Il cannone a microonde THOR dell'aeronautica americana ha messo fuori combattimento uno sciame di droni nei test nell'aprile 2023

Nell'aprile 2023, l'US Air Force Research Lab ha dimostrato l'efficacia della sua pistola a microonde THOR eliminando uno sciame di droni durante i test condotti nel New Mexico.

da l'attacco del 2018 alla base aerea russa di Khmeimem in Siria da parte di uno sciame di 13 droni armati di munizioni e lanciato da un piccolo villaggio a 70 km da esso, il rischio rappresentato da sciami di droni è diventato una delle priorità dell'aeronautica americana, che deve garantire la protezione di molte basi esposte a questo tipo di attacco nel mondo.

Troppo piccoli per essere rappresentati dai tradizionali sistemi antiaerei, troppo veloci per essere distrutti dalle armi leggere e troppo numerosi per i sistemi a energia diretta come i laser ad alta energia, gli sciami di droni dovevano trovare una risposta dedicata. .

Ecco come è nato il sistema Tactical High-Power Operational Responder o il programma THOR, una pistola a microonde sviluppata dall'US Air Force Research Lab.

Testato per la prima volta nel sito di White Sands nel New Mexico nel 2018, il THOR si basa su una pistola a microonde direzionale, un sistema di puntamento e un sistema di alimentazione autonomo integrato in un container da 20 piedi, che consente di essere trasportato da velivoli C-130 e dispiegato autonomamente in tutte le basi aeree USAF.

Come un laser ad alta energia, proietta un raggio energetico verso i suoi bersagli. Ma a differenza di quest'ultimo che si affida all'effetto termico di un raggio laser di superficie ridotta per distruggere i bersagli, il cannone a microonde distrugge i sistemi elettronici di bordo di tutti i sistemi interessati da un raggio molto meno direzionale, rendendo così possibile distruggere contemporaneamente un gran numero di droni nella parte mirata del cielo.

il cannone a microonde direzionale THOR è stato progettato per eliminare gli sciami di droni
Gli sciami di droni rappresentano una minaccia difficile da contrastare con i sistemi antiaerei convenzionali

È proprio questo scenario, e in particolare la distruzione di uno sciame di droni, che è stato testato all'inizio di aprile dall'Air Force Research Lab, presso il Chestnut Test Site della Kirtland Air Force Base, New Mexico.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Armi laser ed energia diretta | Difesa antiaerea | STATI UNITI

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

4 Commenti

  1. […] Dall'attacco effettuato nel 2018 contro la base aerea russa di Khmeimem in Siria da uno sciame composto da 13 droni armati di munizioni e lanciato da un piccolo villaggio a 70 km da essa, il rischio rappresentato dagli sciami di droni è diventato una delle priorità dell'aeronautica americana, che deve garantire la protezione di molte basi esposte a questo tipo di attacco nel mondo. […]

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli