Tra ambizione e delusione: la nuova legge di programmazione militare francese sotto vincoli

Dopo diversi mesi di dichiarazioni ufficiali, fughe di notizie e speculazioni più o meno intenzionali, ieri è stata svelata la nuova legge francese sulla programmazione militare. Questo inquadrerà lo sforzo di difesa francese tra il 2024 e il 2030, sia che si tratti del budget destinato dallo Stato alla missione, ma anche degli obiettivi di format e dei programmi industriali in corso o a venire. Nonostante un budget nettamente aumentato con 400 miliardi di euro di crediti statali e 13 miliardi di euro di entrate eccezionali nei prossimi 7 anni, ovvero il 35% in più rispetto al precedente LPM, ciò non consentirà la ricostruzione delle forze armate francesi per rispondere alle esigenze attuali e future sfide alla sicurezza globale, a causa dei moltissimi vincoli che ad esse si applicano, quali gli impegni di spesa già programmati, le eccezionali esigenze di ricapitalizzazione degli stock, in particolare in termini di munizioni, e gli effetti dell'inflazione.

La formazione delle armate francesi, dunque, cambierà ben poco nei prossimi 7 anni, sia in termini di risorse umane, che vedranno raddoppiare soprattutto i numeri della riserva operativa ma il cui personale attivo rimarrà sostanzialmente lo stesso, che in termini di personale, gli eserciti che attraversano un punto basso situato tra il 2028 e il 2030 in quest'area. Come nella precedente LPM, la progressione del budget avverrà in due fasi. Tra il 2024 e il 2027, ovvero la fine dell'attuale mandato quinquennale, il bilancio aumenterà di 3 miliardi di euro all'anno, quindi di 4,3 miliardi di euro all'anno nei restanti 3 anni. Si tratta, come abbiamo già discusso, di una ripartizione identica a quella attuata in sede di LPM 2019-2025, che prevedeva un incremento di 1,7 miliardi di euro l'anno tra il 2019 e il 2022, quindi di 3 miliardi di euro l'anno fino al 2025, diviso per il termine elettorale. Possiamo quindi essere relativamente certi dell'applicazione della LPM fino al 2027, ma difficilmente oltre. Inoltre, questo aumento di bilancio non include i 13 miliardi di euro di entrate straordinarie, senza che si sappia con precisione quando ciò sarà effettivamente realizzato.

EBRC Jaguar e1652367121220 Analisi Difesa | Artiglieria | Jet da combattimento
Solo 200 dei 300 Jaguar EBRC saranno consegnati entro il 2030, alcuni degli AMX-10RC modernizzati dovranno andare ai supplementari

Mentre alcuni programmi sono stati evitati, soprattutto quelli legati alla deterrenza o con una forte connotazione politica come FCAS e MGCS, la maggior parte degli altri grandi programmi ha subito una cura dimagrante sul LPM, il più delle volte con uno scaglionamento della produzione e un recupero oltre il 2030. In quest'area sono stati colpiti anche i 3 eserciti. Pertanto, l'esercito avrà solo 200 dei 300 Jaguar EBRC, 1345 dei 1808 Griffon e 1405 dei 2038 Serval del programma Scorpion, mentre solo 160 dei 200 Leclerc saranno modernizzati entro questa data. D'altra parte, avrà i 109 cannoni CAESAR NG previsti, oltre a 24 sistemi di difesa antiaerea ravvicinata Serval Mistral e 12 sistemi anti-drone Serval LAD, e tutti i 17 sistemi di droni terrestri Patroller pianificati. Riceverà infine almeno la metà dei 26 sistemi di artiglieria a lungo raggio previsti a lungo termine, essendo spesso citato in questo campo il sistema americano HIMARS, anche se non si escludono altre alternative, in particolare di produzione nazionale o europea.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Analisi della difesa | Artiglieria | Aerei da caccia

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

5 Commenti

  1. […] In effetti, se la Francia puntasse davvero a sviluppare un proprio sistema, che offrirebbe un valore aggiunto operativo non trascurabile in questo ambito, sarà probabilmente necessario rivolgersi ad altri partner, al di fuori dell’ambito europeo, nella speranza di ottenere qualche successo nelle esportazioni. Ciò che è certo, tuttavia, è che gli annunci tedeschi di oggi giocano contro l’emergere di un sistema di lancio di razzi di progettazione francese, mentre le considerazioni di bilancio sono cruciali nel quadro del LPM 2024-2030. […]

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli