Il Giappone sviluppa il proprio cannone elettrico per completare la sua difesa antimissilistica

La tecnologia dei cannoni elettrici, o cannoni ferroviari, è stata apprezzata da molti anni fa, in particolare negli Stati Uniti, dove la Marina americana aveva investito diverse centinaia di milioni di dollari per sviluppare un proprio modello. Ma ormai da qualche tempo, e soprattutto da quando il programma è stato abbandonato dal Pentagono che dà priorità alle armi ad energia diretta come i laser ad alta energia e i cannoni a microonde, l’entusiasmo per questo argomento sembra essersi un po’ esaurito. Anche il programma cinese, che fece notizia tre anni fa quandoun cannone a rotaia è stato osservato su una nave da trasporto cisterna per i test, sembra evaporato, almeno sulla scena pubblica. Per Tokyo, invece, questa tecnologia è di interesse strategico., specialmente per affrontare alcune carenze dello scudo antimissilistico attualmente in servizio, e affrontare così le nuove armi ipersoniche cinesi, nordcoreane e russe.

Ricorda che un cannone elettrico sostituisce l'energia prodotta dalla combustione chimica per muovere il proiettile un forte campo magnetico offrendo velocità di uscita della volata molto elevate che possono raggiungere e superare i 2000 m/secondo, cioè Mach 6. I proiettili così propulsi hanno infatti un'energia cinetica molto elevata, che conferisce loro una gittata aumentata che può raggiungere e anche superare i 200 km, ed una altissima velocità compatibile con le esigenze della moderna difesa antiaerea e antimissile. Inoltre, l'assenza di propellente chimico dovrebbe ridurre la logistica, consentire cadenze di fuoco molto elevate, offrire uno screening avanzato del bersaglio controllando la potenza dei colpi e ridurre il rischio di incendio se l'arma dovesse essere presa di mira. D'altra parte, per funzionare, i Rail Guns richiedono una fonte molto significativa di energia elettrica, nonché materiali molto avanzati per resistere agli immensi vincoli termici e meccanici implementati.

Prototipo di test del cannone ferroviario negli Stati Uniti Defense News | Cannone elettrico a rotaia | Contratti di difesa e bandi di gara
Nel giugno 2021, la Marina degli Stati Uniti ha annunciato che avrebbe sospeso i finanziamenti per il suo programma di cannoni elettrici.

Nonostante queste allettanti promesse, la tecnologia Rail Gun, se non propriamente abbandonata da molti paesi, ha visto le sue ambizioni ridursi negli ultimi anni, e gli investimenti ad essa dedicati diminuire significativamente. Ci sono diverse ragioni per questo. In primo luogo, la tecnologia dell'artiglieria convenzionale ha fatto enormi progressi negli ultimi anni, in particolare con l'arrivo di nuove munizioni dotate di propulsione aggiuntiva, che consentono di ampliare notevolmente la gittata dei pezzi esistenti. Pertanto, il proiettile Vulcano M982 di Leonardo nelle versioni da 127 mm e 155 mm può raggiungere obiettivi oltre i 70 km e Le munizioni Assegai V-LAP di Rheinmetall possono superare la portata di 80 km da un obice G6. Considerando le esigenze tattiche legate all'artiglieria moderna, queste portate sono sufficienti per la maggior parte degli scenari, gli attacchi più distanti sono affidati all'artiglieria a lungo raggio che utilizza missili balistici o all'aviazione da caccia.


C'è ancora il 75% di questo articolo da leggere, Iscriviti per accedervi!

I Abbonamenti classici fornire l'accesso a
articoli nella loro versione completa;e senza pubblicità.

Meta-Defense festeggia il suo 5° anniversario!

LOGO meta difesa 114 Notizie sulla difesa | Cannone elettrico Railgun | Contratti di difesa e bandi di gara

- 20% sul tuo abbonamento Classic o Premium, con il codice Metanniv24, jusqu'au Solo il 21 maggio !

Offerta valida dal 10 al 21 maggio per la sottoscrizione online di un nuovo abbonamento Classic o Premium, annuale o settimanale sul sito di Meta-Defense.


Per ulteriori

1 COMMENTO

I commenti sono chiusi.

SOCIAL NETWORKS

Ultimi articoli