro armato che affronta il programma MGCS

Tuttavia, questo annuncio rischiascuotere Parigi negli obiettivi dei negoziati con Berlino sul programma MGCS, ma anche FCAS. Sembra infatti che il Ministero delle Forze Armate ne abbia fatto trapelare l'intenzioneimporre all’Italia il programma MGCS, per riorganizzare la condivisione industriale, destabilizzata dal 2019 e dall’arrivo di Rheinmetall.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 carri armati da battaglia MBT | Germania | Contratti di difesa e bandi di gara

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

2 Commenti

  1. Finanziamenti europei, quindi noi francesi finanzieremo i tedeschi per attrezzature che fanno concorrenza alla nostra, non è bella la vita? Inoltre, anche gli spagnoli, gli italiani e gli svedesi con cui collaboriamo in termini di difesa ci renderebbero un "bambino nelle retrovie". Macron il nostro invincibile e indicibile Giove ha ancora preso nella derche x 4. I tedeschi ci stanno rovinando senza sparare un colpo grazie ai suoi molteplici tradimenti!

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli