Perché il sottomarino russo Belgorod e il siluro nucleare Poseidon 2M39 non cambiano nulla?

In occasione della campagna per le elezioni presidenziali russe del 2018, il presidente uscente Vladimir Putin ha causato un certo stupore in Occidente. presentando pubblicamente alcuni programmi militari “rivoluzionari”., dovrebbe dare un vantaggio decisivo agli eserciti russi per il decennio a venire. Tra questi programmi, i missili RS-28 SARMAT ICBM e l'aliante ipersonico Avangard dovrebbero entrare in servizio quest'anno, mentre il missile ipersonico aviotrasportato Kinzhal ha già equipaggiato alcuni Mig-31K modificati dal 2019. Il missile da crociera a propulsione nucleare Burevestnik ne ha di più o meno caduto nell'oblio. Per quanto riguarda il siluro pesante 2M39 Kanyon a propulsione nucleare, denominato anche Poseidon o Status-6, dovrebbe presto entrare in servizio attivo, mentre il sottomarino Belgorod, che lo utilizzerà, è appena stato consegnato alla Marina russa.

Lungo 24 metri e con un diametro di 2 metri, il siluro Kanyon è infatti un drone autonomo alimentato da un reattore nucleare miniaturizzato, che gli consente di raggiungere velocità molto elevate intorno ai 100 nodi, e dotato di un'autonomia superiore a 6000 km, sufficienti per attraversare l'Atlantico da una parte all'altra, a profondità fino a 1000 metri. Inoltre, il Kanyon trasporta un carico nucleare di 100 kilotoni equivalente a quello implementato dai singoli sistemi di rientro atmosferico MIRV, con una capacità di distruzione strategica. Lo scenario per l'uso di quest'arma si basa su un pre-schieramento da parte del sottomarino missilistico nucleare modificato Belgorod o del Khabarovsk modificato a tale scopo, consentendo al siluro di colpire installazioni portuali o litorali dell'avversario, come il porto militare di Norfolk. Per la sua struttura, tale esposizione causerebbe danni molto significativi alla flotta attraccata, la distruzione delle infrastrutture militari e degli obiettivi costieri e la contaminazione di una vasta area costiera che richiede l'evacuazione definitiva di questo spazio.

Il siluro nucleare oceanico autonomo Russian Status-6 Poseidon è alimentato da un reattore nucleare miniaturizzato

Per trasportare il Kanyon, la Marina russa ha appositamente modificato il sottomarino missilistico da crociera Belgorod. La costruzione della nave iniziò nel 1992, prima di essere abbandonata pochi anni dopo per mancanza di fondi. Nel 2012 lo Stato Maggiore della Marina russa ha rilanciato la costruzione del sottomarino, su piani modificati rispetto alle navi del progetto 949AM Antey (Oscar 2 nella designazione NATO), per portarne la lunghezza da 154 a 184 metri, e la sua dislocamento sottomarino da 20.000 tonnellate a 30.000 tonnellate, rendendolo il più grande sottomarino in servizio al mondo dopo che l'ultimo tifone russo è stato messo in riserva. Pertanto, la nuova nave sarà in grado di implementare fino a 6 siluri Kanyon, beneficiando al contempo della maggiore discrezione dell'Antey, molto superiore a quella dei vecchi sottomarini russi. Infatti, secondo la comunicazione russa, spesso ripetuta in Occidente, l'arrivo della coppia Belgorod/Kanyon dovrebbe sconvolgere profondamente gli equilibri strategici nell'Atlantico, ponendo una minaccia diretta per i porti americani, tanto più che con la sua velocità, profondità e portata , il Kanyon sarebbe impossibile da intercettare. Abbiamo lì tutte le caratteristiche di ciò che ai tedeschi piaceva progettare sotto il termine Wunderwaffen, o arma miracolosa. Tuttavia, la realtà è ben diversa...


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE