La Germania può diventare il pilastro della difesa europea in divenire?

L'aggressione russa contro l'Ucraina ha infranto molte certezze in Europa sulla realtà della sicurezza del vecchio continente. Il Paese che oggi risente maggiormente di questi cambiamenti non è altro che quello che il 27 febbraio, appena 4 giorni dopo l'inizio dell'offensiva russa ha annunciato il cambiamento più radicale della propria politica, abbandonando 30 anni di Soft-Power e OstPolitik per misure spettacolari per modernizzare e rafforzare le sue forze armate, con una dotazione immediata di 100 miliardi di euro e un budget annuale che sarà aumentato oltre il 2% del PIL richiesto dalla NATO dal 2014, rispetto all'1,53% di oggi. Se Berlino è ancora molto dipendente economicamente da Mosca, in particolare per quanto riguarda il suo approvvigionamento energetico, questo cambiamento radicale in termini di sforzo di difesa sconvolgerà profondamente la mappa geopolitica in Europa, ponendo Berlino al vertice della piramide della difesa in Europa in termini di investimenti . Ma la Germania diventerà il pilastro della nuova difesa europea che sta prendendo forma, come già lo è per l'economia?

Va detto che in termini di difesa, la Germania fa molta strada. Anche se la sua spesa annuale in quest'area eguaglia e addirittura supera quella della Francia, gli eserciti tedeschi hanno sofferto per quasi 30 anni di una politica di difesa al limite della demagogia, erodendone considerevolmente le capacità operative. Pertanto, nonostante una forza aerea di oltre 200 aerei da combattimento Typhoon e Tornado, la Luftwaffe fatica a schierare più di uno squadrone pronto al combattimento in meno di 1 mese. Lo stesso vale per la sua flotta da combattimento, che ha registrato addirittura 4 anni fa disponibilità zero dei suoi 6 sottomarini di tipo 212, e solo un terzo delle sue forze meccanizzate, con una disponibilità effettiva appena pari a quella di un battaglione per una flotta di carri armati leopard 2 di 359 esemplari. Infatti, nel primo giorno di guerra in Ucraina, il Capo di Stato Maggiore della Bundeswehr, ilIl tenente generale Alfons Mais, ha rilasciato una chiara dichiarazione "la Bundeswehr, che ho l'onore di comandare, resta oggi a mani quasi vuote, e con risposte molto limitate ai bisogni dell'alleanza (atlantica)”.

nel giugno 2018, meno di un terzo del principale equipaggiamento degli eserciti tedeschi era effettivamente operativo e i suoi 6 sottomarini di tipo 212 non erano disponibili.

Nei 30 anni trascorsi dalla caduta del muro di Berlino e dalla riunificazione delle due Germanie, gli eserciti tedeschi sono diventati una formidabile struttura per spendere i fondi pubblici in modo inefficiente, in gran parte a causa di una classe politica e dell'opinione pubblica slegata dalle proprie esigenze di difesa. In tal modo, le nuove fregate della marina tedesca sono così debolmente armate che le navi francesi servano come arsenali galleggianti in confronto (sarcasmo!), Berlino stimava fino a pochi mesi fa che la loro funzione sarà limitata alle missioni a bassa intensità, in particolare nel Mediterraneo e lungo le coste africane. Allo stesso modo, durante l'intervento europeo sulla Siria è emerso che il Tornado tedesco non era più in grado di condurre operazioni notturne a causa dell'illuminazione difettosa della cabina di pilotaggio. Sulla scena politico-pubblica, la questione se i droni MALE debbano essere armati o meno, e anche se Berlino possa partecipare a un programma europeo di droni potenzialmente armati, è stato uno dei grandi temi dell'ultima campagna elettorale. Infine, a causa del suo piccolo formato e delle sue difficoltà di reclutamento, la Bundeswehr è diventata l'esercito occidentale che spende di più ogni anno per soldato, in parte a causa dell'uso eccessivo di appaltatori privati ​​a tutti i livelli operativi. Infatti, oggi, gli eserciti tedeschi stanno affrontando sfide enormi in termini di disponibilità e obsolescenza del proprio equipaggiamento, ma anche in termini di formato, e soprattutto di modello strutturale, per sperare di ripristinare le sue capacità militari coerenti. con il rango economico del paese in Europa e nel mondo.


Il resto di questo articolo è riservato agli abbonati

Gli articoli ad accesso completo sono disponibili nella sezione “ Articoli gratuiti“. Gli abbonati hanno accesso agli articoli completi di Analisi, OSINT e Sintesi. Gli articoli negli archivi (più vecchi di 2 anni) sono riservati agli abbonati Premium.

A partire da € 6,50 al mese – Nessun impegno di tempo.


Related posts

Meta-Difesa

GRATIS
VEDERE