I Paesi Bassi si rivolgono a Stati Uniti e Israele per capacità di attacco a lungo raggio

Dall'inizio dell'aggressione russa contro l'Ucraina, i Paesi Bassi sono stati uno dei paesi europei che ha maggiormente cambiato la propria posizione di difesa. Già nel maggio 2022, Amsterdam ha annunciato un aumento di 5 miliardi di euro dei suoi investimenti per la difesae, ovvero una crescita del 40%, per raggiungere uno sforzo di difesa superiore al 2024% del PIL del Paese entro il 2, dove era solo dell'1,41% nel 2021, e cheera previsto nel 2020 di abbandonare l'obiettivo di difesa della NATO. Due mesi dopo, a luglio, le autorità olandesi pubblicarono un nuovo Libro bianco molto ambizioso, prevedendo, oltre ad un incremento dello sforzo di difesa, l'ammodernamento di tutti i mezzi corazzati delle forze di terra, uno sforzo importante per dotarsi di una difesa antiaerea terrestre e navale rafforzata, l'attuazione di un terzo squadrone di caccia equipaggiato con F-35A, nonché l'acquisizione di capacità di attacco a lungo raggio per i 3 eserciti. È per soddisfare quest'ultima ambizione che le autorità olandesi hanno annunciato pochi giorni fa un ambizioso piano di acquisizione.

Così, dopo Germania, Finlandia e Polonia, l'aeronautica olandese ha annunciato che anche loro avrebbero sospettato il missile JASSM-ER per armare il loro F-35A. Con una portata di 1000 km, questo missile da crociera aviotrasportato da una tonnellata, lungo 4,23 metri, opera a velocità subsonica a bassissima quota. Ha anche una bassa superficie radar equivalente e una ridotta radiazione infrarossa che lo rende difficile da rilevare e quindi da contrastare. Il missile trasporta anche una testata WDU-42/B da 450 kg progettata per penetrare e distruggere bersagli altamente temprati. Dispone infine di un cercatore di infrarossi intelligente e di un collegamento dati, in modo da rafforzare la sua precisione terminale e la valutazione della sua efficacia, anche in caso di disturbo elettromagnetico. È anche relativamente economico, con un prezzo unitario leggermente superiore a $ XNUMX milione nei dati pubblici.

JASSM in volo GAO.jpg Analisi della difesa | Aerei da caccia | Bilanci delle Forze Armate e sforzi di difesa
Il JASSM-ER ha un cercatore finale di infrarossi per aumentarne la precisione

Amsterdam ha anche annunciato la sua intenzione di equipaggiare le quattro fregate di classe Di Zeven Provinceen, ma anche il 4 Sottomarini d'attacco della Marina reale olandesee missile da crociera RGM/UGM-109E Tomahawk Land Attack Missile (TLAM-E Block IV), ultima versione e unica variante ancora in produzione del Tomahawk. Con una portata di oltre 1.600 km, il Tomahawk trasporta, a velocità subsonica e bassa quota come dovrebbe essere, un carico militare di 1000 libbre, ovvero 450 Kg. Si svolge a bordo di navi di superficie nei silos del sistema VLS Mk41 che equipaggiano le 4 fregate olandesi, oppure possono essere lanciati tramite una capsula a cambio medio dai tubi lanciasiluri standard da 21 pollici (533 mm) che armano la maggior parte dei sottomarini della NATO. Oltre alla US Navy, il TLAM è attualmente in servizio anche con le forze navali britanniche, e presto equipaggerà nuovi cacciatorpediniere e sottomarini australiani, canadesi e giapponesi.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

Metadefense Logo 93x93 2 Analisi della difesa | Aerei da caccia | Bilanci delle Forze Armate e sforzi di difesa

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità,
a partire da 1,99 €.


Per ulteriori

5 Commenti

  1. Allo stesso tempo, stiamo parlando di un Paese che ha venduto l'anima ai cinesi, che ha poco spirito europeo e che rifugge assolutamente da tutto ciò che viene dall'Europa.
    In compenso, per sfruttare il transito internazionale su questi porti, sono presenti.

  2. […] Già scelto da Amsterdam a scapito dell'HIMARS qualche settimana fa, e da Copenaghen qualche mese prima, il PULS è un'evoluzione del lanciarazzi Lynx sviluppato dalla Israeli Military Industry (IMI) per armare le forze armate israeliane . Particolarmente versatile come il sistema HIMARS, può implementare razzi di calibro da 122 mm a 370 mm installati in appositi container, offrendo una portata da 40 a 400 km. Inoltre, i negoziatori israeliani sembrano essere particolarmente collaborativi, Madrid vorrebbe ottenere un tasso di produzione nazionale di circa il 75% per un programma il cui budget complessivo non supererebbe i 290 milioni di euro tra il 2023 e il 2028. È molto probabile che questi requisiti spieghino l'assenza di un'offerta della Lockheed-Martin con gli HIMARS. Ovviamente il gruppo americano ha intenzione di ottenere una commessa ben più consistente per pensare ad insediare una produzione locale. […]

  3. […] In effetti, i due grandi industriali del BITD terrestre tedesco si sono impegnati a siglare partenariati con i due principali attori del settore in ambito occidentale. Così Krauss-Maffei Wegmann, il progettista di Leopard 2 et du Puma, a présenté en décembre 2022 un remplaçant potentiel au MARS II de la Bundeswehr, basé sur le système PULS de l'israélien Elbit, celui-là même qui vient de s'imposer aux Pays-bas face à l'HIMARS americano. […]

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli