L'Argentina è interessata al Kfir israeliano e al JF-17 sino-pakistano per modernizzare le sue forze aeree

Prima della guerra delle Falkland, nel 1983, l'aeronautica argentina schierò quasi un centinaio di moderni caccia Dassault Mirage IIIEA, IAI Dagger (copia senza licenza del Mirage V) e A-4B/C/P Skyhawk, mentre le forze aeree navali avevano circa venti aerei A-4Q Skyhawk e 6 Dassault Super-Etendard, che la rendono una delle forze aeree più potenti e meglio equipaggiate del Sud America. Se la guerra delle Falkland intaccò pesantemente queste truppe, con la perdita di 22 Skyhawks, 11 Daggers e 2 Mirage III, furono soprattutto le sanzioni occidentali e le conseguenze delle ripetute crisi economiche che colpirono il Paese a decimare le sue forze aeree. Oggi Buenos Aires allinea, in termini di flotta da caccia, solo 23 A-4AR Skyhawk modernizzati ma di età canonica, e 6 aerei da addestramento e attacco FMA IA-63 Pampa III, derivati ​​dell'addestratore IA-63 Pampa.

Le autorità argentine stanno cercando da molti anni di modernizzare questa flotta da caccia, nonostante il contesto di bilancio più difficile che il Paese ha attraversato. Tuttavia, Buenos Aires si è sempre scontrata, finora, con un severo veto da parte di Londra, attraverso le sue due aziende chiave in campo aeronautico, il produttore di motori Rolls-Royce e soprattutto il produttore di seggiolini eiettabili Martin-Baker, che ora equipaggia quasi tutti dei dispositivi di combattimento progettati e fabbricati dal blocco occidentale. Tuttavia, secondo dichiarazioni del generale di brigata xavier isac Comandante dell'aviazione argentina, Buenos Aires è più determinata che mai a modernizzare la propria flotta con, oltre a 6 nuovi Pampa III che saranno ordinati, due modelli di velivoli in linea di vista, il sino-pakistano JF-17 Thunder, e, cosa più sorprendente, un'offerta usata di Kfir di Israel Aircraft Industrie.

JF-17 Block III Thunder ha un'avionica molto moderna e può implementare munizioni occidentali e cinesi

L'ipotesi JF-17 è stata sollevata per diversi anni da Buenos Aires. Questo caccia monomotore è stato progettato dalla cinese Chengdu e dall'industria aeronautica pakistana per modernizzare l'aviazione di Islamabad, e presenta prestazioni eccellenti e l'avionica più moderna per un prezzo di acquisto molto interessante. Nella sua versione Block III, il velivolo dispone di un radar KLJ-7A dotato di un'antenna attiva AESA, un sistema di rilevamento a infrarossi IRST, un mirino per casco e una suite di difesa elettronica, e può implementare missili cinesi di nuova generazione come il PL a corto raggio -10E e la portata di 15 km PL-120E, oltre a numerose munizioni aria-superficie e aria-superficie. Inoltre, può essere equipaggiato con il nuovo motore a turbogetto cinese WS-13 al posto del Klimov RD-93, ma anche con un sedile eiettabile cinese al posto del Martin-Baker PK16LE che equipaggia velivoli destinati all'aviazione pakistana.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE